Come fare un video curriculum: step, consigli ed esempio

Di Team editoriale di Indeed

Pubblicato in data 6 novembre 2022

La Redazione Indeed, un team eterogeneo e di talento che include scrittori, ricercatori ed esperti del settore, dispone delle analisi e dei dati di Indeed necessari per fornire consigli utili durante il tuo percorso lavorativo.

Stai cercando lavoro ma pensi che il classico curriculum cartaceo non ti valorizzi abbastanza? I modelli creativi con cui sperimentare non mancano: dai template che incorporano colori e icone, ai CV infografici dove il testo è ridotto al minimo, fino ai video curriculum.

Se stai leggendo questo articolo è probabile che la tua scelta sia ricaduta proprio su quest'ultima opzione e che tu sia in cerca di idee per strutturarlo nel modo giusto. Noi faremo di più: non solo ti spiegheremo che cos'è un video curriculum ma ti forniremo anche un percorso step by step per realizzarne uno davvero professionale, provando anche a fare anche un pratico esempio da cui trarre d'ispirazione.

Cos'è un video curriculum?

Un video curriculum è un filmato breve, diretto ai recruiter, in cui un candidato o una candidata, sfrutta l'obiettivo per raccontare background professionale, traguardi e competenze proprio come farebbe in un curriculum cartaceo, ma con il vantaggio di presentarsi di persona (anche se virtualmente).

Come ha dimostrato lo studio "Keeping an eye on recruiting behavior" (link in inglese), in media i recruiter impiegano circa sei secondi per decidere se un CV è da tenere o da scartare, ma un video curriculum può trattenere la loro attenzione per oltre un minuto. Se ben fatto, i suoi vantaggi sono molteplici:

  • mostrando il nostro viso e parlando direttamente ai recruiter, si ricorderanno più facilmente di noi;

  • potremo far emergere la nostra personalità;

  • il linguaggio non verbale (gesti, espressioni del viso e del corpo, tono di voce) darà enfasi ai contenuti del video;

  • dimostreremo di essere buoni comunicatori, di avere creatività e abilità digitali;

Un video curriculum è particolarmente indicato per chi opera nell'ambito della comunicazione, del marketing, delle arti creative, nello spettacolo, nei servizi e nelle vendite.

Leggi anche:

  • Come fare un curriculum artistico (con esempi)

  • Come creare un curriculum creativo e fare colpo

Consigli utili per creare un video curriculum efficace

Prima di mostrarti come realizzare il tuo video curriculum, vogliamo darti alcuni consigli utili:

  • Scegli gli aspetti da valorizzare: il video dovrà essere breve quindi dovrai concentrarti solo sui tuoi principali punti di forza per quella posizione o per quell'azienda in particolare.

  • Vestiti in modo professionale: il tuo video curriculum è come un colloquio in persona, ciò significa che devi avere un aspetto adeguato. Scegli abiti professionali ma senza esagerare. Valuta in base allo stile dell'azienda o al settore in cui opera.

  • Analizza l'annuncio: se c'è un'offerta per una posizione aperta, leggi con attenzione le richieste per quel ruolo e fai in modo che il tuo video curriculum le metta in evidenza. Ad esempio, se si specifica l'uso di un programma o se viene indicata la preferenza di candidati con determinate soft skills, assicurati di dire che sai usare quel programma e che possiedi quelle soft skills.

Leggi anche: Come inserire le soft skills nel CV

Come fare un video curriculum di qualità in 9 passaggi

Creare un video curriculum non è come scriverne uno cartaceo. Come prima cosa avrai bisogno degli strumenti tecnici giusti, sia per la fase di ripresa che per quella di post-produzione. Ricorda che, se da una parte un video curriculum può farti balzare in cima alla concorrenza, un video fatto male può azzerare le tue chance di successo anche se hai ottime credenziali. Per creare un video che funziona, c'è bisogno di metodo e preparazione.

