CV e lettere di presentazione

Come scrivere una lettera di presentazione senza esperienza lavorativa

In caso tu abbia poca o nessuna esperienza lavorativa pregressa, in questo articolo imparerai quali sono gli aspetti che dovresti menzionare nella tua lettera di presentazione, come ad esempio le tue attitudini personali, il tuo percorso accademico, le abilità acquisite in contesti di formazione extra-lavorativi. Segui i consigli che troverai nelle righe che seguono e, con un po’ di pazienza, riceverai le prime proposte lavorative.

Quando e perché scrivere una lettera di presentazione senza esperienza

Una lettera di presentazione è un documento che serve da supporto al tuo curriculum ogni qual volta desideri candidarti per una posizione lavorativa. Con l’offerta di lavoratori disponibili sempre in crescita, una buona lettera di presentazione, ben scritta e ricca di informazioni importanti, potrebbe essere determinante ai fini del conseguimento di un lavoro.

Questo perché, a differenza del curriculum, la lettera di presentazione ti permette di concentrarti sugli aspetti più importanti in relazione all’azienda specifica presso la quale ti vuoi candidare. Infatti, una lettera di presentazione efficace delinea e definisce le ragioni per le quali ti stai candidando proprio per quel lavoro e in quella azienda, cosa che sarebbe molto difficile fare solo con il curriculum, a meno che tu non decida di personalizzare anche quello a seconda dell’azienda alla quale lo invii.

Se stai leggendo questo articolo, sei probabilmente all’inizio della tua carriera professionale o stai cambiando lavoro per intraprendere una strada totalmente nuova. Hai poca esperienza dimostrabile sulla quale fare leva per la tua assunzione, e devi trovare una strategia alternativa che ti permetta di fare colpo su chi di dovere. In questo articolo, troverai molti consigli pratici ed esempi che ti faciliteranno il compito di scrivere una lettera di presentazione anche se non hai esperienza. Imparerai a strutturare una lettera di sicuro impatto, grazie all’individuazione degli aspetti più importanti da includere per avere successo.

Cenni preliminari per la stesura di una lettera di presentazione senza esperienza

Una buona lettera di presentazione deve essere lunga al massimo una pagina. Deve essere ben strutturata con frasi corte e precise, deve essere suddivisa in paragrafi di tre/cinque righe di lunghezza, senza errori ortografici e con una punteggiatura che ne faciliti la lettura. La potrai allegare alla stessa mail con cui invii il tuo curriculum, in formato Word o, ancora meglio, PDF. Abbi cura di scegliere un font piacevole (un semplice Calibri o un Arial andranno benissimo) e un corpo leggibile, non meno di 10-11 punti.

Punti chiave da tenere a mente per scrivere una lettera di presentazione senza esperienza

Gli aspetti più importanti da inserire nella lettera di presentazione se non hai esperienze lavorative pregresse riguardano principalmente le tue attitudini e abilità personali. Se, da un lato, le abilità tecniche sono facilmente acquisibili con corsi di formazione, l’attitudine ed il carattere di una persona sono aspetti molto più difficili da perfezionare in corso d’opera. Metti in luce questi ultimi per assicurarti di fare una buona impressione. Spiega perché desideri lavorare proprio in quell’azienda, e perché ritieni di poter essere una valida aggiunta all’organico aziendale.

Come strutturare una lettera di presentazione, passo dopo passo

Per fare in modo che una lettera di presentazione senza esperienza faccia centro, sono molti i punti chiave e gli aspetti a cui prestare la massima attenzione. Di seguito li affrontiamo uno per uno, così da aiutarti a presentarti al meglio all’azienda che ti interessa.

Studia con cura l’offerta di lavoro per la quale vuoi candidarti

Nella fase di preparazione, dovrai studiare a fondo l’azienda nella quale vorresti lavorare e l’offerta di lavoro alla quale vuoi candidarti. Fare ciò ti permetterà di capire quali sono i requisiti necessari e le aspettative dell’azienda. Esiste un candidato perfetto, ed è quello che otterrà il lavoro. Memorizza bene quali sono le abilità richieste per poterle successivamente menzionare nella tua lettera di presentazione, senza dimenticare di metterle in relazione con la tua persona.

