Come scrivere un CV da fashion designer: consigli ed esempio

Di Team editoriale di Indeed

Aggiornato in data 30 settembre 2022 | Pubblicato in data 18 novembre 2021

Aggiornato in data 30 settembre 2022

Pubblicato in data 18 novembre 2021

La Redazione Indeed, un team eterogeneo e di talento che include scrittori, ricercatori ed esperti del settore, dispone delle analisi e dei dati di Indeed necessari per fornire consigli utili durante il tuo percorso lavorativo.

Il mondo della moda vive di arte e creatività, e il curriculum vitae da fashion designer deve rispecchiare la stessa linea caratteriale. Il tuo CV dev'essere l'espressione del tuo stile personale e deve essere scritto in maniera impeccabile, per far colpo sul recruiter.

In questo articolo vedremo meglio di cosa si occupa questo professionista della moda, quali sono gli aspetti che dovrebbero risaltare sul suo CV, come stendere un buon curriculum da fashion designer seguendo dei semplici step, e un esempio di CV da cui prendere spunto.

Fashion designer: chi è e cosa fa

Questa figura professionale si occupa di tutti quei processi che vanno dalla progettazione alla realizzazione di singoli capi di abbigliamento, accessori, calzature o intere collezioni.

Si tratta di un lavoro estremamente creativo, in cui il professionista ha spiccate capacità di creare nuovi trend, in termini di moda, e lanciare nuovi concept stilistici, anticipando i bisogni dei consumatori.

Le mansioni

Il fashion designer può specializzarsi in un solo settore oppure dedicarsi alla creazione di diversi prodotti, e può lavorare come dipendente o come freelance.

Qualsiasi sia la specializzazione o la modalità di svolgimento del lavoro, le mansioni principali restano le stesse. In genere, questo professionista si occupa di:

  • Analisi di mercato per stabilire i fashion trend e definire un concept per la propria collezione.

  • Progettazione dei capi di abbigliamento o degli accessori, attraverso la creazione di sketch e disegni.

  • Scelta di linee, colori, volumi, tessuti, filati per la realizzazione del proprio progetto.

  • Valutazione degli aspetti economici e tecnici relativi alla produzione.

  • Realizzazione di prototipi e di un campionario.

  • Presentazione del campionario agli acquirenti e supervisione di altri eventi connessi, fino alla produzione finale della collezione.

Le competenze

Per svolgere le mansioni sopra citate e, quindi, questa professione, è necessario possedere una serie di competenze tecniche, acquisibili tramite percorsi formativi specifici, e competenze trasversali, le cosiddette soft skill, che definiscono una particolare predisposizione verso questo tipo di ruolo.

Ecco di seguito una breve lista delle principali competenze richieste per svolgere il lavoro di fashion designer:

  • Conoscenza del disegno tecnico e progettuale.

  • Conoscenza delle tecniche di modellistica.

  • Padronanza delle tecnologie informatiche per la modellistica e la progettazione grafica (CAD e altri software per il disegno 3D).

  • Capacità di analisi del mercato e conoscenza dei trend in ambito di moda e luxury.

  • Conoscenza approfondita dei tessuti e dei materiali più adatti per la realizzazione del progetto.

  • Capacità di visualizzare la fattibilità della propria idea, in termini economici e di versatilità dei materiali.

  • Ottime doti comunicative per trasmettere le proprie idee in modo chiaro ai collaboratori e, quindi, per una buona riuscita del prodotto finale.

  • Spiccata creatività e senso estetico.

Il curriculum vitae da fashion designer

Lavorare nel settore fashion and luxury è il sogno di chi ama la moda, ed entrare in questo mondo non è sempre facilissimo, ma è sicuramente possibile.

Quali informazioni contano di più sul CV

Tutto parte dalla stesura di un buon curriculum vitae che segua alcune regole di base e che metta in risalto alcuni aspetti importanti per questa professione:

  • Lo stile e la creatività. Il CV deve rispecchiare la tua personalità, il tuo estro e il tuo stile.