Ecco tutti i passaggi necessari per realizzare un video curriculum di qualità:

1. Scrivi il “copione”

Creare un video curriculum richiede tempo, molto più tempo che scriverne uno cartaceo. Difficilmente ci sarà un “buona la prima”. È molto probabile che farai numerosi tentativi prima di ottenere un risultato davvero soddisfacente. Per rendere il processo più facile, ti consigliamo di scrivere un “copione”. Prendi il tuo CV e stendilo in forma narrativa. Non limitarti a elencare gli elementi delle diverse sezioni, devi essere coinvolgente e, soprattutto, ricordati di sottolineare che cosa può renderti un vero valore aggiunto per la compagnia.

Ai recruiter e ai dirigenti d'azienda piacciono i dati concreti: mentre parli delle tue esperienze pregresse e delle tue competenze tecniche, fornisci numeri, statistiche e grafici. Ti occupi di vendite? Quanti clienti hai fatto guadagnare all'azienda precedente? Avevi un ruolo di responsabilità? Quante persone hai coordinato?

2. Prepara il set

Fai in modo che il tuo video abbia un aspetto professionale. Scegli un punto con una buona illuminazione (nel caso munisciti di una luce da ripresa) ed elimina qualsiasi elemento di distrazione nel campo dell'inquadratura. Opta per pareti vuote, librerie, o un altro sfondo neutro. Evita di riprenderti in ambienti troppo personali, come la camera da letto o la cucina. Evita anche luoghi all'aperto, inclusi i balconi: oltre a poter risultare poco professionale, l'audio potrebbe non essere dei migliori. Se necessario puoi acquistare un telo per fondale o degli oggetti di scena per creare un ambiente adeguato alla ripresa.

3. Monta l'attrezzatura

Puoi usare anche il telefono, purché faccia riprese di ottima qualità, altrimenti prepara una videocamera o il computer e fai delle prove per calibrare distanza e illuminazione. Metti la telecamera a una distanza sufficiente per riprenderti a mezzobusto. Non sottovalutare il microfono. Fai delle prove audio e verifica la nitidezza della voce, eventuali rumori di sottofondo, riverberi e rimbombi. Sia le immagini che la voce devono essere chiare e fluide.

4. Fai più riprese

Inizia registrando alcuni minuti del tuo copione più volte, usando diverse angolazioni del corpo e della luce per vedere quale combinazione funziona meglio. Ripeti lo stesso testo variando intonazione, è importante per riuscire a trovare un modo in cui risultare naturale. Mentre parli, non fare troppi movimenti. L'attenzione dev'essere concentrata sul viso senza distrazioni. Inoltre, cerca di segmentare bene le frasi: ti aiuterà a parlare in modo più chiaro e, in caso di necessità, potrai fermare il video e riprendere dallo stesso punto (molto utile in caso di errore).

5. Includi elementi visivi aggiuntivi

Se può aiutarti a valorizzare i contenuti del tuo video curriculum, includi elementi visivi come grafici, infografiche o tabelle. Se vuoi candidarti per una posizione davvero creativa, è l'occasione giusta per inserire video, clip, musica o fotografie, tutto quello che può giocare a tuo favore. Se per esempio sei o ti proponi come graphic designer o fumettista, potresti includere i tuoi personaggi animati nel video o magari una versione cartoon di te stesso o te stessa. Tutti questi elementi aggiungono spessore e completezza al video, aiutano a creare connessione con chi guarda e soprattutto aiutano ad aggiungere elementi della tua personalità (oltre che delle tue abilità).

6. Dedicati con cura alla post-produzione

Considera questa fase come obbligatoria. Il momento della post-produzione è vitale per la riuscita del tuo video curriculum. È il momento in cui puoi correggere tutti i difetti, tagliare, montare, aggiustare. Durante la post-produzione puoi aggiungere ulteriori elementi visivi o audio, ad esempio se hai avuto dei riconoscimenti, potresti inserire le immagini degli attestati o dei premi ricevuti. Usa il testo come linea guida e completa le parole con elementi visivi che possano avvalorare ciò che stai dicendo (ovviamente, senza esagerare).

