Come scrivere un curriculum vitae per elettricista: consigli ed esempio

Di Team editoriale di Indeed

Aggiornato in data 21 settembre 2022 | Pubblicato in data 26 novembre 2021

Aggiornato in data 21 settembre 2022

Pubblicato in data 26 novembre 2021

La redazione editoriale di Indeed è un team eterogeneo e di talento che include scrittori, ricercatori ed esperti del settore e si avvale dei dati e degli strumenti di analisi di Indeed per fornire consigli utili a guidare il tuo percorso lavorativo.

Hai studiato, ottenuto il diploma, completato il ciclo di apprendistato e adesso stai cercando qualche consiglio per scrivere un curriculum vitae per elettricista in grado di dare una scossa alla tua carriera. Il primo passo per mettere in luce le tue abilità e ottenere l'attenzione degli esaminatori sarà strutturare il CV in modo chiaro, con aree tematiche ben definite che raccontino in breve chi sei e qual è la tua esperienza pregressa.

In questo articolo ti spiegheremo come redigere un CV efficace, quali sezioni aggiungere e le informazioni da menzionare. Non sai cosa scrivere perché sei al tuo primo impiego? Non temere, ci siamo passati tutti e per le posizioni entry level nessuno si aspetta una lunga lista di lavori alle spalle. Seguendo i nostri suggerimenti riuscirai a valorizzare le tue competenze e a farti notare dalle aziende, anche senza esperienze pregresse.

Leggi anche: Come diventare elettricista

Come formattare un curriculum vitae per elettricista

Il tuo curriculum vitae deve contenere le tue informazioni di base (nome, cognome, indirizzo, e-mail e numero di telefono), il percorso di studi, l'esperienza pregressa e un insieme di informazioni pertinenti su chi sei e cosa ti distingue dagli altri candidati. Poche sezioni sono sufficienti per raccontarti ed esprimere la tua personalità non con una semplice lista di aggettivi, bensì attraverso la scelta del layout e della formattazione.

Ricorda che, proprio come in fase di colloquio, anche nel tuo CV devi essere efficace ed essenziale. Cosa significa questo? Che devi evitare lunghi blocchi di testo che rendono difficile la lettura e annoiano il selezionatore. Ma ora basta con le introduzioni: prendi carta e penna per iniziare a costruire lo schema del tuo primo (o nuovo) curriculum professionale.

Scegli il modello del tuo CV

Esistono tre tipi di modelli per redigere un CV:

  • Ordine cronologico: qui elencherai le tue esperienze e i tuoi studi dal periodo più recente a quello più lontano.

  • Ordine strategico: qui ti focalizzerai più sulle tue abilità che sull'esperienza professionale.

  • Formato misto: qui organizzerai il CV sfruttando sia l'ordine cronologico che quello strategico.

Nel caso dell'elettricista, ti consigliamo di scegliere fra l'ordine cronologico e il formato misto.

Delinea il layout

Per creare un CV facile da leggere, ti consigliamo di seguire queste semplici regole:

  • Scegli un carattere standard semplice e piacevole alla vista, come Arial, Calibri o Verdana.

  • Imposta una grandezza del carattere né troppo piccola né troppo grande, idealmente fra 8 e 11 (a seconda del modello scelto e della quantità di informazioni da inserire).

  • Lascia una spaziatura di 1.0 o 1.15 fra una riga e l'altra e 1.5 fra le diverse sezioni.

  • Dosa l'uso del grassetto e del corsivo.

  • Usa l'inchiostro nero che, oltre a essere più professionale, non darà problemi nel caso in cui il CV venisse stampato.

  • Cerca di concentrare tutte le informazioni in una pagina sola, massimo due.

  • Puoi evitare di includere la tua foto (a meno che non sia espressamente richiesta).

  • Ricordati di aggiungere l'autorizzazione al trattamento dei dati personali in fondo alla pagina.

Come strutturare il curriculum vitae per elettricista

Veniamo ora alla parte pratica. Un buon curriculum vitae dovrebbe contenere queste sezioni (meglio se proprio in questo ordine):

  • Informazioni di base

  • Breve profilo/obiettivi di carriera

  • Esperienza professionale

  • Studi e formazione

  • Competenze e abilità

  • Altro

Sezione 1: Informazioni di base

Scrivi il tuo nome in grande e la posizione per cui ti stai candidando. Fai seguire, in formato testuale più piccolo, le tue informazioni di contatto. Puoi creare una sezione puntata, scriverle in un'unica riga o magari evidenziarle incorniciandole in un riquadro.

I dati essenziali da inserire sono:

  • Nome e cognome

  • Indirizzo

  • E-mail

  • Numero di telefono

  • Sito web e social (solo se pertinenti alla professione)

Data di nascita, paese di residenza ed eventuale numero di Partita Iva sono opzionali.

Sezione 2: Profilo personale

Nella seconda sezione del curriculum vitae hai la possibilità di colpire il selezionatore con una breve descrizione di te e dei tuoi obiettivi di carriera. Metti in evidenza solo i punti più salienti che ti riguardano, dedicando a queste informazioni non più di due o tre righe.

Ti consigliamo di includere questi tre elementi:

  1. Anni di esperienza da elettricista

  2. Certificazioni, abilità e titoli rilevanti

  3. La posizione che ti interessa ricoprire

Sezione 3: Esperienza professionale

Se hai esperienze pregresse, questa sarà la sezione più importante del CV quindi assicurati di curarla con particolare attenzione. Ti consigliamo di adottare un modello cronologico partendo dall'impiego più recente.

