CV e lettere di presentazione

Come scrivere una lettera motivazionale per tirocinio

Il tirocinio e lo stage sono fra le principali chiavi di accesso al mondo del lavoro. La concorrenza è quindi molto alta, ma CV e referenze offrono l’opportunità di dimostrare di essere preparati e di possedere la giusta intraprendenza per competere per la posizione in oggetto.

In questa guida ci concentriamo sulla lettera motivazionale per tirocinio e ti mostriamo come far risaltare il tuo profilo e attirare l’attenzione dei recruiter.

La perfetta lettera motivazionale per tirocinio in 4 passaggi

Soprattutto per i candidati freschi di diploma o di laurea e per coloro i quali si sono specializzati con corsi e master, lo stage/tirocinio è la prima opzione per avviarsi verso la propria carriera professionale. Testare le conoscenze teoriche e approcciarsi alla pratica dei processi lavorativi, nonché alle dinamiche di collaborazione con i colleghi, ti permette di acquisire competenze fondamentali ed esperienza diretta.

Ecco perché richiamiamo la tua attenzione sull’importanza della lettera di presentazione per uno stage. Con essa potrai fare colpo sul datore di lavoro o sulla società di recruiting, e convincerli che sei proprio tu la persona di cui hanno bisogno. Per conquistare l’ambito posto da stagista ti consigliamo di tenere a mente i seguenti punti.

1. Ruolo

Inizia mettendo in chiaro per cosa ti stai candidando. Specifica la mansione e la qualifica esatta, per esempio “tirocinante per ufficio tecnico”, oppure “stagista di produzione” con i dettagli ricavati dall’annuncio. In questo modo, dimostri che la lettera di motivazione è stata creata appositamente per quella posizione specifica e non genericamente per ogni tipo di candidatura.

2. Parole chiave

Le parole chiave sono spesso relative alle competenze richieste per il ruolo e, come tali, sono quelle che i recruiter e i datori di lavoro cercano quando analizzano CV e lettere motivazionali. La lettura accurata della descrizione del ruolo ti aiuta a scovare indizi utili a decidere cosa inserire e a cosa dare priorità in base al messaggio. Ad esempio, se nella job description si parla di “problem solving” come competenza trasversale richiesta, sarà decisivo elencare esperienze che la comprovino come una tua qualità.

3. Corsi e competenze

La parte centrale della lettera motivazionale è quella relativa alle competenze. Se hai poca esperienza acquisita sul campo, allora dovrai focalizzarti sui corsi frequentati e pertinenti al settore o al ruolo.

Mettiamo il caso che tu stia facendo domanda nell’ufficio marketing di un’azienda di vini: avere frequentato un corso da sommelier, anche di base, metterà in luce il tuo interesse per il settore e lascerà presumere una conoscenza comunque utile per valorizzare i prodotti. Se invece ti stai candidando come tirocinante per uno stage informatico, elenca i progetti ai quali hai partecipato e le certificazioni che possiedi in ambito IT.

Anche le esperienze di volontariato e le attività extra scolastiche possono essere utili per correlare significativamente il tuo percorso alla candidatura in oggetto.

4. Motivazioni

Dopo che avrai richiamato l’attenzione del datore di lavoro o dei recruiter, mettendo in luce le affinità fra il tuo percorso e il ruolo proposto, arriva il momento di uscire allo scoperto. Le motivazioni che ti spingono a candidarti sono un passaggio che non ammette passi falsi. Il percorso di stage e di tirocinio prevede, nella maggior parte dei casi, un percorso di crescita professionale assistita della persona selezionata. Ciò significa che viene stabilito un programma per sviluppare competenze e acquisire esperienza nel settore, in un modo che sia misurabile attraverso relazioni elaborate periodicamente.

In questa sezione devi riuscire a dimostrare che quel programma è cucito su misura per te e che, per formazione, attitudine e aspirazioni, la scelta non può che ricadere sulla tua persona. Bisogna quindi essere propositivi, usare verbi di azione in forma attiva e inserirli in concetti che esprimano in modo inequivocabile quale sarebbe il proprio contributo in quel ruolo e cosa ci si aspetta di ottenere alla fine del percorso.

Come inviare la lettera di presentazione per uno stage?

Prima di inviare la lettera motivazionale per il tirocinio, dedica del tempo alla sua revisione. Per fare bella figura dovrai curare non solo il contenuto, ma anche la forma. Assolutamente banditi errori di ortografia e di grammatica. Prediligi un’impaginazione per piccoli blocchi di testo che aiuti la lettura ed evidenzia i passaggi sui quali vuoi richiamare l’attenzione del lettore, per esempio usando il bold per le parole chiave. Infine, chiedi a qualcuno fra amici o familiari di rileggere, per avere un’impressione oggettiva da una prospettiva distaccata.

