Curriculum Vitae da pizzaiolo: guida ed esempio

Di Team editoriale di Indeed

Pubblicato in data 23 febbraio 2022

La Redazione Indeed, un team eterogeneo e di talento che include scrittori, ricercatori ed esperti del settore, dispone delle analisi e dei dati di Indeed necessari per fornire consigli utili durante il tuo percorso lavorativo.

I pizzaioli sono professionisti in grado di gestire grandi quantità di lavoro spesso a ritmi serrati, non si stancano di lunghi turni e dimostrano creatività nel preparare uno dei piatti più tipici del nostro territorio, la pizza. Sia che tu nutra da tempo un interesse per questa professione, sia che abbia scoperto questa passione da poco, se vuoi lavorare in una pizzeria ti sarà utile scoprire come scrivere un curriculum da pizzaiolo o pizzaiola.

In questo articolo parleremo delle mansioni, del percorso formativo e dei contesti lavorativi del pizzaiolo. Poi, analizzeremo come scrivere un curriculum da pizzaiolo, chiarendo i contenuti di ogni sezione. Infine, ti forniremo un esempio pratico di CV.

Chi è il pizzaiolo

È il professionista che, lavorando all'interno di una struttura della ristorazione che offre la pizza nel proprio menù, si occupa di preparare la pizza, un processo che si articola in più fasi.

  • Inizia con la scelta degli ingredienti necessari per l'impasto e le varie farciture.

  • Passa poi dalla lavorazione della pasta, momento delicato, in cui i pizzaioli devono dosare correttamente gli ingredienti di base, ovvero farina, acqua, sale e lievito, per poi impastare il tutto e attendere determinati tempi di lievitazione.

  • Il passaggio successivo è quello di stendere la pizza e farcirla con gli ingredienti previsti dal menù.

  • Ecco quindi la fase della cottura in forno, che tradizionalmente è a legna.

  • Il pizzaiolo infine prende le pizze dal forno, le taglia e le serve al banco.

Le sue mansioni

Le mansioni dei pizzaioli non si esauriscono con la preparazione della pizza ma possono riguardare anche altre attività, come:

  • la cura delle aree di lavoro deputate alla preparazione della pizza, ovvero la zona impasto e la zona forno, assicurando che rispettino le norme igieniche

  • l'aggiornamento del menù delle pizze

  • la preparazione degli ingredienti necessari alle varie tipologie di pizza previste, comprese le salse

  • la cura e la manutenzione degli strumenti di lavoro

  • la scelta dei fornitori dei diversi ingredienti

  • la gestione delle scorte alimentari e l'organizzazione del frigo e del magazzino

  • la definizione del costo delle preparazioni

  • il calcolo del prezzo delle pizze proposte nel menù.

Come diventare pizzaioli

Per svolgere questa professione non è necessario conseguire un particolare titolo di studio: per imparare, si possono studiare le tecniche di impasto direttamente in una pizzeria, facendo gavetta. Alternativamente o parallelamente all'esperienza diretta, è possibile frequentare dei corsi specializzati per diventare pizzaioli, che prevedono sia una parte teorica, sia una parte pratica e talvolta anche uno stage professionale che dà modo di applicare le conoscenze apprese sul campo.

Leggi anche: Come diventare pizzaiolo - Guida pratica

I contesti lavorativi

Il mestiere del pizzaiolo è applicabile in diversi contesti e presso molteplici strutture di ristorazione, come ad esempio:

  • pizzerie

  • ristoranti-pizzerie

  • pizzerie d'asporto

  • ristoranti di hotel

  • ristoranti sulle navi da crociera

  • fast food

  • bar

  • mense

  • panetterie

  • banco del pane e delle pizze nei supermercati.

Come scrivere un curriculum da pizzaiolo

Dopo aver delineato mansioni, responsabilità e ambiente di lavoro, andiamo ad analizzare come stendere un valido curriculum che riesca a farti accedere a quanti più colloqui possibili presso le strutture di ristorazione di tuo interesse.

Quale formato e quale design scegliere

Partiamo dal formato del documento: per massimizzare le probabilità che il tuo CV venga preso in considerazione, è necessario creare un documento breve, efficace e ben organizzato graficamente. Come regola generale, scegli un design chiaro e minimalista, evitando di usare colori o font di difficile lettura, e ricorda che il compito di questo documento è mettere in luce le tue esperienze e il tuo profilo in modo diretto e immediatamente comprensibile. A questo fine, è utile suddividere il CV in sezioni, come vedremo al paragrafo seguente.

Come organizzare le diverse sezioni

Un curriculum efficace si struttura seguendo un preciso ordine di sezioni. Vediamole insieme:

  • Informazioni di contatto. Sono da inserire necessariamente all'inizio del documento e comprendono i tuoi dati anagrafici e di contatto, come nome, cognome, indirizzo, indirizzo e-mail, numero di telefono.

  • Obiettivo del curriculum. Noto anche come profilo professionale, si tratta di un paragrafo discorsivo che introduce il tuo profilo al destinatario e ha l'obiettivo di mettere in luce risultati ed esperienze rilevanti per la posizione o per il potenziale datore di lavoro a cui ti rivolgi. Per approfondire questo aspetto, ti suggeriamo di leggere questo articolo che chiarisce come scrivere il proprio profilo professionale e offre anche un utile esempio adatto al settore della ristorazione.

