Lidl
3,1 su 5 stelle.
Scrivi una recensione

Posizioni disponibili in Lidl - Bologna, Emilia-Romagna

Mostra altri uffici

Annunci per Lidl vicino a questa località: Bologna, Emilia-Romagna

Scopri 3 annunci presso Lidl vicino a questa località: Bologna, Emilia-Romagna

Visualizza gli annunci di lavoro per categoria

Vendita

8 annunci di lavoro

Stipendi di Lidl - Bologna, Emilia-Romagna

La stima dello stipendio è calcolata in base a informazioni ottenute da 2 dipendenti, utenti e annunci di lavoro presenti e passati su Indeed.

Valutazioni di Lidl - Bologna, Emilia-Romagna

La valutazione è calcolata sulla base di 16 recensioni ed è in continua evoluzione.

2.5020193.0020202.7520211.6720225.002023

Recensioni dei dipendenti su Lidl - Bologna, Emilia-Romagna

cassiera in questa località: Bologna, Emilia-Romagna
in data 25 gennaio 2022
ambiente un pó stressante ma ottimo stipendio
ambiente abbastanza stressante con ritmi pressanti ma ottimo stipendio, ambiente giovane e energico
Assistente vendite in questa località: Bologna, Emilia-Romagna
in data 4 gennaio 2023
Velocità, efficienza, buona paga
Mi sono trovato bene sin da subito col mio gruppo di lavoro, persone moderne sveglie e simpatiche. Un piacere lavorare con loro. Non ci si ferma mai, bisogna sempre fare qualcosa. Ma se ti pagano, dovresti lavorare e non girarti i pollici, quindi non critico la freneticità e il ritmo.
Addetto alle vendite in questa località: Bologna, Emilia-Romagna
in data 21 giugno 2022
Arroganti coi più deboli, zerbini coi potenti.
Durante il colloquio pre assuntivo ti descrivono l'azienda come se fosse un paradiso a cielo aperto: badge, ordine dell'abbigliamento con le rispettive taglie, i treni che passano sempre in orario, la famiglia prima di tutto, il tempo libero, le fate turchine ecc...Appena metti piede il primo giorno di lavoro, invece, ti rendi immediatamente conto di quanto sia tossico questo ambiente. Nel mio caso avrei dovuto fare il primo giorno di benvenuto, invece mi ritrovo a non essere accolto e salutato da nessuno, senza sapere come si usa il badge, senza l'abbigliamento che sarebbe dovuto arrivare (e che a posteriori non arriverà mai, forse lo avranno spedito dalla Nuova Zelanda tramite mezzi pubblici, altrimenti non si spiega) e anziché conoscere un minimo le persone/dinamiche lavorative e capire cosa avrei dovuto fare, vengo buttato in mezzo alla mischia con una polo da donna piena di polvere a ricevere ordini sconnessi l'uno dall'altro accompagnati da toni prepotenti e irrispettosi (che col passare del tempo scopriremo essere il dessert della casa)."Sarà soltanto il primo giorno" pensai, invece più passava il tempo più mi rendevo conto di essere finito in mezzo a persone negative, arroganti, scontrose e di una frustrazione unica, e con solo un 10-15% di persone equilibrate. Per fare un esempio, la formazione pratica consisteva nel lavorare di fianco a un collega di turno indeterminato da 15-20 anni con alle spalle nevrosi e odio represso nei confronti dell'umanità accumulati nel tempo; tutti i suoi malesseri si ripercuotono su di te soltanto perché sei l'ultimo arrivato, e rincarano anche la dose quando capiscono che tu hai un carattere tranquillo, cercando di approfittarne e di vessarti quanto più possibile senza motivo. La teoria con il Leon? dimenticavo... mi sarebbe dovuta servire prima di approcciarmi in cassa e me l'hanno fatta terminare con due mesi di ritardo, però guai a tergiversare o sbagliare qualcosa sennò i capetti con la camicia che se la sentono manco fossero i CEO di Apple sbuffano in cuffia. Per non parlare del fatto che con la scusa che sei nuovo ti danno 5-6 mansioni da fare contemporaneamente sapendo che andrai fuori tempistica sia perché non hai l'adeguata formazione/ esperienza che perché non c'è abbastanza tempo, e ci godono nel rimproverarti e attuare le loro strategie da deviati al limite del mobbing/bossing con l'appoggio dei loro "giravolante" che devono leccargli i piedi per avere i giorni di ferie o i permessi.Evito di dilungarmi troppo perché non sono l'unico a quanto pare ad aver vissuto questo genere di esperienza lì dentro, avendo letto precedenti recensioni e vedendo la media delle stelle. Credo che la colpa non sia di Lidl in quanto azienda, ma del fatto che dovrebbe essere più attenta nell'assegnare ruoli così delicati a persone frustrate che cambiano faccia durante i controlli/visite/revisioni e che se la scampano facilmente. Questi soggetti poi rovinano la reputazione dell'azienda in modo indiretto. Ci sono anche delle persone brave, ma la maggior parte hanno subito il lavaggio del cervello dagli incamiciati e dai capocchia, e nonostante sappiano di essere vittime del nonnismo e della maleducazione, stringono i denti per aspettare il bonifico ogni 10 del mese e vivere di "mi faccio gli affari miei" per il resto dei loro giorni fino alla pensione. Difficilmente vedrete persone alla mano, cortesi e disponibili fare i responsabili, perché il trend in questa azienda é essere l'esatto opposto. Se gli fai notare anche con educazione che certi comportamenti non vanno bene, preparati a subire ed essere trattato come un alieno dai sudditi del mastro capocchia finché sarai la dentro.Consiglio: Nel caso non doveste capitare in una filiale con gente costruttiva, rispettosa, professionale, coerente e disponibile, stringete i denti e appena ne avete la possibilità scappate come ho fatto io.Buon lavoro 😂
Addetta alle vendite e cassiera in questa località: Bologna, Emilia-Romagna
in data 7 febbraio 2022
Ambiente lavorativo stressante
Ambiente lavorativo stressante, turni che cambiano da un giorno all'altro , un'azienda dove non esiste meritocrazia.
Commesso Addetto alle vendite in questa località: Bologna, Emilia-Romagna
in data 4 febbraio 2022
Ambiete lavorativo iper stressante.
Dimensione lavorativa stressante, mai un attimo di pausa. Impossibilità di gestire il resto degli impegni con il calendario turni sempre all'ultimo momento.

Cosa pensi del tuo datore di lavoro?

Aiuta altre persone in cerca di lavoro condividendo la tua esperienza.

Altre sedi di Lidl

Spiegaci come possiamo migliorare questa pagina
Cosa aggiungeresti o cambieresti?