Crescita professionale

Come scegliere il corso di formazione più adatto a te

I motivi per frequentare un corso di formazione professionale possono essere tanti: il desiderio di acquisire nuove conoscenze, la volontà di cambiare lavoro o fare carriera, ma anche la voglia di consolidare e approfondire quanto già si sa. Valutare un corso di formazione o sceglierne uno che fa al caso tuo può in alcuni casi rivelarsi difficoltoso. In questa guida scoprirai come valutare un corso e come capire se può esserti utile o meno per la tua carriera professionale.

Cos'è un corso di formazione professionale

I corsi di formazione professionale hanno l'obiettivo di far acquisire nuove competenze in ambito lavorativo. Si tratta di corsi solitamente suddivisi in più lezioni, frequentabili in presenza o da remoto, attraverso l'utilizzo di apposite piattaforme. Oltre a fornire nuove informazioni a livello teorico, i corsi di formazione professionale hanno anche l'obiettivo di insegnare competenze pratiche in determinati ambiti lavorativi: proprio per questo motivo, possono prevedere anche tirocini, workshop ed esercitazioni pratiche.

Per quanto riguarda lo loro organizzazione, invece, i corsi di formazione possono essere organizzati da centri dedicati a questo scopo, ma anche da scuole o istituti privati che scelgono di mettere al servizio degli altri le proprie competenze.

Perché scegliere di frequentare un corso di formazione

Frequentare un corso di formazione professionale può avere un impatto molto positivo sulla propria vita professionale: innanzitutto perché permette di acquisire nuove conoscenze e competenze, ma anche perché può essere in molti casi un'occasione per allargare la propria sfera di conoscenti. Fare networking è un aspetto da tenere in grande considerazione nel settore lavorativo: conoscere la persona giusta al momento giusto o confrontarsi con colleghi o potenziali colleghi può essere infatti di grande aiuto per migliorare il proprio rapporto con il mondo del lavoro e per crescere professionalmente.

Frequentare un corso di formazione, inoltre, può accrescere notevolmente le possibilità di trovare un buon posto di lavoro o di migliorare la propria posizione lavorativa. Essere più formati o avere un attestato o una certificazione in più è sempre un ottimo requisito da aggiungere nel curriculum o da sfoggiare con un potenziale datore di lavoro. Anche acquisire competenze sul campo, obiettivo previsto dai corsi di formazione professionale, è molto utile per poter accedere alla professione desiderata o per migliorare la posizione lavorativa che già si ricopre.

Come scegliere un corso di formazione

I corsi di formazione in cui ci si può imbattere in rete, così come anche quelli organizzati in presenza, possono essere davvero tanti. Per questo motivo, è importante imparare a porsi le domande giuste per capire come distinguere un corso di formazione utile, e soprattutto adatto a ciò che si sta cercando, da un corso di formazione che non rispecchia queste caratteristiche. Ecco quindi una serie di domande che potresti porti prima di decidere se iscriverti o meno ad un corso di formazione professionale.

1. Qual è il mio obiettivo?

Una delle prime cose che dovresti chiederti prima di scegliere quale corso di formazione frequentare è quali siano realmente i tuoi obiettivi e i risultati a breve e a lungo termine che vorresti raggiungere. Se, ad esempio, il tuo scopo è quello di migliorare le tue capacità comunicative sul web e sui social, dovresti assicurarti che il corso di formazione scelto includa lezioni ed esercitazioni su aspetti come il Tone of Voice o la preparazione di un piano editoriale per i social network.

Molti corsi di formazione, infatti, propongono obiettivi molto generici e, in alcuni casi, poco utili ad acquisire competenze specifiche. Assicurati quindi che il corso da te scelto abbia un obiettivo chiaro e concreto, in modo da poterti ritenere soddisfatto della tua scelta anche una volta concluso il tuo percorso formativo.

2. Quanto tempo ho a disposizione?

Un altro punto essenziale da considerare è la durata del corso e la ripartizione delle lezioni durante la settimana. Se infatti hai già un impiego a tempo pieno, è preferibile optare per corsi che prevedano poche ore di insegnamento alla settimana, magari in orario serale o flessibile, in modo che non interferiscano con il tuo lavoro attuale. In questo caso potresti valutare i corsi da remoto, che offrono sicuramente una maggiore flessibilità rispetto a quelli di persona.

Al contrario, se sei neolaureato o alla ricerca di lavoro, potresti avere più tempo a disposizione ed approfittarne per seguire corsi più lunghi ed approfonditi.

3. Qual è il programma del corso?

Direttamente ricollegabile alla definizione degli obiettivi è anche la consultazione del programma del corso di formazione selezionato o, nel caso in cui tu sia indeciso sul corso da scegliere, dei vari programmi dei corsi in questione. Ogni corso di formazione che si rispetti dovrebbe infatti avere una presentazione generale di ciò che verrà spiegato durante le lezioni previste dal programma, così come anche di tutti gli aspetti che verranno trattati nelle singole lezioni.

