Crescita professionale

Come fare networking professionale

In questo articolo parleremo specificamente di networking in ambiente di lavoro, ovvero della creazione di una rete di professionisti appartenenti a un determinato settore che lavorano per conseguire obiettivi simili. Leggi i paragrafi che seguono per apprendere tutto sul networking e per cominciare oggi stesso a espandere la tua rete professionale.

Che cos’è e come funziona il networking professionale

“Networking” è una parola inglese che indica la costruzione di una rete di scambio di informazioni. Ciò può avvenire in vari ambienti, dal lavoro alla vita privata, ogni azione volta all’espansione e al consolidamento di una rete di informazioni viene definita networking. In ambito professionale il networking è rivolto alla creazione di una rete di professionisti che appartengono allo stesso settore.

Vediamo in dettaglio come si sviluppa il networking in ambiente di lavoro, perché attuarlo e come praticarlo con successo.

Perché fare networking?

Il networking nel mondo del lavoro si utilizza principalmente per espandere la propria rete di conoscenze, avere una visione d’insieme circa le opportunità di lavoro in un determinato settore e mantenersi informati sulle tendenze e sulle novità.

Gli imprenditori inoltre usano il networking per ampliare il proprio business entrando in contatto con aziende e potenziali clienti.

Per fare networking, solitamente si sfruttano le potenzialità delle nuove tecnologie che, sotto forma di reti sociali create appositamente per la fruizione dei professionisti, permettono di interagire con un vasto numero di utenti dislocati in ogni parte del mondo.

Comprendere il networking professionale

Per comprendere meglio che cosa è esattamente il networking di lavoro, potremmo paragonarlo al networking in campo informatico. Abbiamo tutti familiarità con le reti sociali, in inglese “social network”, appunto, e con Internet, il network mondiale per eccellenza.

Prendiamo come esempio proprio Internet: un’infrastruttura software-hardware che collega miliardi di clienti e server in tutto il mondo, permettendo una circolazione fluida delle informazioni tra computer e computer.

Nel networking di lavoro, il ruolo dei computer è “svolto” dai professionisti, e l’infrastruttura che permette la circolazione delle informazioni è rappresentata dagli strumenti che i professionisti usano per scambiarsi informazioni. Parliamo quindi della stessa Internet, delle reti sociali, ma anche degli eventi durante i quali i professionisti si incontrano (ad esempio le fiere e i congressi).

Il networking di lavoro: esempi pratici

Alcuni esempi di networking tra i più comuni sono gli eventi organizzati per il ritrovo di ex alunni (Facebook nasce proprio con questo scopo) e quelli per figure professionali specifiche (avvocati, trader, manager). Anche seminari, fiere, conferenze, workshop e altre situazioni pensate specificamente per coinvolgere persone di un certo settore offrono eccellenti opportunità di networking.

I proprietari di piccole e medie imprese utilizzano il networking di lavoro per instaurare relazioni con persone e aziende con le quali sperano di collaborare in futuro. Il networking viene usato anche per aumentare la visibilità all’interno di una determinata comunità di persone, migliorando la fiducia e l’immagine dell’azienda.

Fare networking in maniera efficace prevede la creazione di una rete di comunicazione costante con i propri interlocutori, al fine di scambiare informazioni e contenuti utili proprio all’interno del network stesso.

Come si fa a fare networking in modo efficace?

Un buon lavoro di networking prevede l’utilizzo di molte abilità specifiche, chiamate soft skill o competenze trasversali. Tra le soft skill più importanti per fare networking troviamo:

  • la capacità comunicativa;
  • la capacità di ascolto attivo;
  • le abilità interpersonali;
  • l’abilità di parlare in pubblico;
  • le abilità di comunicazione non verbale;
  • l’empatia;
  • la positività;
  • la simpatia.

Prima di iscriverti a uno o più gruppi di networking, assicurati di avere analizzato a fondo le varie opzioni a tua disposizione. All’inizio potrebbe sembrarti opportuno iscriverti a quanti più gruppi di networking possibile, ma così facendo sprecheresti molte energie senza ottenere risultati rilevanti. È meglio prendersi tutto il tempo necessario per individuare i gruppi più inerenti ai tuoi obiettivi, quelli più attivi e più ricchi di informazioni utili.

Aggiungi il tuo valore alla rete

Una volta effettuata l’iscrizione a uno o più gruppi di networking, sarà fondamentale partecipare attivamente e contribuire in maniera significativa con informazioni di qualità. Anziché limitarti a utilizzare il network esclusivamente per i tuoi scopi, poniti come obiettivo quello di usare le tue conoscenze e le tue professionalità per fare un’ottima impressione sugli altri membri e aggiungere valore al gruppo condividendo informazioni di qualità. Così facendo ti distinguerai dalla massa, e in men che non si dica guadagnerai visibilità e fiducia.

Che cos’è il networking di lavoro online?

Il networking online è una particolare forma di networking che prevede principalmente l’utilizzo di reti sociali specifiche disponibili sulla world wide web. Un classico esempio di rete professionale per il networking online è la conosciutissima piattaforma LinkedIn. Questo servizio web di rete sociale dedicato ai professionisti di ogni settore offre la possibilità di interfacciarsi con altri membri, di entrare a fare parte di gruppi, di pubblicare post e di condividere informazioni.