  • Le competenze. Acquisite in fase di formazione o affinate sul campo attraverso l'esperienza lavorativa, è importante che il recruiter conosca quali sono le tue abilità. Tra queste, le lingue sono particolarmente apprezzate.

  • Il portfolio. Se hai già esperienza, un portfolio è fondamentale per dare un'idea concreta dei tuoi lavori e, quindi, del tuo stile.

Tutte le informazioni riportate all'interno di un CV sono importanti, ma per certe professioni, alcune di queste acquisiscono particolare rilevanza.

Tale rilevanza può variare in base al proprio percorso. Ad esempio, se hai già fatto esperienze professionali di rilievo come fashion designer, queste, assieme al tuo portfolio, assumeranno maggiore importanza rispetto alla formazione accademica.

Se invece hai appena conseguito una laurea in fashion design e ti affacci al mondo del lavoro per la prima volta, nel CV dovrai puntare sulla formazione, sul tuo stile personale (anche solo nella scelta del layout) e sulle competenze acquisite in fase formativa.

Come scrivere il tuo curriculum vitae da fashion designer in 7 step

L'obiettivo di un buon CV è convincere chi si occupa della selezione di essere il candidato ideale e ottenere il posto di lavoro. Per fare ciò, bisogna definire una struttura, seguire alcune regole di base valide per la stesura di qualsiasi CV e inserire dettagli rilevanti per la professione di fashion designer.

Come accennato prima, noi ti proponiamo delle linee guida, sarai tu a scegliere come presentare le informazioni sulla base del tuo vissuto.

Le regole generali sono che il curriculum sia:

  • Conciso: non oltre le due pagine di lunghezza.

  • Scorrevole: chiaro e facile da leggere.

  • Corretto: privo di errori linguistici.

  • Sincero: non mentire mai, sarebbe controproducente.

Vediamo di seguito, passo dopo passo, come creare un buon CV da fashion designer.

1. Scegli un layout che ti rappresenti

Fai un lavoro creativo, artistico, in ambito fashion. Per prima cosa devi decidere quale layout può rappresentare al meglio il tuo stile. Colori, font, struttura generale, tipologia di formato, sono tutti aspetti importanti che contribuiranno a creare un CV totalmente personalizzato, un perfetto biglietto da visita.

2. Apri il CV con una breve presentazione

Raccontati subito in poche parole (un paio di frasi), descrivendo i tuoi traguardi più importanti ed eventuali specializzazioni od obiettivi di carriera.

Questa sezione sarà di grande impatto e consentirà al selezionatore di inquadrare in pochi secondi chi sei e qual è il tuo stile, invogliando a proseguire la lettura del CV.

3. Continua con i dati personali e le informazioni di contatto

Ogni curriculum vitae deve riportare in maniera chiara nome, cognome, indirizzo e informazioni di contatto, come telefono e indirizzo e-mail. Puoi aggiungere un indirizzo Skype, se ce l'hai, e una foto che corrisponda al tuo carattere e che sia, al tempo stesso, pulita, decorosa, professionale.

Puoi aggiungere in questa sezione un link al tuo portfolio o al tuo sito web contenente una pagina dedicata al portfolio. In alternativa, puoi inviarlo come allegato, in formato cartaceo o digitale.

4. Elenca le principali esperienze lavorative

Parti con le esperienze più recenti e indica il periodo di lavoro, l'azienda (e l'ubicazione geografica), il tuo ruolo e le mansioni svolte.

Puoi riportare qualsiasi esperienza nel settore della moda, a meno che nell'offerta non si richieda espressamente di indicare solo le esperienze come fashion designer.

Se non dovessi avere ancora maturato esperienza professionale in ambito di moda, puoi dare la precedenza alla tua formazione (vedi step successivo) e parlare solo successivamente di eventuali tirocini o esperienze di volontariato.

5. Indica qual è stato il tuo percorso formativo

Elenca quali corsi hai frequentato in ambito di fashion design. Di solito una laurea nel settore della moda è apprezzata, ma non sempre richiesta.

