Colloqui di lavoro

Cosa rispondere alla domanda: "Perché vuoi lavorare con noi?"

Durante un colloquio di lavoro, sono tante le domande che possono mettere in seria difficoltà i candidati: alcune, ad esempio, riguardano la personalità o i principali pregi e difetti. Altre sono incentrate sulla motivazione che spinge a ricoprire una certa posizione o a lavorare presso una determinata azienda. Sapere come rispondere a questo tipo di domande è fondamentale per giungere preparati ad un colloquio di lavoro: improvvisare non porta sempre ai risultati sperati, ma la preparazione può dare un grande aiuto in tal senso.

Perché vuoi lavorare con noi?

Una delle domande più comuni durante i colloqui di lavoro è: “Perché vuoi lavorare con noi?”. Se stai cercando un'occupazione e hai già parlato con diversi recruiter, saprai di certo che questa informazione viene solitamente richiesta alla fine della conversazione, dopo un'approfondita interrogazione sulla tua sfera personale e professionale.

Domande come questa possono essere utili ai selezionatori per capire la reale motivazione di chi hanno di fronte e per valutare, quindi, quale tra i candidati potrebbe essere più adatto a lavorare con loro. Le motivazioni che ti spingono a proporti per una certa posizione possono essere le più svariate e magari anche difficili da spiegare. Sappi che esistono alcuni accorgimenti che ti aiuteranno a rispondere in maniera perfetta e a fare una buona impressione con i recruiter. Come prima cosa, ad esempio, devi assolutamente sapere cosa non dire.

Come non rispondere a questa domanda

A prescindere da quale sia la tua reale motivazione, ci sono alcune risposte che dovresti evitare di dare a una domanda come questa. Alcune, infatti, potrebbero essere troppo vaghe, mentre con altre potresti correre il rischio di fare una brutta impressione o di non fare emergere le tue reali intenzioni. Vediamo ora alcuni esempi errati di risposta.

“In questo momento ho bisogno di soldi”

Uno dei motivi per cui si cerca lavoro è senza dubbio quello di ottenere una stabilità di tipo economico. È chiaro che sia così anche per te, ma è bene non fare subito riferimento ai soldi se ti viene chiesto perché vuoi lavorare con un'azienda piuttosto che con un'altra. Il fatto che tu abbia bisogno di soldi o che l'azienda offra uno stipendio alto non è rilevante per i recruiter e non rappresenta quindi un motivo valido per assumerti. Se vuoi parlare di stipendio, fallo in un secondo momento.

“C'è un posto vacante per cui sono qualificato”

Il fatto che l'azienda disponga di un posto per cui ritieni di avere le giuste qualifiche non è un motivo sufficientemente valido per far sì che ti assumano. Molti dei candidati che sosterranno il colloquio avranno le competenze per svolgere quel determinato lavoro: il fatto che le abbia anche tu non ti farà di certo emergere rispetto agli altri.

“Me l'ha consigliato un amico”

È probabile che un'offerta di lavoro ti sia stata consigliata da un amico o che tu conosca qualcuno che lavora nel tuo stesso campo che ti stia dando delle dritte per trovare lavoro. Anche questa risposta, però, riguarda unicamente la tua vita privata e non aggiunge informazioni utili ai selezionatori sul perché dovrebbero assumerti.

Consigli su come rispondere

In generale, quindi, se ti viene chiesto perché vuoi lavorare con una determinata azienda, evita di dare risposte troppo generiche o troppo personali. Ciò che importa ai recruiter è sapere se sei informato a sufficienza sulla loro realtà e capire in che modo potresti fare la differenza rispetto agli altri candidati. Ovviamente, come prima cosa la tua risposta dovrà essere sincera e personale. I seguenti consigli ti potranno poi dare una mano a strutturarla nel modo corretto.

Dimostra di conoscere bene l'azienda

Prima di recarti a qualsiasi colloquio di lavoro, assicurati di conoscere bene l'azienda alla quale hai intenzione di proporti. Visita il loro sito web: leggi la pagina del “chi siamo”, indaga più nello specifico sui servizi offerti e su tutte le posizioni aperte e cerca anche di farti un'idea del tono di voce aziendale. Oltre al sito, potresti dare un'occhiata anche ai loro principali canali social, così da capire in che modo viene gestita la comunicazione con il cliente. In questo modo, se dovessero chiederti perché vuoi lavorare con loro, saprai bene cosa rispondere.

Potresti, per esempio, fare riferimento ad alcuni valori dell'azienda che senti di condividere in modo particolare o evidenziare il tuo interesse per la loro missione e i loro obiettivi futuri. Oppure, fai leva su alcune tue particolari competenze tecniche che potrebbero essere utili all'azienda per raggiungere alcuni specifici traguardi.