LinkedIn offre inoltre la possibilità di rendere il tuo profilo professionale visibile a potenziali clienti e partner di lavoro. Esistono professionisti del networking che usano solo ed esclusivamente piattaforme come LinkedIn, e lo fanno con grande successo.

Sebbene – ad oggi – LinkedIn sia il più grande network per professionisti, ne esistono altri, spesso più specifici e indirizzati a un particolare gruppo di utenti. Esistono network online che promuovono incontri di persona, videoconferenze e alcuni che segnalano la presenza dei professionisti del tuo settore che si trovano geograficamente vicini a te.

Consigli pratici per avere successo nel networking di lavoro

Dopo aver chiarito che cos’è il networking professionale e in che modo si pratica, ti proponiamo una serie di consigli utili a costruire un network di lavoro solido e fruttuoso.

Identifica lo stile di networking che più ti si addice

A seconda delle tue caratteristiche personali, vorrai prediligere una forma di networking piuttosto che un’altra. Se per esempio hai un carattere introverso, il tipo di networking più adatto alla tua personalità è quello online.

Se invece sei una persona estroversa, che si trova a suo agio tra le persone e ama parlare e comunicare a voce, punta a sfruttare il vantaggio legato a questo particolare aspetto del tuo carattere facendo networking di persona, per esempio durante eventi come fiere e congressi.

Usa la diplomazia del networking

Per relazionarti al meglio con le persone con le quali ti troverai a comunicare, sia online sia di persona, è importante che tu acquisisca una sorta di diplomazia del networking. Ad esempio, se impieghi il networking perché sei alla ricerca di lavoro, evita di usare modi troppo diretti.

Se ti trovi a parlare con persone che fanno parte di un’azienda con la quale ti piacerebbe collaborare, evita di proporti in modo troppo esplicito magari usando frasi come “sto cercando lavoro”; cerca piuttosto di fare domande sull’azienda, sulla sua cultura e la sua mission, in questo modo non solo capirai se potresti essere un candidato ideale, ma dimostrerai il tuo interesse in modo costruttivo. Fai presente all’azienda che hai determinate competenze, che sei al momento disponibile e che apprezzeresti se ti venissero comunicate eventuali opportunità di lavoro.

Dimostrati disponibile e apporta valore al network

Il networking non è un processo unidirezionale dal quale trarre esclusivamente vantaggi. Si tratta di un processo reciproco: più offrirai valore e qualità agli altri membri del network, più gli altri partecipanti si dimostreranno disponibili ad aiutarti. Il network funziona bene quando tutti i membri sono concentrati tanto sul dare quanto sul ricevere.

Sii costante

Uno degli aspetti più importanti da tenere a mente per fare networking in maniera efficace è la costanza. Apportare valore al network non è sufficiente; bisogna farlo in maniera costante, onde evitare di finire nel gruppo degli utenti inattivi e per questo poco utili.

Un buon metodo per consolidare la propria presenza in un network è quello di programmare in modo preciso il tempo da dedicare al networking su base settimanale o mensile, e attenersi scrupolosamente al piano.

Cura i contatti

Acquisire dei nuovi contatti non basta. Ti consigliamo di inviare un breve messaggio (personalizzato) a ogni nuovo contatto che entra a far parte della tua rete. Usa il tuo messaggio di benvenuto per ricordare chi sei e rinnovare la tua disponibilità a collaborare. Successivamente, mantieni i rapporti in modo costante, come già specificato nel paragrafo precedente.

Crea un curriculum di grande impatto da caricare sul tuo profilo

Il tuo curriculum è uno strumento importante, che ti permetterà di avere maggiore successo nel networking. Assicurati che il tuo CV sia redatto in modo professionale, sia ben scritto, e sia curato – oltre che nei contenuti – anche dal punto di vista grafico.

Leggi anche: Come scrivere un CV, consigli e esempi di Curriculum Vitae

Cura la tua immagine

Cura la tua immagine, sia che tu stia pensando al networking attraverso i canali online, sia che tu voglia usare canali convenzionali rivolti al networking in presenza.

Nel caso del networking online, la cura della propria immagine è legata ad aspetti che riguardano il proprio profilo pubblico: scegli una foto professionale ma non troppo formale, prediligendo immagini a mezzo busto, in cui si veda bene il tuo volto; suddividi il tuo profilo in paragrafi ordinati dai quali emerga chiaramente il tuo percorso lavorativo; aggiungi un video di presentazione.

Nel caso del networking svolto di persona, cura il tuo abbigliamento e cerca di apparire sempre a tuo agio negli abiti che indossi, senza eccedere con la formalità; fai attenzione al tuo modo di comportarti ed esprimiti sempre con termini adatti alle situazioni: non dimenticare che ti stai muovendo in un ambito professionale.

Le società menzionate in questo articolo non sono associate con Indeed.

Articoli correlati

Visualizza altro 

Cosa significa GDO: Grande Distribuzione Organizzata

Da quali canali arrivano i beni che utilizziamo nella vita di tutti i giorni? Scopri cosa ha significato l'avvento della Grande Distribuzione Organizzata (GDO).

La lettera di ringraziamento professionale: cos'è e come scriverla

Vuoi scrivere una lettera di ringraziamento formale al tuo capo, cliente, o collaboratore? Segui questi semplici consigli e farai un’ottima impressione