Inserisci, anche in questo caso, periodo, istituto e qualifica ottenuta, partendo dalla formazione più recente e indicando solo i corsi attinenti al ruolo per cui ti stai candidando.

6. Parla delle tue competenze

Abbiamo detto che uno degli aspetti fondamentali nel CV di un fashion designer è dato dalle competenze, che siano tecniche, informatiche, linguistiche o personali.

Dedica una sezione alle competenze che ti rendono il candidato ideale per il ruolo ambito.

7. Concludi con eventuali interessi personali

Puoi decidere di concludere il tuo curriculum parlando dei tuoi hobby e interessi. Può sembrare un aspetto di poco conto, ma in realtà i tuoi interessi dicono molto di te.

Ad esempio, se sei una persona sportiva, molto probabilmente avrai una mentalità propensa alla disciplina e al raggiungimento dei traguardi, tutte doti apprezzabili anche in ambito professionale.

Piccolo suggerimento: potresti valutare di utilizzare modi creativi per raccontare i tuoi hobby, come ad esempio sostituire la descrizione dei tuoi interessi con un simbolo o un'immagine che li rappresenti.

Esempio di curriculum vitae da fashion designer

Ora che abbiamo capito come impostare un buon CV e quali informazioni inserire, ti proponiamo uno schema di curriculum da seguire, riempiendo i campi con le tue informazioni personali, e un modello di curriculum vitae da fashion designer con esperienza.

[Nome e cognome]
[Indirizzo completo o solo la città e la provincia]
[Telefono]
[Indirizzo e-mail]
[Eventuale indirizzo Skype]
[Sito web o link al portfolio]

[Breve presentazione]

ESPERIENZA PROFESSIONALE
[Periodo]
[Ruolo]
[Azienda]
[Mansioni]

FORMAZIONE
[Periodo]
[Qualifica]
[Istituto]

COMPETENZE
[Tecniche]
[Linguistiche]
[Trasversali]

INTERESSI
[I tuoi hobby]

Veronica Rosso
Via Cesarea, Roma
+39 3331234567
veronicarosso@veronicarosso.com
www.veronicarosso.com

Fashion designer laureata a pieni voti presso l'accademia di moda Wavewood di Roma, con esperienza nell'ideazione e sviluppo di abbigliamento e accessori per il mercato sudafricano, in cerca di nuove e stimolanti opportunità di carriera nel mondo del fashion design africano.

ESPERIENZA PROFESSIONALE
Periodo: Ottobre 2019 - presente
Ruolo: Fashion designer
Azienda: Wavewood Africa (Roma)
Mansioni: Attività di coolhunting. Ricerca e sviluppo creativo della linea di abbigliamento e di accessori per il mercato sudafricano. Realizzazione di schede tecniche per lo sviluppo dei prototipi e del campionario.

FORMAZIONE
Periodo: Settembre 2016 - luglio 2019
Qualifica: Diploma di laurea triennale in fashion design
Istituto: Wavewood Design (Roma)

COMPETENZE

  • Padronanza dei principali software per il disegno 3D, come Optitex.

  • Capacità di disegno a mano su carta, digitale e vettoriale.

  • Conoscenza del pacchetto Adobe.

  • Ottima conoscenza della lingua inglese e francese.

  • Ottime doti comunicative e di team working.

  • Spiccata creatività e curiosità nella ricerca e proposta di nuovi trend.

Ora che hai a disposizione tanti consigli utili su come strutturare un buon curriculum vitae da fashion designer e un modello di CV a cui ispirarti, non ti resta che scrivere il tuo curriculum vitae e candidarti per il posto di lavoro che desideri ottenere.

Articoli correlati:

  • Come scrivere un CV, consigli e esempi di Curriculum Vitae

  • Come scrivere un curriculum vitae personalizzato

  • Come creare un curriculum creativo e fare colpo

  • CV di parrucchiere o parrucchiera: consigli ed esempio



Esplora altri articoli