7. Fai un video completo ma breve

Un buon video curriculum dovrebbe durare fra i 30 secondi e i 2 minuti, oltre rischierebbe di diventare eccessivo. Ricorda che ti stai rivolgendo a persone che hanno poco tempo a disposizione e che di solito dedicano in media dieci secondi per scorrere i CV cartacei. Mentre prepari il copione e monti il video (le due fasi cruciali per determinare la lunghezza della ripresa) tieni a mente qual è il tuo scopo: mettere in evidenza i tuoi punti forti per farti assumere. Più riuscirai a renderlo sintetico e più sarà efficace.

8. Aggiungi una “call to action”

Alla fine del video, aiuta chi ti sta guardando a capire cosa fare. Come possono mettersi in contatto con te? Hai inviato un curriculum cartaceo e il video era in allegato? Hai un sito web dove indirizzarli? Un portfolio online? Preferisci lasciare il tuo link a un social network?

9. Ultimo step: chiedi un feedback

Ora che hai finalmente completato il tuo curriculum in formato video è venuto il momento del test al pubblico. Prima di mandarlo a persone così importanti per il tuo futuro, devi accertarti che sia efficace e privo di difetti. Chi guarda, ad esempio, potrebbe notare difetti nell'audio, trovarlo troppo lungo o ritenere che alcuni elementi grafici siano poco professionali. Chiedere feedback esterni è sempre molto utile.

Esempio di testo per video curriculum

Se può esserti d'aiuto, abbiamo preparato un esempio di testo che puoi personalizzare per girare il tuo video curriculum:

Buongiorno (nome dell'azienda),

mi chiamo (tuo nome e cognome) e sono social media manager. Ho notato che il vostro brand sta muovendo i primi passi sui social network, e penso che la mia esperienza possa aiutarvi a creare leads da coltivare e far crescere nel tempo.

So che parlare di dati può essere noioso, oltre che difficile, ma misurare l'indice di gradimento dei prodotti e dei contenuti condivisi è determinante per dare forza al brand. In passato ho gestito tre pagine social per piccoli brand come il vostro e ho sempre saputo spiegare in modo molto accessibile i dati statistici e suggerire le azioni necessarie per creare un piano editoriale vincente – e i risultati sono stati un successo.

So usare strumenti grafici, video, sondaggi e creare contenuti virali per post indimenticabili. Ogni pubblico ha un contenuto che funziona meglio, ad esempio quando gestivo i profili social del marchio (nome del marchio) è bastato un sondaggio per far aumentare le iscrizioni alla pagina del 23% in una sola settimana!

Se crederete in me, saprò trasformare (nome dell'azienda) in un brand iconico sul web, creando una community di appassionati e clienti fedeli.

Visitate il mio sito (link al sito) e la mia pagina Facebook (link profilo professionale Facebook) per scoprire di più sul mio approccio al lavoro. Spero di ricevere presto una vostra email di contatto all'indirizzo (email).

Grazie,
(nome e cognome)

Come hai visto per realizzare un buon video curriculum avrai bisogno della giusta attrezzatura, di una buona preparazione e di tanta pazienza. Il lavoro è più lungo rispetto alla redazione di un curriculum digitale o cartaceo ma, se saprai sfruttare con saggezza (e un pizzico di talento) i nostri consigli, siamo certi che si rivelerà un investimento di tempo fruttuoso.

Il modello è riportato solo a scopo illustrativo. Potrebbero essere necessarie ulteriori formattazioni per soddisfare gli standard.

Articoli correlati:

  • Come diventare videomaker professionista

  • Le migliori alternative a PowerPoint per presentazioni


Articoli correlati

Curriculum vitae in Powerpoint: come crearlo, vantaggi, svantaggi

Esplora altri articoli