Includi solamente le esperienze professionali rilevanti per la tua posizione. Se dopo il diploma hai lavorato come barista per guadagnare qualcosa, non è il caso di inserirlo. Se prima di diventare elettricista hai svolto per lungo tempo un'altra professione, può valere la pena farne menzione in fase di colloquio o aggiungere un appunto nella sezione "Altro".

Ricorda di includere le seguenti informazioni:

  • Data di inizio e fine rapporto

  • Nome dell'azienda

  • Posizione ricoperta

  • Breve descrizione delle mansioni svolte e degli obiettivi raggiunti

Sezione 4: Studi e formazione

La sezione in cui dare risalto alla tua preparazione è questa. Inserisci non solo la scuola che hai frequentato ma anche tutti i tuoi traguardi formativi, come corsi di specializzazione, master, scambi culturali, seminari ed esperienze all'estero.

Anche in questo caso ti consigliamo di elencare i diversi punti in ordine cronologico inverso. Per ogni esperienza, indica:

  • Data di inizio e fine

  • Istituto/tipo di esperienza formativa

  • Eventuali titoli ottenuti

Sezione 5: Competenze e abilità

Includi una lista di hard e soft skills che ti contraddistinguono come professionista.

Competenze (hard skills)

Elencare le proprie competenze è sempre molto utile per i selezionatori per capire immediatamente cosa sai fare e se sei la persona giusta a ricoprire il ruolo.

In questa sezione puoi mettere in risalto anche capacità particolari che possono differenziarti dagli altri candidati, quindi ti consigliamo di personalizzarla di volta in volta sulla base dei requisiti richiesti per la posizione a cui ti stai candidando. Non limitarti a quelli specificati: fai una ricerca su internet per scoprire quali competono al ruolo ed elenca tutti quelli che possiedi.

Alcune delle competenze più richieste per la professione di elettricista, sono:

  • Installazione di impianti elettrici civili (e/o industriali)

  • Manutenzione ordinaria di impianti e sistemi elettrici

  • Individuazione e riparazione di guasti elettrici

  • Collaudo di sistemi installati

  • Verifica della messa a norma di impianti

Abilità (soft skills)

Chi ha di fronte il tuo curriculum può conoscerti solo attraverso ciò che legge di te, quindi includere le tue soft skills contribuisce a definire la tua personalità sul lavoro. Ad esempio:

  • Buona comunicazione

  • Pensiero critico

  • Attitudine al problem solving

  • Ottime abilità sociali

  • Leadership

  • Organizzazione e gestione del tempo

  • Capacità di lavorare in team

Sezione 5: Altro

Questa sezione non è obbligatoria, ma puoi sfruttarla per inserire altre informazioni che desideri evidenziare perché ritieni che costituiscano un valore aggiunto al tuo CV: tra queste, hobby e interessi, esperienze extracurriculari come volontariato o abilitazioni professionali di ambiti diversi.

Esempio di curriculum vitae per elettricista

Abbiamo visto come organizzare il curriculum, in che ordine disporre le diverse sezioni e quali contenuti aggiungere per creare un documento efficace, interessante ed esaustivo, del tipo che non può passare inosservato agli occhi del selezionatore. Per aiutarti a visualizzarlo per intero ti abbiamo preparato un esempio:

Fac simile di un CV per elettricista

MARIO BIANCHI
Elettricista

Via Larga 12, Affori
E-mail: Mario.Bianchi @mail.it
Cel. +39 321 4567890

PROFILO PROFESSIONALE

Elettricista specializzato in impianti antincendio con esperienza nella manutenzione dei sistemi di riscaldamento e di condizionamento. Amo lavorare in team e sono stato capo elettricista di una squadra di cinque elementi dal 2014 al 2021.

ESPERIENZA

Gennaio 2014 – Giugno 2021: capo elettricista (nome azienda), Roma

  • Preparazione degli schemi elettrici

  • Organizzazione di meeting settimanali sulla sicurezza e sulle pratiche antincendio in cantiere

  • Monitoraggio di pannelli e cablaggi con verifica dell'operatività di tutte le unità

Novembre 2010 – Settembre 2013: Elettricista (nome azienda), Rieti

  • Installazione sistemi d'allarme antincendio per un vasto cantiere edile e test di funzionamento

  • Predisposizione impianto di condizionamento centrale e singole unità abitative

  • Verifica impianto di riscaldamento con sostituzione delle caldaie da interne a esterne

STUDI E FORMAZIONE
Settembre 2008 – Marzo 2009: Apprendistato come elettricista (nome azienda), Prov. di Rieti

Settembre 2003 – Giugno 2006: Diploma di elettricista (nome istituto), Rieti

COMPETENZE

  • Predisposizione impianti

  • Lettura progetti

  • Riparazione guasti elettrici

  • Collaudo sistemi di condizionamento, riscaldamento e antincendio

ABILITÀ

  • Organizzazione e precisione

  • Leadership

  • Capacità di lavorare in team

  • Problem solving

ALTRO

Dal 2001 collaboro con l'ente di volontariato locale (nome ente) che si occupa di dare alloggio alle vittime di abusi. Il mio compito è svolgere mansioni di tuttofare elettricista all'interno della struttura.

Referenze disponibili su richiesta

Impostazione grafica

I contenuti li hai, la scelta grafica sta a te. Esistono migliaia di modelli fra cui scegliere, quindi ti consigliamo di sfogliare diversi esempi di CV per elettricista precompilati per poter identificare quello che si avvicina di più al tuo gusto personale.

Ricorda di stampare sempre il curriculum prima di iniziare a inviarlo. Solo così potrai assicurarti che tutte le parti siano perfettamente leggibili e impostate in modo corretto.

Articoli correlati:

  • Lettera di presentazione per saldatore: consigli ed esempi


Articoli correlati

Cosa fa un ingegnere elettrico e come diventarlo

Esplora altri articoli