Primark recensioni

99 recensioni corrispondenti alla ricerca Leggi tutte le 6.247 recensioni
Ordina per: Utilità | Valutazione | Data
5,0
Equilibrio vita privata/lavorativa
Salario/Contratto
Stabilità del lavoro/Carriera
Management
Ambiente lavorativo
Recensione in evidenza
Selezionata da Primark come recensione rappresentativa
Ambiente stimolante e flessibile
adetto alle vendite (Ex dipendente) –  Brescia, Lombardia16 luglio 2019
Lavoravo part time a turni di 5 ore la mattina o la sera.
Esperienza fantastica
Questa recensione è stata utile? 1NoSegnala
1,0
Equilibrio vita privata/lavorativa
Salario/Contratto
Stabilità del lavoro/Carriera
Management
Ambiente lavorativo
Non si ha piu vita
Addetta alle vendite customer service (Ex dipendente) –  Arese, Lombardia12 settembre 2019
Trattati come schiavi, non si hanno permessi, non rispettano le ore di contratto e vari turni. Ti fanno credere tante belle cose ma non ne rispettano una e se solo provi a far valere le tue ragioni ti lasciano a casa.
Aspetti positivi
Amicizia con i colleghi
Aspetti negativi
Non esiste pausa sul part time
Questa recensione è stata utile? 2NoSegnala
5,0
Equilibrio vita privata/lavorativa
Salario/Contratto
Stabilità del lavoro/Carriera
Management
Ambiente lavorativo
Ottima prima esperienza di lavoro
Retail Assistant (Ex dipendente) –  Brescia, Lombardia11 settembre 2019
Ho lavorato presso lo store di Brescia con un contratto di 3 mesi per 20 ore settimanali. I compiti sono operazioni di cassa e sistemazione del negozio.
Buono stipendio, chiedono spesso di fare straordinari ma sono tutte ore pagate.
Ottima come prima esperienza soprattutto per giovani studenti universitari. Ambiente giovanile e dinamico.
Questa recensione è stata utile?NoSegnala
4,0
Equilibrio vita privata/lavorativa
Salario/Contratto
Stabilità del lavoro/Carriera
Management
Ambiente lavorativo
Ambiente stimolante con grandi flussi di clientela
Addetto alla vendita (Dipendente attuale) –  Arese, Lombardia11 settembre 2019
Parlo da part time indeterminato:
Lo stipendio è buono e arriva sempre puntuale, i turni part- time non sono troppo faticosi se si è predisposti a lavorare in un ambiente con enormi flussi di clientela. Colleghi simpatici, lavoro semplice e sicuro.
Questa recensione è stata utile? 1NoSegnala
2,0
Equilibrio vita privata/lavorativa
Salario/Contratto
Stabilità del lavoro/Carriera
Management
Ambiente lavorativo
Ambiente lavorativo precario
Addetta alle vendite (Ex dipendente) –  Arese, Lombardia31 agosto 2019
Non c'è sicurezza sulla continuità, possibilità di fare carriera ma tramite l'agenzia è tutto più complicato
Questa recensione è stata utile?NoSegnala
2,0
Equilibrio vita privata/lavorativa
Salario/Contratto
Stabilità del lavoro/Carriera
Management
Ambiente lavorativo
Sfruttati e basta in base ai loro comodi
Retail Assistant (Ex dipendente) –  Arese, Lombardia23 agosto 2019
Fanno contratto di 2/3 o 5/6 mesi, nel mio caso 5, contratto 20 ore settimanali ( 4giorni da 5 ore alla settimana) continua richiesta di straordinari che, ti dicono che non sei obbligato ma, se non accetti sei già visto male.
5 ore di lavoro senza nemmeno mezza pausa, ti devi nascondere per bere sotto le casse
Supervisor e manager uno più montato dell’altro che trattano i nuovi o in generale quelli “più in basso di loro” con modi cafoni e altezzosi
L’ambiente non è proprio il massimo,poca serietà