Dimostra di conoscere la posizione offerta

Oltre a dimostrare di conoscere l'azienda, fai anche capire ai recruiter di aver letto con attenzione l'offerta di lavoro a cui hai risposto. Presta attenzione alla breve descrizione del ruolo presente sull'annuncio, ai requisiti ideali che i candidati dovrebbero possedere e alle mansioni che dovrai svolgere dopo l'eventuale assunzione.

Potrai utilizzare tutti questi elementi a tuo favore. Dimostrando ai selezionatori che quello che cercano sono proprio le tue competenze, la tua esperienza e le tue passioni, riuscirai a spiegare meglio perché desideri lavorare in quella determinata azienda.

Fai una ricerca sui recruiter

Un altro modo per prepararsi alla domanda in questione è fare una breve ricerca sui recruiter. In questo modo potrai capire meglio con che tipo di persone avrai a che fare durante il colloquio. Di solito puoi trovare queste informazioni direttamente sul sito aziendale, sul quale è spesso specificato chi si occupa delle risorse umane.

Dai un'occhiata ai loro principali canali di comunicazione professionali e conoscerai sicuramente qualcosa di più sul loro modo di porsi e di lavorare. Se sei fortunato, potresti anche scoprire di avere qualcosa in comune con loro e usare quest'informazione a tuo favore durante i colloqui.

Esempi corretti di risposta

Dopo aver visto gli errori da evitare ed aver analizzato gli aspetti da tenere sempre in considerazione prima di rispondere alla domanda “perché vuoi lavorare con noi?”, è il momento di pensare a qualche esempio di risposta efficace. A seconda della situazione, la tua risposta potrà essere incentrata su alcuni aspetti piuttosto che su altri. Tra i tanti, puoi fare leva, ad esempio, su quanto sia celebre l'azienda, su quanto sia stimata o sulla qualità dei prodotti e dei servizi offerti.

Punta sulla reputazione dell'azienda

L'azienda per cui vorresti lavorare potrebbe essere piuttosto nota nel suo settore o, addirittura, tra le più rinomate nel suo ambito. In tal caso, usa questo elemento per motivare la tua risposta. In questo modo, dimostri ai recruiter anche di conoscere bene quella determinata realtà aziendale.

Potresti soffermarti su quanto tu sia consapevole della bella reputazione dell'azienda e sottolineare che per te sarebbe un onore contribuire alla soddisfazione dei suoi clienti. Se hai fatto ricerche abbastanza approfondite, potresti anche citare qualche dato relativo ai traguardi raggiunti di recente dall'impresa, così da far capire ai selezionatori quanto tu sia davvero a conoscenza del lavoro svolto e quanto tu sia interessato al posto.

Cita il modo in cui l'azienda gestisce il rapporto con i dipendenti

Un altro elemento che potrebbe aiutarti a formulare la risposta giusta alla domanda in questione è il modo in cui l'azienda si rapporta ai suoi dipendenti. Su molti siti aziendali, infatti, viene fatto riferimento al modo in cui essa cerca di valorizzare e mettere a proprio agio chi lavora al suo interno: attraverso attività di team building, ad esempio, mettendo a disposizione un'area comune per i momenti di pausa e di relax, o organizzando spazi e uffici capaci di infondere tranquillità e benessere.

Se l'azienda è particolarmente nota per il modo in cui riesce a valorizzare i propri dipendenti e il loro lavoro, allora potresti sottolineare l'importanza di quest'aspetto per spiegare perché vorresti lavorare proprio in quell'ambiente e per quella società.

Concentrati sulla qualità dei prodotti o dei servizi offerti

Un ultimo modo per costruire una risposta efficace è quello di mettere in risalto la buona qualità dei prodotti o dei servizi offerti dall'azienda per cui hai applicato. Se sei già a conoscenza della sua reputazione o hai già avuto modo di provare i suoi articoli, questo tipo di risposta fa decisamente al caso tuo. Potresti, per esempio, sottolineare quanto sia importante per te contribuire al continuo miglioramento della qualità di tale offerta.

Evidenzia le tue capacità e competenze

Infine, a prescindere da quale sia l'approccio da te scelto per rispondere alla domanda “perché vuoi lavorare per noi”, ricorda di spiegare ai recruiter cosa puoi fare concretamente per la loro azienda nel caso in cui fossi scelto per ricoprire la posizione lavorativa vacante.

Dopo aver dimostrato di conoscere l'azienda, anticipa in che modo le tue competenze potrebbero integrarsi con quanto da loro ricercato. In questo modo, farai capire quanto sia grande il tuo entusiasmo all'idea di poter lavorare con loro e, allo stesso tempo, quali benefici potresti portare all'azienda.

Articoli correlati

Visualizza altro 

Come prepararsi a un colloquio di lavoro telefonico

Devi affrontare un colloquio di lavoro telefonico? Ecco come prepararsi, quali sono le domande più frequenti e le migliori risposte da dare.

Come gestire le domande trabocchetto a un colloquio di lavoro

In un colloquio di lavoro è importante saper rispondere anche a domande "trabocchetto", fatte per capire come reagisci di fronte ad imprevisti, pressione o stress.