Avendo accesso al programma e conoscendo in anticipo la scaletta degli argomenti, sarai certamente in grado di valutare più facilmente se il corso di formazione che vorresti frequentare potrebbe davvero fare al caso tuo o meno.

4. Chi sono i docenti del corso?

La presentazione dei corsi di formazione professionale dovrebbe prevedere anche una sezione con l'indicazione dei nomi dei docenti che terranno l'intero corso o le singole lezioni. Conoscere in anticipo chi saranno le figure professionali che ti faranno da guida nel percorso formativo è un ottimo modo per capire se il corso in questione ti potrà essere utile o meno.

Se non hai mai sentito i nomi dei docenti che terranno il corso, potresti cercare qualche informazione su di loro in rete o sui loro principali canali social. La maggior parte dei professionisti, infatti, è molto attiva sul web ed ha profili social ricchi e aggiornati, grazie ai quali è possibile farsi rapidamente un'idea della loro formazione e delle loro principali attività.

Un altro modo per conoscere meglio i docenti del corso è quello di cercare in rete la loro biografia e l'elenco delle loro pubblicazioni: conoscere elementi come il percorso universitario, gli studi di approfondimento compiuti, i manuali pubblicati in precedenza o gli altri corsi tenuti è un ottimo modo per raccogliere qualche informazione in più sui docenti.

In ultimo, potresti provare a cercare in rete eventuali video o interventi tenuti in passato dal docente: per una TV locale, per una radio, o su un canale YouTube. In questo modo potrai farti un'idea ancora più chiara della preparazione del docente, così come del suo modo di fare e di spiegare.

5. Cosa dicono le recensioni?

Molto spesso i corsi di formazione professionale vengono ripetuti più volte durante l'anno, per dare la possibilità a tutte le persone potenzialmente interessate di parteciparvi nel periodo migliore e più adatto alle loro esigenze.

Per questo motivo, è molto probabile che tu possa trovare in rete recensioni di ex corsisti che hanno già concluso l'esperienza formativa nei mesi o negli anni passati. Leggere le recensioni, positive o negative che siano, è un ottimo modo per valutare i punti di forza e di debolezza di un corso di formazione e per capire se sia davvero adatto alle tue esigenze.

Inoltre, tieni anche a mente che i social possono essere un ottimo luogo di confronto: molti corsi di formazione, infatti, prevedono la condivisione di idee, dubbi e domande all'interno di appositi gruppi riservati ai corsisti. È proprio all'interno di questi gruppi che potresti trovare idee e recensioni interessanti sul corso che ti interessa.

Aspetti a cui prestare attenzione durante il corso

Come abbiamo visto, gli elementi per provare a valutare un corso di formazione professionale prima di intraprenderlo sono tanti ed efficaci. Nonostante ciò, il modo più immediato per valutare un corso di formazione è attraverso l'esperienza. Dopo aver fatto la tua scelta, quindi, e dopo aver iniziato il tuo corso di formazione, presta attenzione ai seguenti elementi:

  • Rispetto degli orari: per essere giudicato serio e professionale, un buon corso di formazione dovrebbe sempre rispettare gli orari stabiliti nel programma. Se la durata di una lezione dovrebbe essere di due ore, ma le pause, i ritardi e le uscite anticipate si rivelano troppo frequenti, è bene rivalutare l'affidabilità del corso o, perlomeno, farlo notare ai formatori. Soprattutto nei casi di corsi di formazione a pagamento, è bene pretendere tutte le ore di corso che sono state promesse.
  • Bibliografia: un altro aspetto a cui fare attenzione è la presenza o meno di una bibliografia di libri da cui attingere per lo studio. Durante o alla fine di un corso, infatti, i veri professionisti rilasciano sempre una lista di manuali, siti internet o dispense a cui fare riferimento per approfondire lo studio a casa o una volta terminato il corso.
  • Modalità di insegnamento: prova ad analizzare il linguaggio utilizzato dal docente e poniti le seguenti domande: l'insegnante si esprime in modo chiaro per tutti? Riesce a catturare l'attenzione della maggioranza? Se la risposta è sì, si tratta con molta probabilità di un buon formatore.
  • Partecipazione: prova anche a prestare attenzione a quanto spazio viene riservato ai corsisti durante le lezioni. Una lezione efficace dovrebbe prevedere uno scambio continuo con gli apprendenti, senza essere un monologo da parte del docente. Prova a notare se a lezione viene dato sufficiente spazio per le domande, per le riflessioni o per i dubbi dei corsisti. E, soprattutto, assicurati che le esercitazioni pratiche siano presenti in larga misura.

Ora hai tutti gli elementi per scegliere il corso di formazione più adatto alle tue esigenze. Buon apprendimento!

Articoli correlati:

Articoli correlati

Visualizza altro 

Come diventare manager

Ambizione, determinazione, creatività e mentalità visionaria. Non ti piace accontentarti e hai deciso di andare oltre: scopri come diventare manager.

Errori sul lavoro: come reagire positivamente

Hai fatto un errore sul lavoro e non sai come rimediare? Ecco alcuni consigli da seguire per reagire in modo costruttivo e dimostrare la tua professionalità.