CV e lettere di presentazione

Come scrivere una lettera di presentazione convincente

Una lettera di presentazione è uno strumento molto potente che, insieme al curriculum vitae, può senz'altro aiutarti ad attrarre l'attenzione del potenziale datore di lavoro o del recruiter.

Scrivere una lettera di presentazione è uno dei primi compiti che, insieme alla stesura del cv, capita a chi si affaccia al mondo del lavoro; ed è comunque una mansione che occorre svolgere svariate volte nel corso della propria vita professionale, per tenere sempre tutto aggiornato, sia in merito al proprio percorso accademico, che professionale e personale. Chi si occupa della selezione non conosce direttamente i candidati ed è dunque ovvio che baserà le proprie decisioni sul materiale che ha a disposizione.

Per questo è utile accompagnare il proprio cv con una lettera di presentazione d'effetto, che riesca a stuzzicare la curiosità di chi legge e ad attirarlo verso il nostro profilo.

Dopo la lettura di questo articolo, le lettere di presentazione non avranno più segreti. Scopriamo insieme come scriverla al meglio!

Che cos'è una lettera di presentazione?

La lettera di presentazione è uno strumento che il candidato ha a disposizione per rispondere a un'offerta di lavoro. Va accompagnata al curriculum e deve contenere le esperienze e le caratteristiche più importanti del candidato. Per essere efficace deve comunque essere breve e dritta al punto; è dunque fondamentale scegliere quegli attributi che meglio si adattano alla cultura e alla mission aziendali, mentre rispondono ovviamente alle esigenze espresse nell'offerta di lavoro.

Per poter scrivere una lettera di presentazione efficace è dunque necessario che tu segua i seguenti passaggi, preliminari alla stesura:

  • Leggi con calma l'offerta di lavoro e cerca di comprendere bene il profilo che cerca l'azienda. Se possibile, annota le caratteristiche scritte nell'offerta e spunta quelle che possiedi per riproporle nella tua lettera di presentazione. Non devono necessariamente essere tutte. Cerca di suonare naturale e consapevole di ciò che occorre per svolgere al meglio quella mansione.
  • Visita il sito e le pagine social dell'azienda. Studiane i valori, la mission, i settori di cui si occupa e cerca di memorizzare quante più informazioni possibili; ti torneranno utili anche in fase di colloquio. Se il sito presenta anche una sezione dedicata allo staff, prenditi qualche minuto per leggere il modo in cui si presentano e cerca di proporre uno stile simile nella tua lettera di presentazione: così facendo, creerai subito una sintonia!
  • A questo punto, concentrati su di te. Cerca di riflettere sulle sfaccettature della tua personalità che meglio si addicono alla posizione vacante. Pensa al tuo percorso formativo e citalo nella lettera se è particolarmente utile per quell'impiego. Non dimenticare di menzionare qualsiasi corso, stage o esperienza di lavoro sia in linea con la candidatura attuale.

Adesso avrai sicuramente una bella scaletta di tutti i punti che condividi con l'azienda. A questo punto, non ti resta che cominciare a scrivere. Vediamo dunque come articolare la nostra lettera di presentazione.

Candidati facilmente con il tuo CV Indeed

Come si scrive una lettera di presentazione

Il recruiter riceverà senz'altro diverse candidature. È dunque necessario fare il possibile per mantenere alta la sua attenzione e spingerlo a selezionarci. Il modo per riuscirci è essere coincisi, questo perché una lettera troppo lunga porterebbe a un certo punto alla disattenzione. Seleziona le esperienze più rilevanti e cura la scrittura per renderla il più fluida possibile. Come ultima cosa, mantieni un ordine nella struttura; più organizzata è la tua lettera, più scorrevole sarà la lettura.

La struttura

A seguire, ti spieghiamo come strutturarla:

  • Introduzione: esordisci presentandoti con nome e cognome e parlando delle motivazioni che ti hanno spinto a candidarti. In questa fase iniziale, cerca di rendere evidente la sincera passione che nutri verso il settore di lavoro dell'azienda in questione.
  • Corpo centrale: passa a descrivere il tuo profilo, evidenziando gli aspetti che ti rendono il miglior candidato per la posizione vacante. Cerca di citare qualche esempio concreto di successi rilevanti ottenuti in passato, possibilmente accompagnato da un dato o da un risultato tangibile.
  • Conclusione: riassumi le qualità che ti rendono perfetto per la posizione a cui aspiri e ringrazia in anticipo per il tempo dedicato alla valutazione del tuo profilo. Includi le informazioni di contatto oppure specifica che sono disponibili nel curriculum, e concludi la lettera in modo professionale, ribadendo la tua completa disponibilità.

