CV e lettere di presentazione

Come scrivere un CV, consigli e esempi di Curriculum Vitae

Scrivere un CV, o curriculum vitae, ti porterà un passo più vicino a ottenere il lavoro dei tuoi sogni. Al fine di conquistare gli esaminatori e ottenere un colloquio di lavoro, è necessario scrivere un CV ben fatto. In questo articolo, non solo ti sveleremo tutti i segreti per scrivere un CV efficace, ma imparerai anche a utilizzare un curriculum vitae formato europeo.

Se sei alla ricerca del tuo primo impiego, può esserti utile leggere un esempio di curriculum vitae, in modo da acquisire dimestichezza con questo documento. Al termine della lettura di questo articolo, sarai pronto a fare il tuo ingresso nel mondo del lavoro e a valorizzare al massimo le tue competenze.

Che cos’è un CV?

Il primo passo essenziale da compiere nella ricerca di un lavoro è la redazione del proprio curriculum vitae. Prima di illustrarne le caratteristiche e i punti fondamentali, può essere utile spiegare cos’è un CV.

La traduzione letterale di curriculum vitae è “percorso di vita”, traduzione che riassume perfettamente lo scopo e il contenuto di questo documento così importante per la ricerca di un impiego. Un CV dovrà contenere tutto ciò che può renderti la risposta perfetta alle esigenze del tuo futuro datore di lavoro.

Il CV deve essere la fotografia cartacea con cui ti presenti ai responsabili delle aziende con le quali desideri collaborare. Tramite la sola lettura di queste pagine, gli esaminatori dovranno essere in grado di farsi un'idea del tuo valore, delle tue abilità e delle tue esperienze. Per ottenere il tanto desiderato colloquio di lavoro, non basta possedere le abilità richieste nell’annuncio di lavoro, devi infatti fare in modo che queste siano evidenti, ben scritte e ben presentate nel tuo CV. Vediamo assieme come scrivere un curriculum vitae perfetto!

Candidati facilmente con il tuo CV Indeed

Come creare un CV professionale

Non è ancora giunto il momento di elencare le esperienze e le abilità che ti rendono un candidato perfetto. Prima di iniziare a scrivere, è opportuno fare alcune precisazioni tecniche per impostare il file del tuo documento in modo da ottenere un CV professionale e curato.

Per presentare le tue abilità ed esperienze al meglio ti consigliamo di:

  • Adattare la lunghezza del tuo CV ai tuoi anni di esperienza. La lunghezza ottimale è di 2 pagine; tuttavia, se hai terminato recentemente gli studi, è normale e corretto che il tuo CV occupi soltanto una facciata.
  • Scegliere un font semplice e professionale, in questo modo il tuo CV sarà più facile da leggere. Se non vuoi rischiare, puoi usare font classici come “Arial” o “Calibri”, mentre, se vuoi distinguerti dalla massa, ti consigliamo i font “Garamond” o “Helvetica”. Ricordati di mantenere le dimensioni del carattere tra i 10 e i 12 pt.
  • Inserire una foto il più adatta possibile alla posizione lavorativa alla quale ti stai candidando. Ovviamente evita occhiali da sole, abbigliamento eccessivamente sportivo e foto che si possono chiaramente definire “selfie”.

Che informazioni deve contenere un curriculum vitae perfetto

Se hai già visionato qualche esempio di curriculum vitae, avrai notato uno schema ricorrente. Ci sono infatti delle informazioni di base che sono presenti in tutti i CV, dal CV di design al curriculum vitae europeo.

Iniziamo a scrivere una bozza di curriculum vitae, analizzando uno ad uno gli elementi principali di un CV.

Informazioni personali e di contatto

Il tuo CV deve cominciare indicando le tue informazioni personali e di contatto. Metti in primo piano il tuo nome completo, seguito dalla professione per la quale ti stai candidando.

Di seguito, in una piccola sezione, inserisci i tuoi contatti: indirizzo e-mail, numero di telefono e anche il tuo sito internet personale, se aggiornato e rilevante.

A tua discrezione, puoi inserire la tua data di nascita e il paese di residenza..

Descrizione personale

Nella stesura del tuo CV, prima di iniziare a elencare le tue esperienze formative e professionali, hai a disposizione un paio di righe per scrivere una breve descrizione personale. Sfrutta questa possibilità per mettere in evidenza i punti salienti della tua persona e attirare l’attenzione degli esaminatori.

Esperienze lavorative

Le tue esperienze lavorative sono senza dubbio il fulcro del tuo CV. Per questo motivo, ti consigliamo di scrivere questa sezione con particolare cura e precisione.

Elenca le tue esperienze lavorative partendo dalla più recente; questo perché, di solito, è anche la più rilevante in relazione alla tua candidatura.

Riporta nel tuo CV soltanto le esperienze lavorative che ritieni possano avvalorare la tua immagine agli occhi degli esaminatori. Non è necessario inserire ogni lavoro che hai svolto durante la tua vita lavorativa.

Ogni esperienza lavorativa deve contenere: posizione ricoperta, nome dell’azienda, data di inizio e fine rapporto, mansioni svolte e traguardi raggiunti.