La cosa positiva è lo Stipendio
Tutto il resto non molto
Assumono 10/20/30 persone alla volta e ogni tot
Lasciano a casa e riassumono
E quando arriva il momento di farti sapere qualcosa del contratto aspettano l’ultimo giorno
Nel mio caso addirittura si erano dimenticati e ho dovuto chiedere io in ufficio
Aspetti positivi
Stipendio
Aspetti negativi
Tutto il resto
Questa recensione è stata utile? 5NoSegnala
1,0
Equilibrio vita privata/lavorativa
Salario/Contratto
Stabilità del lavoro/Carriera
Management
Ambiente lavorativo
Senza valore, lavorare come una macchina
Addetto alle vendite (Ex dipendente) –  Verona, Veneto9 agosto 2019
Non da andare a lavorare tramite agenzia, divisione tra staff assunto direttamente e agency NETTA, trattati come macchine se non peggio e non vali assolutamente nulla, episodi di cafoneria e maleducazione no comment. Manager e supervisor che si atteggiano come se fossero chissà chi, presuntuosi e arroganti, staff assunto direttamente ruffiano e compiacente. Pessimo luogo in cui lavorare.
Questa recensione è stata utile? 11NoSegnala
1,0
Equilibrio vita privata/lavorativa
Salario/Contratto
Stabilità del lavoro/Carriera
Management
Ambiente lavorativo
ambiente stressante
Retail Assistant (Ex dipendente) –  Firenze, Toscana1 agosto 2019
lavoro adatto a studenti o a persone che vogliono lavorare pattime
Questa recensione è stata utile? 2NoSegnala
3,0
Equilibrio vita privata/lavorativa
Salario/Contratto
Stabilità del lavoro/Carriera
Management
Ambiente lavorativo
Dinamico
Addetta alle vendite (Ex dipendente) –  Arese, Lombardia19 luglio 2019
Perfetto per studenti universitari, difficile da raggiungere con mezzi
Questa recensione è stata utile? 2No 2Segnala
3,0
Equilibrio vita privata/lavorativa
Salario/Contratto
Stabilità del lavoro/Carriera
Management
Ambiente lavorativo
buono
Magazziniere e addetto vendita . (Ex dipendente) –  Brescia, Lombardia12 luglio 2019
ottimo ambiene ma in fase di crescita molto personale inizialmente e col tempo snellito per i costi eccessivi
Questa recensione è stata utile? 1No 2Segnala
4,0
Equilibrio vita privata/lavorativa
Salario/Contratto
Stabilità del lavoro/Carriera
Management
Ambiente lavorativo
Ottimo ambiente ma situazione incerta
Addetto all' insieme delle operazioni ausiliare (Ex dipendente) –  Verona, Veneto2 luglio 2019
Ben retribuito e lavoro stimolante e mai monotono. Purtroppo molto precario sul quale non si può contare.
Questa recensione è stata utile? 1No 3Segnala
1,0
Equilibrio vita privata/lavorativa
Salario/Contratto
Stabilità del lavoro/Carriera
Management
Ambiente lavorativo
Quando il pesce puzza dalla testa
SALES ASSISTANT (Dipendente attuale) –  Arese, Lombardia13 giugno 2019
Il management non sa gestire le risorse umane presenti nello store. Vogliono sempre di più come se le persone che ci lavorano fossero robot. Si è comandati da individui il cui unico scopo è fare fatturato sulla pelle di chi si fa in quattro sbancalando e sudando con quelle maglie di poliestere simil pigiama mentre i manager passano il tempo a fare ordini, a cambiare orari e a leggere mail, oltre che a parlare di calciomercato o di dove sono andati a mangiare la sera prima.
La cosa che fa più ridere sono quelli in giacca e camicia che se vedono qualcosa per terra vicino a se chiamano lo staff per alzare un articolo da terra.
Anche se si ha un manager di riferimento, le decisioni sulla tua carriera vengono prese da altri sulla base di simpatie ed antipatie.
Non si ha adeguata formazione per svolgere una qualsiasi mansione, viene tutto affidato all’auto apprendimento.
Entri part-time e muori part-time (il 90%dei casi). Come cantava Morandi “Uno su mille ce la fa”.
È il classico lavoro da poter fare per poco tempo, per fare esperienza, prima di incorrere in problemi psico-fisici e non a caso c’è un elevato turnover, tanta gente si dimette perché trova di meglio. Finisci i tuoi 5 mesi e poi a casa perché sennò scatta il diritto di prelazione per l’indeterminato.
Aspetti positivi
I colleghi
Aspetti negativi
Tutto il resto
Questa recensione è stata utile? 18NoSegnala
1,0