Tenendo a mente questa struttura, passiamo a vedere qualche regola di formattazione.

Il formato

In materia di formato non ci sono regole definite ma solo qualche consiglio per rendere la lettera quanto più leggibile possibile. Abbiamo già detto che deve essere concisa e mirare dritta al punto; quindi, in termini di lunghezza, si consiglia di restare tra le 10 e le 20 righe. Giustificare il testo, impostare l'interlinea a 1,5 e scegliere un font sobrio, come Times New Roman o Arial, con una grandezza di carattere tra 11 e 13, sono altri dettagli che facilitano la lettura.

A questo punto, abbiamo tutti i dettagli per poter procedere con la stesura; prima, però, spieghiamo la differenza tra l'importante strumento della lettera di presentazione e quello della lettera di referenze, dato che potrebbero essere richieste esplicitamente entrambe nell'offerta di lavoro.

Differenze tra lettera di presentazione e lettera di referenze

La lettera di presentazione viene spesso confusa con la lettera di referenze. Questi due documenti, pur essendo simili e avendo praticamente le stesse finalità, hanno una piccola ma fondamentale differenza.

Partendo dalle cose in comune, possiamo dire che entrambe le lettere vengono scritte per descrivere il candidato e mettere in risalto le caratteristiche che lo rendono il profilo perfetto per la posizione di lavoro vacante. Il fine è dunque quello di convincere il recruiter o il potenziale futuro datore di lavoro che il candidato presentato nella lettera è idoneo a ricoprire il ruolo descritto nell'offerta di lavoro.

Tuttavia, mentre le lettere di presentazione vengono scritte direttamente dal candidato, che si presenta e parla per suo stesso conto, nelle lettere di referenze subentra una terza persona che si frappone fra il candidato e il destinatario della lettera. Dunque, la lettera di referenze viene scritta da qualcuno che ha avuto modo di conoscere il candidato dal punto di vista personale e professionale; può trattarsi di un ex datore di lavoro, di un professore, del relatore della tesi, del tutor di uno stage. Insomma, chiunque abbia condiviso un percorso con il soggetto di cui parla la lettera.

Detto questo, deve comunque restare chiaro che entrambe le tipologie di lettera descrivono le abilità, il ruolo svolto dal candidato nel suo precedente impiego, le competenze acquisite e le sue caratteristiche personali.

A questo punto, andiamo a concludere il nostro articolo con un esempio concreto di lettera di presentazione.

Esempio di lettera di presentazione

Vediamo insieme un esempio pratico di lettera di presentazione, in modo che il processo di stesura possa risultarti quanto più chiaro e semplice possibile.

Spett.li Responsabili delle risorse umane,

mi chiamo XY e vi scrivo per sottoporre alla vostra attenzione il mio curriculum vitae a cui allego la presente lettera di presentazione. Sono molto interessato alla posizione di Content Specialist da voi offerta; mi sono sempre dedicato alla scrittura e alla creazione di contenuti, sia per lavoro che per passione. Negli ultimi cinque anni ho lavorato per la società X, dove mi occupavo dello sviluppo e dell'implementazione di contenuti su tutti i loro canali. La mia collaborazione ha portato una crescita del 15% dell'engagement rate in questo arco di tempo.

Nonostante mi occupassi di contenuti nel mio incarico full-time, il mio lavoro era anche il mio hobby preferito a cui dedicarmi nel tempo libero. Per questo ho creato il blog Y, che tratta principalmente tematiche riguardanti l'ambiente e la natura. Oltre infatti all'esperienza maturata nel ruolo da voi richiesto, ciò che più mi ha spinto a mandarvi questa candidatura sono i valori e la mission della vostra realtà, sempre pronta a battersi per l'ambiente. Provo la vostra stessa passione per questo settore e mi auguro di aver modo di mettere a vostra disposizione il mio tempo e le mie energie.

Ringraziandovi anticipatamente per il tempo dedicatomi, resto a disposizione per un colloquio o per qualsiasi informazione ai contatti presenti sul mio curriculum.

Cordiali saluti,

Firma

Prima di inviare la tua lettera di presentazione, rileggila varie volte e accertati di rimuovere qualsiasi errore, svista o imprecisione. Se possibile, falla leggere anche a una persona di fiducia, in modo che si accorga di ciò che è sfuggito a te. Non farti prendere dalla fretta di spedirla e prenditi il tempo che ti occorre per renderla perfetta. È il biglietto da visita che accompagna il tuo curriculum vitae ed è fondamentale che appaia professionale e impeccabile agli occhi attenti dei recruiter.

A questo punto, dopo aver seguito la nostra guida ed esserti dedicato alla rilettura, sei pronto per inviare la tua lettera di presentazione e aprirti una nuova opportunità professionale.