CV e lettere di presentazione

Come scrivere una lettera di presentazione in inglese

Se hai intenzione di inviare una candidatura spontanea ad un’azienda internazionale o con sede all’estero o, ancora, se hai trovato un annuncio interessante per una posizione fuori Italia, potrebbe esserti utile cominciare a preparare una lettera di presentazione o, come si dice in inglese, una cover letter. In questo articolo scoprirai che impostazione dare alla tua lettera di presentazione in inglese e perché è importante che tu ne abbia una da allegare al tuo curriculum vitae.

Cos’è una lettera di presentazione

Una lettera di presentazione, o cover letter, può essere paragonata ad un vero e proprio biglietto da visita, proprio perché è la prima cosa che i recruiter leggeranno di te. Una cover letter racchiude, in sostanza, tutte le informazioni principali su di te e sulla tua carriera, così da far capire a chi la legge, ancor prima che guardi il curriculum, perché potresti essere la persona giusta per quella determinata posizione.

Una cover letter contiene di solito informazioni sulle motivazioni che spingono il candidato a proporsi per un lavoro o a inviare una candidatura spontanea per un’azienda, qualche riferimento alle abilità e alle competenze utili per la posizione in oggetto e un breve riferimento alle precedenti esperienze lavorative o agli studi effettuati.

Perché è importante allegare una lettera di presentazione al CV

Quella della lettera di presentazione è un’abitudine molto diffusa all’estero, anche se ormai non è insolito che questo documento venga richiesto anche in Italia. La cover letter, tuttavia, è importante soprattutto se hai intenzione di candidarti per una posizione in Inghilterra, Paese in cui la lettera di presentazione è particolarmente gradita.

Scrivere una cover letter è importante soprattutto per distinguerti dagli altri candidati e per fare una buona impressione sui recruiter: cerca quindi di prestare particolare cura alla sua stesura, perché potrebbe davvero cambiare le sorti della tua candidatura. Un consiglio utile è quello di modificarla e personalizzarla in base all’azienda alla quale vorresti proporti. È proprio all’interno della lettera, infatti, che dovresti spiegare perché ti reputi la persona ideale per quella posizione, così da attirare l’attenzione di chi la leggerà e da fargli capire che hai prestato davvero attenzione all’offerta di lavoro.

Come iniziare una lettera di presentazione in inglese

Per scrivere una buona lettera di presentazione in inglese è innanzitutto necessario strutturarla in modo adeguato. La prima parte della cover letter dovrebbe contenere un’introduzione o un paragrafo d’apertura in cui si fa esplicito riferimento all’annuncio al quale si ha intenzione di candidarsi. In molti casi, infatti, le grandi aziende aprono più posizioni contemporaneamente: specificare quindi fin dall’inizio qual è la posizione che ti interessa può essere di grande aiuto per i recruiter, soprattutto per il processo di scrematura delle e-mail.

Prima ancora, però, sarebbe opportuno salutare il destinatario della cover letter. Per la formula di saluto, potresti optare per una delle seguenti opzioni:

  • “To whom it may concern”, ovvero “A chi di competenza”: si tratta di una formula di saluto molto utilizzata in inglese (meno utilizzata in italiano), soprattutto quando non si conosce il nome del destinatario. Se è questo il tuo caso, potresti utilizzarla all’inizio della lettera di presentazione per assicurarti di fare una buona impressione;
  • “Dear Hiring Manager” o “Dear Recruitment Department”, ovvero “Gentile Responsabile delle Assunzioni” o “Spettabile Dipartimento di Assunzione”: anche queste sono formule abbastanza generiche, utilizzabili quando non si conosce o non si è certi del nome del destinatario;
  • “Dear Mr./Mrs./Dr. + Cognome”: se conosci il nome di chi leggerà la tua lettera, è sicuramente una buona idea indirizzarla direttamente a lui/lei per renderla più personalizzata, iniziando con quest’espressione inglese che si traduce con “Gentile Signor/Signora/Dottor + Cognome”.

Per quanto riguarda la parte immediatamente successiva ai saluti, invece, potresti utilizzare una delle seguenti espressioni:

  • “I am writing to apply for the position of [nome della posizione] advertised on [specificare dove si è letto l’annuncio di lavoro]”, ovvero “Vi scrivo per candidarmi per la posizione di [] pubblicata su []”;
  • “I am interested in the [nome della posizione] position advertised on [luogo dove si è letto l’annuncio di lavoro]”, cioè “Sono interessato alla posizione di [] pubblicata su []”;
  • “It would be a great honour to work for a company with a great reputation like [nome dell’azienda], ossia “Sarebbe un grande onore lavorare per un’azienda con un’ottima reputazione come []”.