Se la lettera scorre, se è ordinata e corretta, se esprime le motivazioni in modo incisivo, non resta altro che inviarla. L’invio, nel 99% dei casi, avviene in formato digitale e le modalità possibili sono due:

  • Lettera motivazionale allegata: in questo caso la lettera farà parte della documentazione richiesta dal datore di lavoro, come CV e cover letter, allegata all’email. Consiglio: rinomina il file in modo “parlante” così da fare capire subito soggetto e oggetto e accertati di quale sia il formato richiesto, se .doc oppure .pdf. Il file “mario-rossi-lettera-motivazionale-tirocinio-marketing.doc” si fa aprire sicuramente più volentieri di uno denominato “letteramotivazionale2.doc”, non credi?
  • Lettera motivazionale nel corpo email: in questo caso è probabile che l’annuncio per il tirocinio non richieda esplicitamente una lettera di presentazione, ma dopo la lettura di questa guida, tu non ci vorrai rinunciare e potrai decidere di incollarla nel corpo della mail. Consiglio: assicurati che l’intestazione della persona di riferimento sia corretta, e che non siano rimaste in memoria tracce di invii per altre candidature che nuocerebbero alle tue possibilità di successo.

Esempi lettera motivazionale tirocinio

Riassumendo, la lettera motivazionale esprime in modo sintetico quali sono le qualità che ti rendono un candidato appetibile e quali competenze saresti in grado di mettere al servizio della mansione così da contribuire al successo aziendale. Convincere chi legge ad approfondire la tua conoscenza, analizzando il CV e invitandoti per un colloquio, è lo scopo di questo strumento che dovrà condurti allo stage che desideri. Vediamo come tradurre tutto questo nella pratica, riportando qui sotto un paio di esempi di lettere motivazionali per tirocini.

Esempio 1: lettera motivazionale tirocinio marketing

*“Egregio dott. Ferrari,

le invio il mio curriculum vitae per propormi per il tirocinio presso l’ufficio marketing dell’azienda Wavewood. Mi ritengo, per capacità e percorso formativo, una persona valida e che può essere presa in considerazione per il progetto di tirocinio semestrale, in quanto, durante il percorso universitario per il conseguimento della Laurea Magistrale in Scienze Economiche Aziendali, ho frequentato corsi di tecniche di marketing digitale, specializzandomi sulla comunicazione 2.0 e sui linguaggi dei nuovi media. Conoscenze che sono pronta a mettere a disposizione per l’implementazione del settore ecommerce della vostra divisione marketing.*

Inoltre, essendo il core business della vostra azienda l’esportazione di vino, credo di poter dare il mio contributo anche nel rapporto diretto con i clienti, padroneggiando la lingua inglese (livello C2 Proficiency) e la lingua russa (livello B2), oltre ad aver frequentato un corso di avvicinamento al vino, in 10 lezioni con attestato finale, durante le quali ho avuto modo di degustare i vini di diverse cantine italiane e francesi. Quello che mi aspetto adesso è un’occasione per mettermi alla prova in un ambiente formato da professionisti e avere così l’opportunità di implementare le mie competenze tecniche.

Ecco perché mi auguro che alla presente faccia seguito un colloquio conoscitivo. Nel frattempo porgo cordiali saluti e resto a disposizione per ogni esigenza di comunicazione,

Giulia Bianchi”

Esempio 2: lettera motivazionale tirocinio media e comunicazione

*“Gentil.mo signor Ferrari,

sono uno studente dell’ultimo anno presso la Facoltà di Statistica [nome università o istituto], con specializzazione in informatica. Le invio il mio CV, come richiesto nell’annuncio, per candidarmi per lo stage come data analyst nell’ufficio comunicazione e media da lei gestito. Il programma di tirocinio è perfettamente calzante con quella che è la principale area di interesse del mio curriculum universitario. L’analisi dei dati applicata allo sviluppo dei nuovi media è infatti uno degli sbocchi lavorativi preferenziali del mio percorso di studi, recentemente perfezionato con il corso in Communication Data Science.

Quello che cerco in questo momento è la possibilità di affinare le mie conoscenze, affiancandomi a uno staff di professionisti, all’interno di un contesto strutturato. La vostra realtà, all’avanguardia nella digitalizzazione e nell’implementazione tecnologica della comunicazione, è quanto di meglio il settore possa offrire a un giovane volenteroso di testare le proprie competenze e di metterle al servizio della missione aziendale.

La ringrazio per il tempo che mi ha dedicato fino ad adesso. Mi auguro che avremo modo di approfondire la conoscenza in sede di colloquio e spero di avere al più presto un suo riscontro a riguardo. Nel frattempo le porgo cordiali saluti,

Leonardo Russo”*

Articoli correlati

Articoli correlati

Visualizza altro 

CV studente universitario: i nostri consigli

Come fare un curriculum vitae per studente universitario, con o senza esperienza lavorativa? Ecco alcuni consigli su come scrivere un CV universitario efficace.

Come scrivere una lettera di presentazione per addetta o addetto alle vendite senza esperienza

Se intendi candidarti a un ruolo di addetta o addetto alle vendite senza esperienza, scopri come scrivere una lettera di presentazione convincente.