Esperienze formative

Dopo tanti anni passati sui libri è finalmente giunto il momento di raccogliere i frutti dei tuoi sacrifici e scrivere nel CV i tuoi traguardi accademici. Elenca quindi, in ordine cronologico inverso, le esperienze formative che ritieni attinenti per il lavoro al quale ti stai candidando.

Oltre alla tua carriera scolastica, non dimenticare di inserire eventuali progetti paralleli, come: corsi di approfondimento, programmi di scambi culturali e seminari.

Per ogni esperienza riporta la data di inizio e di fine ed eventuali punti salienti, come: tesi di laurea, traguardi, abilità acquisite o progetti extra curriculari.

Abilità e traguardi

Illustra le tue abilità e i traguardi raggiunti durante la tua carriera in modo chiaro e coinvolgente. In questo modo, farai senza dubbio colpo su chi esaminerà il tuo CV. Per raggiungere questi risultati, puoi specificare in che modo le tue abilità personali ti daranno una marcia in più per svolgere al meglio il ruolo al quale ti stai candidando.

All’interno di questa sezione, devi anche elencare la tua conoscenza delle lingue straniere. Se è possibile, specifica il tuo livello di comprensione orale e scritta e riporta eventuali certificazioni ufficiali.

Se ti stai candidando a un lavoro che richiede specifiche competenze tecniche, non dimenticarti di elencare tutti i software e gli strumenti tecnici che sai adoperare, come: linguaggi di programmazione, piattaforme di advertising, programmi informatici, cat tools e via discorrendo.

Hobby e Interessi

Se hai qualche interesse o hobby particolare, che potrebbe accrescere il valore del tuo curriculum, questo è il momento di parlarne. Questa sezione non è obbligatoria, fanne uso soltanto se i tuoi interessi sono in linea con la cultura dell’azienda per la quale intendi lavorare.

Il curriculum vitae in formato europeo

Se stai cercando lavoro fuori dall’Italia, potresti aver bisogno di un curriculum vitae in formato europeo. Questo modello di CV standardizzato può essere richiesto da aziende estere, ma anche italiane, al fine di analizzare e confrontare più facilmente i candidati. Le sezioni di un curriculum in formato europeo sono pressoché le medesime che abbiamo descritto sopra; cambia solo la struttura. Scrivere un CV europeo è comunque facilissimo; non devi far altro che visitare il sito Europass. In questo portale troverai moltissimi esempi di CV europeo che ti guideranno nella stesura del tuo curriculum Vitae.

Quando ti sentirai pronto, potrai compilare direttamente sul sito il modello di CV, per poi scaricarlo direttamente sul tuo computer. Ti consigliamo di utilizzare il curriculum vitae formato europeo soltanto quando viene esplicitamente richiesto nell’annuncio di lavoro.

Esempio curriculum vitae

Uno dei modi più semplici per imparare a scrivere un curriculum vitae perfetto è studiare esempi di curriculum vitae già compilati per una posizione simile a quella che stai cercando. In questo modo, potrai scoprire facilmente che tipologia di curriculum vitae si adatta maggiormente al tuo gusto personale e alle tue necessità. Infatti, per facilitare e incoraggiare la lettura del tuo curriculum è necessario gestire al meglio gli spazi, in modo da poter inserire tutte le informazioni necessarie in massimo 2 facciate.

Fac simile curriculum vitae

Vediamo adesso un esempio di tutte le sezioni del curriculum vitae.

Informazioni personali

Francesca Rossi

Architetto

Via Roma 1, Milano (MI)

Italia

333 3333333

francescarossi@lavoro.it

Data di nascita: 22/06/1995

Descrizione personale

Appassionata da sempre di architettura e ricerca per rafforzare la società e migliorare la vita quotidiana delle persone. Insieme possiamo costruire un futuro migliore.

Esperienze lavorative

Architetto Tirocinante

Studio Architettura Verdi - Milano

11/2018 - 12/2019

Ruolo e traguardi raggiunti:

  • Gestione dei Social Media e delle strategie di marketing dei nuovi progetti
  • Partecipazione a tutte le fasi del design e della costruzione di 4 progetti internazionali
  • Creazione di modelli 3D, rendering e animazioni

Esperienze formative

Master in Architettura e Produzione Edilizia

Politecnico di Milano, Scuola di Architettura e Società

09/2016 - 10/2018

Votazione 110/110

Laurea Magistrale in Architettura

Politecnico di Milano, Scuola di Architettura e Società

09/2010 - 02/2016

Abilità

  • Conoscenze Informatiche: AutoCAD, Adobe Photoshop, Microsoft Office, Sketchup Pro, Autodesk Revit
  • Lingue: Italiano, Inglese, Portoghese

Pubblicazioni

Architettimilano, n. 90
Pubblicazione progetto

08/2019

Premio Costruire Sostenibile - X edizione

Progetto premiato. Concorso promosso dal Politecnico di Milano.

05/2017

Interessi e hobby

  • Sostenibilità
  • Viaggi
  • Tecnologia
  • Fotografia

A questo punto, non ti resta altro che scrivere il tuo curriculum vitae personale. Leggi bene la nostra guida e cerca di riflettere sul tuo percorso professionale e formativo, sulle tue competenze e caratteristiche. In questo modo, saprai evidenziare i tuoi punti forti e mettere in risalto il tuo profilo.