Equilibrio vita privata/lavorativa
Salario/Contratto
Stabilità del lavoro/Carriera
Management
Ambiente lavorativo
Pessimo ambiente di lavoro
Addetta vendita (Ex dipendente) –  Arese5 giugno 2019
Pessimo ambiente di lavoro, ti sfruttano fino all'osso, si lavora come schiavi e se già chiedi di andare in bagno una seconda volta ti guardano male.
Il posto peggiore dove abbia mai lavorato.
Aspetti negativi
Si lavora come schiavi.
Questa recensione è stata utile? 23No 3Segnala
1,0
Equilibrio vita privata/lavorativa
Salario/Contratto
Stabilità del lavoro/Carriera
Management
Ambiente lavorativo
Un incubo, non si puó descrivere in altri termini. Ecco la VERITÁ
adetto alle vendite (Ex dipendente) –  Campi Bisenzio, Toscana2 giugno 2019
Ho lavorato da Primark per 3 mesi, i più lunghi della mia vita. Sono stata ai camerini e nei reparti. I primi giorni ti mettono a piegare centinaia di maglie per tutte le ore che sei a lavoro, non puoi scambiare mezza parola con i colleghi che vieni richiamata(almeno che non sei simpatico ai supervisor e scherzi con loro),ti viene spiegato una volta e una soltanto come si sistemano gli abiti(ogni capo ha la sua gruccia e il posto dove riporlo all’interno del camerino), peccato che mancano sempre le grucce giuste e che anche i superiori non sanno dove vanno riposti i capi(ad esempio c’è lo scaffale denim, quello delle bluse etc ma si confondono anche loro). Il primo giorno una supervisor mi disse”capisco che sei appena arrivata ma se ti vengono dette due volte le cose te le passo alla terza bisogna essere mongoloide”. Ero li da due ore, di sabato, c’era il caos. Sinceramente non mi sento stupida, sono laureata con il massimo dei voti, abbassasse la cresta. Poi decidono di mandarti a smistare ovvero a riporre gli abiti nei giusti reparti. Peccato che nessuno ti ha fatto della formazione e tu stessa non trovi lo scaffale e il reparto giusto(anche perchè ogni giorno cambiano di posto, tanto per, per hobby probabilmente).Ovviamente ti ritrovi con 30 grucce appese alle braccia e kg di pantaloni da sostenere, sudi come non so cosa e ti fermano i clienti per sapere dove sia un determinato capo. È vietato dire “non sono di questo reparto”,piuttosto devi fingere di sapere dove sia e girare (con la montagna di abiti ancora addosso)per tutto il negozio, cercandolo tu in primis. (Che ne  altro... sai quanto la cliente).Se vai in bagno ti contano i minuti, se ti fermi per bere storgono il naso e tengono conto anche dei minuti che passi fuori a smistare le cose.Per non parlare del mondo tessere dei camerini.Ci son regole assurde da rispettare, le persone non possono provare più di 8 capi ma arrivano sempre con l’intero negozio nelle bag e se la rifanno con te per questo meccanismo.Poi i clienti dimenticano le tessere nei camerini, le incastrano a spregio dietro gli specchi, le lasciano nelle loro borse etc e il supervisor si incavola a morte con te se a fine servizio spariscono.Quando fai chiusura ti mettono nei reparti in cui non sei mai stata a piegare sul piegare, basta non stare fermi e aspettare che arrivi l’orario di chiusura. Sei sempre controllato, sotto pressione. Ci sono frasi taboo che non si possono dire, ad esempio il “grazie” va sostituito con il “per favore”(non chiedetemi il motivo).Bisogna dire la solita tiritera ad ogni cliente,(sia che sei in cassa che nei reparti o camerini) e dopo che per ore hai piegato panni o contato abiti e dato tessere ai clienti, ti senti automatizzata, un robot ma nonostante questo non devi mai perdere il sorriso, nemmeno se hai le labbra secche perchè non bevi da quando sei arrivata. I supervisor sono sempre nervosi, schizzati, frustrati. Vieni trattato come un numero, perdi la percezione di te stesso, ti senti automatizzato. L’unico modo per sopravvivere è far finta di esser sordi e staccare il cervello. Ah, e se vi chiedono di fare straordinari, anche se per contratto lavori 18/20/40 ore, anche se sei a fine turno e te ne stai andando, non puoi dire di no altrimenti verrai additato e visto male, te la faranno pesare.