Dimostrare la propria esperienza

Dopo aver specificato quale sia la posizione che ti interessa o perché vorresti lavorare per quell’azienda, dovresti fare qualche riferimento a quale sia la tua attuale posizione lavorativa e a quali siano stati i tuoi studi o i settori in cui hai acquisito maggiori competenze. Non è necessario soffermarsi troppo su tutte le tue esperienze lavorative passate o su ogni tua specifica competenza: oltre alla lettera di presentazione, infatti, i recruiter avranno a disposizione anche il tuo curriculum vitae per approfondire.

Cerca quindi di sintetizzare in poche righe le esperienze più utili ad attirare l’attenzione dei recruiter. Ovviamente, ciò dipenderà molto dall’annuncio per il quale ti stai candidando. Se hai esperienza in più campi, quindi, o se hai acquisito nozioni utili in più settori, prova a mettere in luce solo quelle più affini alla posizione che vuoi ricoprire: una volta impostata la tua lettera di presentazione, potrai modificarla di volta in volta sulla base dell’annuncio in questione.

Ecco qualche frase di esempio con cui potresti iniziare questo paragrafo:

  • “I have [numero] years’ professional experience in the field”, ovvero “Ho [numero] anni di esperienza professionale nel settore”;
  • “I am currently working as [titolo] at [luogo]”, cioè “Attualmente sto lavorando come [titolo] presso [luogo]”;
  • “I have just graduated in [nome del corso di laurea] at the University of [luogo]”, ovvero “Sono neolaureato/a in [nome del corso di laurea] presso l’Università di [luogo]”.

Elencare le proprie qualità

Il paragrafo successivo della tua lettera di presentazione in inglese dovrebbe invece essere incentrato sulle tue abilità e competenze. Anche in questo caso, prova a sintetizzare in poche righe le skill che ritieni più pertinenti per la posizione lavorativa richiesta. Tra queste, ad esempio, potresti elencare le competenze linguistiche, come il tuo livello di inglese, la conoscenza di particolari programmi informatici, ma anche competenze trasversali come la leadership, la capacità di lavorare in gruppo o l’attenzione per i dettagli.

Ecco, anche per questo paragrafo, qualche idea che potresti utilizzare per la tua lettera di presentazione in inglese:

  • “I have a good command of written and spoken English”, ovvero “Ho una buona padronanza dell’inglese scritto e parlato”;
  • “I believe that my skills set is perfectly suited to the position”, cioè “Ritengo che l’insieme delle mie competenze sia perfettamente adatto alla posizione”;
  • “I gained skills and knowledge including…”, ossia “Ho acquisito competenze e conoscenza in merito a…”.

Come concludere la lettera di presentazione

Arrivato a questo punto, potresti concludere la tua lettera di presentazione in inglese ricordando al recruiter o a chi di competenza di visionare il curriculum in allegato e di essere disponibile per ulteriori domande o per un colloquio conoscitivo. In quest’occasione, potresti anche rinnovare il tuo interesse per la posizione lavorativa e ringraziare il destinatario per il tempo speso per la lettura della tua lettera di presentazione.

Ecco qualche frase che potresti utilizzare allo scopo:

  • “It would be a pleasure to have an interview with you and I look forward to hearing from you soon”, cioè “Sarebbe un piacere fare un colloquio con lei e spero di risentirla presto”;
  • “Please find my resume attached”, ossia “Trova il mio curriculum in allegato”;
  • “Thank you for your time and consideration”, cioè “Grazie per il suo tempo e per la sua considerazione”;
  • “Best regards”, ossia “Cordiali saluti”.

Consigli generali

Per concludere, ecco qualche consiglio sempre valido per scrivere una buona lettera di presentazione in inglese:

  • Attenzione alla forma: come nel caso in cui tu debba scrivere una lettera di presentazione in italiano, assicurati sempre che la tua lettera non contenga errori di battitura e che sia ben scritta. Se hai dubbi su come si scriva una parola, non lasciar correre, ma consulta un buon dizionario per verificare l’ortografia;
  • Usa sinonimi: per dimostrare di possedere un vocabolario ampio, potresti ricorrere all’uso di sinonimi per le parole che utilizzi più spesso. In questo modo la tua lettera risulterà anche più piacevole da leggere;
  • Cerca di mantenere la lettera breve: per essere efficace, una cover letter in inglese deve essere lineare e concisa. Assicurati di inserire tutte le informazioni principali, ma mantieniti entro le 10-15 righe.
  • Chiedi consiglio: per avere un parere aggiuntivo, potresti far leggere la tua lettera di presentazione ad un amico con un buon livello di inglese e chiedergli un parere sulla lingua e sul contenuto. Avere un’opinione in più è sempre una garanzia di qualità.

Articoli correlati

Articoli correlati

Visualizza altro 

Come scrivere un curriculum da pasticcere (con esempio)

Per un Curriculum da pasticcere unisci esperienza a volontà, condisci con le tue doti, aggiungi un pizzico di ottimismo e mescola energicamente.

Curriculum vitae per operaio: guida ed esempi

Scrivere un CV curato e dettagliato è importante per proporsi sul mercato del lavoro. Ecco alcuni consigli ed esempi per un curriculum vitae da operaio efficace.