  • Esperienza lavorativa. Si tratta della sezione chiave. Qui dovrai elencare in ordine cronologico inverso, quindi partendo dall'esperienza più recente per arrivare a quella più remota, i lavori o gli stage che siano attinenti all'annuncio a cui stai rispondendo. Per ogni esperienza elencata è importante indicare il nome del ristorante o del datore di lavoro, il tipo di cucina specifico, la posizione ricoperta, gli anni di lavoro e le tue mansioni e responsabilità, preferibilmente organizzandole in un elenco per punti e cercando di entrare nel dettaglio. Non parlare genericamente di "preparazione delle pizze" ma specifica i tipi di impasto e cottura, se eri responsabile per altre persone, se hai contribuito alla stesura dei menù. Se non hai ancora acquisito esperienza diretta sul campo e sei appena uscito dalla scuola alberghiera o di cucina, puoi inserire eventuali stage svolti oppure candidarti per una posizione da aiuto pizzaiolo: in questi casi, nel CV ti focalizzerai sulle competenze e capacità che hai acquisito.

  • Istruzione. Questa è la sezione in cui includere il tuo percorso formativo, sempre seguendo un ordine cronologico inverso. Dovrai sicuramente citare eventuali corsi di cucina, così come la frequentazione di una scuola superiore che prepara al lavoro nell'ambito della ristorazione, come ad esempio l'istituto alberghiero, se esistente. Se invece hai completato la scuola dell'obbligo, oppure hai proseguito il tuo percorso studiando materie estranee a questo ambito, puoi passare direttamente alla sezione successiva.

  • Competenze. È lo spazio dove elencare le competenze che hai acquisito durante il tuo percorso e le caratteristiche che reputi rendano il tuo profilo particolarmente idoneo per soddisfare i requisiti dell'annuncio. Per stilare un elenco efficace, è fondamentale leggere con attenzione l'annuncio e mettere a fuoco le responsabilità del ruolo, per poi capire quali tue caratteristiche o competenze collimino con tali requisiti. Cerca di considerare il tuo profilo nella sua completezza: ad esempio, se l'annuncio richiede la predisposizione a lavorare in team, pensa se hai lavorato insieme ad altre persone. Se l'annuncio riguarda un lavoro in un villaggio internazionale, sarà importante inserire la tua eventuale conoscenza delle lingue straniere.

  • Qualifiche professionali. Qui andrai a indicare eventuali corsi di formazione specifici, come ad esempio la cucina senza glutine, l’igiene alimentare e in cucina, i protocolli di sicurezza.

  • Altre informazioni. Utilizza questo spazio per far sapere al potenziale datore di lavoro se sei automunito/a, se sei disponibile a lavorare su turni o a trasferte, se prendi in considerazione offerte stagionali.

Consigli utili per un curriculum efficace

Dopo aver delineato punto per punto il modello di curriculum da seguire, ti forniamo qualche suggerimento da applicare all'intero documento.

  • Personalizza il tuo CV a seconda dell'offerta di lavoro a cui stai rispondendo.

  • Al fine di renderlo più incisivo, mantieni una lunghezza massima di una pagina.

  • Non dimenticare di allegare la lettera di presentazione alla tua candidatura. In questo articolo trovi una guida per scrivere una lettera di presentazione convincente.

  • Ricordati di autorizzare il trattamento dei tuoi dati personali aggiungendo la dicitura "Autorizzo il trattamento dei miei dati personali presenti nel CV ai sensi del Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali” e del GDPR (Regolamento UE 2016/679)".

Esempio di un curriculum da pizzaiolo

Giorgio Bianchi
Via Verdi 71, 20133, Milano (MI)
giorgio.bianchi@mail.it
+39 333 55 44 555

Diplomato all'istituto alberghiero e con esperienza quinquennale come pizzaiolo in una pizzeria napoletana, specializzato in impasti senza glutine. Esperienza lavorativa come aiuto-pizzaiolo presso un villaggio turistico internazionale.

Esperienze lavorative
Pizzaiolo presso Pizzeria napoletana Wavewood
Novembre 2016-oggi

  • Preparazione impasto pizza napoletana, anche opzione senza glutine

  • Controllo scorte e gestione ordini ingredienti

  • Preparazione pizze personalizzate

  • Definizione del menù pizze

  • Pulizia ambiente di lavoro

Aiuto-pizzaiolo presso il ristorante italiano del Villaggio turistico Wavewood
Giugno-settembre 2016

  • Aiuto nella preparazione degli impasti e delle salse

  • Cottura delle pizze secondo le indicazioni del capo pizzaiolo

  • Pulizia del piano di lavoro

  • Pulizia di utensili e stoviglie

  • Controllo disponibilità di scorte e ingredienti

Istruzione
Corso Pizza chef presso Accademia della pizza, Milano, luglio 2017.
Diploma di scuola secondaria superiore, Istituto Professionale Alberghiero A. Vespucci, Milano, giugno 2016.

Competenze
Buona conoscenza di inglese e francese
Padronanza delle tecniche di impasto per celiaci
Puntualità e gestione efficace del tempo

Certificazioni
Attestato HACCP conseguito in ottobre 2016.

Si prega di notare che nessuna delle aziende, istituzioni o organizzazioni menzionate in questo articolo è associata a Indeed.

Consulta le offerte di lavoro per pizzaiolo disponibili su Indeed.

Articoli correlati:

  • Curriculum pasticciere: guida ed esempio

  • Come lavorare nelle mense ospedaliere: requisiti e consigli



Articoli correlati

Come scrivere un CV, consigli e esempi di Curriculum Vitae

Esplora altri articoli