(Ma non ti preoccupare, se accetterai non entrerai nelle loro grazie perchè è scontato che tu dica si altrimenti parte l’interrogatorio sul perchè non puoi e su “cosa avrai mai di urgente che non puoi rimandare?”Magari VIVERE). Ho fatto lavori con orari più pesanti rispetto a quelli di Primark ma piuttosto preferisco fare 15 ore al giorno che passare 1 ora lì. Note positive?Entri in empatia con i colleghi sciagurati che sono nella tua stessa situazione, lo spirito di sopravvivenza vi unisce(peccato che non potete dialogare, ma vi capirete gettandovi sguardi disperati).Ovviamente i veterani vi odieranno perchè ambiscono anche loro al contratto a tempo indeterminato. Ci sono gruppo giá formati e difficilmente ne entrerai a far parte perchè tanto sanno benissimo che sei solo un numero e che tra qualche mese ci sarà qualcun altro al posto tuo, quindi perchè sprecare tempo a familiarizzare?Vanno avanti solo i lecchini dei supervisor, non importa quanto ti spacchi la schiena. Il salario è pagato puntualmente in compenso, se fai tanti straordinari riesci ad aggirarti intorno agli 800€, ma fidati preferirai uscire prima da quell’inferno piuttosto che farli.  meno
Aspetti positivi
Salario pagato puntualmentr
Aspetti negativi
Tutto il resto
Questa recensione è stata utile? 38NoSegnala
4,0
Equilibrio vita privata/lavorativa
Salario/Contratto
Stabilità del lavoro/Carriera
Management
Ambiente lavorativo
Ambiente giovane
Addetta alle vendite (Ex dipendente) –  Verona, Veneto16 maggio 2019
Buoni rapporti tra collaboratori e managers, peccato per i turni: gestione degli orari casuali e poco incline a considerare situazioni particolari.
Aspetti positivi
Paga, ambiente stimolante
Aspetti negativi
Turni mal gestiti
Questa recensione è stata utile? 3No 1Segnala
2,0
Equilibrio vita privata/lavorativa
Salario/Contratto
Stabilità del lavoro/Carriera
Management
Ambiente lavorativo
Team manageriale incompetente e presuntuoso
Manager (Ex dipendente) –  Roncadelle, Lombardia10 maggio 2019
Esperienza totalmente negativa la tua crescita professionale si basa sulla tua simpatia...occhio a non pestare i piedi alle persone sbagliate altrimenti inizia la fase ( quasi da mobbing ) durante la quale faranno di tutto per sfinirti psicologicamente pur di farti mollare. C è una tale incompetenza che la maggior parte dei manager in una qualsiasi altra azienda sarebbero licenziati in tronco. La nota positiva è lo staff pieno di differenze culturali e voglia di fare invidiabile, la maggior parte sono ragazzi davvero eccezionali. Ad ogni modo ai colloqui e negli annunci ti propongono un lavoro manageriale pazzesco, nel concreto poi non sei nemmeno libero di gestire le tue risorse come vuoi di management fai praticamente 0 e per chi viene da esperienze manageriali in realtà strutturate serie entrare in primark equivale a un suicidio professionale. Se per caso vai via alla fine del tuo turno ti guardano come se avessi commesso un grave reato perché non sei rimasto ore ore In più non conta a far cosa L importante e restare 12 13 ore al giorno !!!! La giornata tipo si compone di infinite inutili meeting apertura e inserimento merce, mi raccomando non dimenticate la giacca non sia mai!!!!
Aspetti positivi
Staff
Aspetti negativi
Team manageriale.
Questa recensione è stata utile? 13No 1Segnala
4,0
Equilibrio vita privata/lavorativa
Salario/Contratto
Stabilità del lavoro/Carriera
Management
Ambiente lavorativo
ambiente buono
Addetto alla vendita (Ex dipendente) –  Campi Bisenzio, Toscana9 maggio 2019
Da lavori cosi impari a stare a contatto con le persone e ti formi il carattere
Questa recensione è stata utile? 3No 4Segnala
4,0
Equilibrio vita privata/lavorativa
Salario/Contratto
Stabilità del lavoro/Carriera
Management
Ambiente lavorativo
Ambiente di lavoro stimolante e dinamico
Sales Assistant (Ex dipendente) –  Arese, Lombardia30 aprile 2019
Le impiegata veterane influiscono sulle assunzioni
Aspetti positivi
Ottimo salario
Questa recensione è stata utile? 1No 2Segnala
2,0
Equilibrio vita privata/lavorativa
Salario/Contratto
Stabilità del lavoro/Carriera
Management
Ambiente lavorativo
ambiente di lavoro stressante
Addetto agli acquisti/Addetta agli acquisti (Ex dipendente) –  Arese, Lombardia17 aprile 2019
Adatto a ragazzi ancora in cerca di un occupazione seria, oppure per studenti universitari
Questa recensione è stata utile? 5No 2Segnala
2,0
Equilibrio vita privata/lavorativa
Salario/Contratto
Stabilità del lavoro/Carriera
Management
Ambiente lavorativo
Stressante
Staff (Dipendente attuale) –  Arese, Lombardia15 aprile 2019
Sono dipendente Primark da circa 2 anni e per questo ho un grande rammarico a scrivere questa recensione negativa.
Ho iniziato la mia esperienza in cassa, il lavoro è frenetico e capita spesso che un dipendente debba passare tutte le ore della sua giornata lavorativa (5h,8h,9h) in piedi a battere articoli senza la possibilità di svolgere altre mansioni. Si lavora con il fiato sul collo, si è sempre incitati a effettuare il lavoro il più velocemente possibile ma si viene rimproverati se si commettono errori o se non si sorride al cliente.
In cassa non si ha molta autonomia, in quanto puoi solo battere articoli, lo storno, prelievi e tutte le altre mansioni di cassa sono di competenza dei superiori.
Nei giorni con poca influenza alcuni cassieri vengono mandati in reparto a piegare vestiti o raccogliere e mettere in ordine la merce esposta nelle gondole.
Per quanto riguarda gli addetti alle vendite in reparto, la principale mansione è quella di caricare più roba possibile il più velocemente possibile, e anche in reparto i manager ti stanno con il fiato sul collo assegnandoti più compiti nello stesso momento, non tenendo conto che le mani di una persona sono solamente due.
I supervisori non sono completamente formati, i manager girano per il negozio dando solamente ordini e l’ufficio risorse umane è un tasto veramente dolente.
I turni sono part time 20h (4gx5h), 18h(9h sabato e 9hdomenica + 1 ora di pausa non retribuita) e full time.
Il contratto full time è molto difficile da ottenere.
Le persone non vanno avanti per meritocrazia, se il negozio ha bisogno di lasciare
  altro... a casa dei dipendenti, li lascia a casa senza guardare il lavoro svolto da quelle persone e se ha bisogno di tenere un dipendente lo tiene secondo le stesse modalità (e parla un dipendente assunto a contratto indeterminato!)
È un ambiente molto frenetico, bisogna sempre lavorare e certe volte cronometrano anche il tempo in cui una persona sta in bagno.
I manager non apprezzano il lavoro svolto e tendono a trattare i dipendenti staff e supervisori più come numeri anziché come persone.
La paga è buona grazie alla maggiorazione della domenica, ma potrebbero alzarla considerando il ritmo frenetico e gli orari dei turni scomodi.
Se cercate un lavoretto part time che vi permetta di pagarvi gli studi o altro può andare bene (part time 20h è molto più leggero rispetto al weekend 18h), ma se cercate un posto fisso dove lavorare per la vita consiglio di cercare in altre aziende.
La possibilità di crescita è minima.
  meno
Aspetti positivi
Colleghi
Aspetti negativi
Stress, incapacità manageriale
Questa recensione è stata utile? 10NoSegnala
2,0
Equilibrio vita privata/lavorativa
Salario/Contratto
Stabilità del lavoro/Carriera
Management
Ambiente lavorativo
Maleducazione e ritmi poco umani
scaffalista (Ex dipendente) –  Campi Bisenzio, Toscana13 aprile 2019
Il "gestore" della videosorveglianza tratta acidamente e senza rispetto i dipendenti, sicuramente non rende piacevole il lavoro.
Commessi e manager sono già più gentili e umani, anche se il tipo di lavoro non permette di interagire molto con i colleghi.
Aspetti positivi
Stipendio
Aspetti negativi
Alcuni superiori
Questa recensione è stata utile? 2NoSegnala
Pagina gestita dall'azienda

Vuoi saperne di più su lavorare qui?

Fai una domanda su lavoro e colloqui presso Primark. La nostra comunità è pronta a rispondere.

Fai una domanda

Valutazione complessiva

3,6
Basato su 6.247 recensioni
51.695
41.928
31.502
2575
1547

Valutazioni per categoria

3,6Equilibrio Vita/Lavoro
3,1Salario/Contratto
3,3Stabilità del lavoro/Carriera
3,2Management
3,4Cultura aziendale