Ad esempio, se l’azienda scrive che “il candidato ideale deve avere buone abilità nell’uso dei principali programmi gestionali”, nella lettera di presentazione menzionerai le tue abilità informatiche, enfatizzandole.

Inoltre, studia a fondo il sito dell’azienda e qualsiasi altro tipo di materiale su di essa. Ti servirà a capire qual è la visione aziendale, quali sono i suoi valori, gli obiettivi e le prospettive. Nella lettera di presentazione, potrai includere questi aspetti e spiegare in che modo senti di rispecchiarli.

Prepara con cura l’intestazione della lettera

Assicurati di inserire i tuoi dati personali, come nome e cognome, e di contatto, come numero di telefono, indirizzo email e, se possibile, indirizzo del tuo sito web, sia nell’intestazione che nel piè di pagina della tua lettera. Aggiungi un link al tuo portfolio e, se lo ritieni opportuno, ai tuoi account social. Aiuterà chi seleziona il personale a farsi una idea più precisa su di te. Ricorda che al giorno d’oggi le aziende sono solite ispezionare i social dei possibili candidati a caccia di indizi circa la loro personalità.

Sii formale sin dalle prime righe

Mantieni sempre un tono educato, professionale e formale. Inizia la lettera salutando cordialmente il responsabile delle risorse umane o il capo se già conosci i loro nomi. Se non sai esattamente nelle mani di chi finirà la lettera, puoi incominciare così: “Alla cortese attenzione della direzione”.

Presentati, menzionando il tuo nome e cognome e mostrandoti entusiasta verso questa opportunità lavorativa. Specifica l’esatta offerta di lavoro alla quale ti stai candidando, facendo riferimento anche a come l’hai trovata. Se a darti il suggerimento è stato qualcuno che attualmente lavora in quell’azienda, puoi segnalarlo avendo cura di informare la persona interessata e di chiedere il suo permesso. Fai in modo che questa parte iniziale sia sintetica, per avere più spazio nel corpo della lettera, dove approfondirai aspetti più importanti.

Menziona tutte le abilità compatibili con il lavoro offerto

Questa è una parte fondamentale della tua lettera di presentazione. È qui che parlerai delle tue attitudini e abilità, mettendole in relazione con il posto di lavoro al quale ti stai candidando. Parla della tua carriera accademica, sottolineando come i tuoi studi siano congeniali alla mansione che svolgerai. Spiega come gli studi che hai fatto ti permetteranno di svolgere un lavoro egregio.

Se hai ricevuto onorificenze e premi in qualche campo particolare, inserisci i dettagli più rilevanti. Parla anche delle tue esperienze extra-accademiche; ad esempio, se hai allenato una squadra di calcio junior, potresti aver sviluppato attitudine alla leadership ed al lavoro di squadra, qualità altamente apprezzate nel mondo del lavoro.

Spiega perché sei un’ottima scelta per tipo il lavoro offerto

Questa è una parte fondamentale del corpo di ogni lettera di presentazione, specie se hai poca esperienza lavorativa. Chiediti perché dovrebbero scegliere te piuttosto che qualcun altro e dettaglia le tue motivazioni in un paragrafo ben scritto. Dimostra che conosci l’azienda alla quale stai scrivendo, i suoi valori principali, i suoi obiettivi e sottolinea che condividi in pieno tutti questi aspetti. Lo studio approfondito dell’azienda presso la quale vorresti lavorare è un aspetto troppo spesso sottovalutato ma estremamente importante per fare una buona impressione.

Ricorda che molto spesso i datori di lavoro danno più valore all’entusiasmo e alla passione piuttosto che all’esperienza. Non esitare a mostrare la tua voglia di fare e di imparare. I tuoi datori di lavoro percepiranno la tua attitudine positiva e saranno più che felici di darti un’opportunità.

Crea una call to action efficace

Nella conclusione della lettera, reitera il tuo entusiasmo ed il tuo interesse verso la posizione di lavoro offerta. Mostrati disponibile a fornire più informazioni nel caso l’azienda dovesse richiederlo, e proponiti per un’intervista personale. Fallo nelle ultime righe della lettera, in modo che il lettore lo possa ricordare. Puoi farlo usando una formula simile a questa:

“Con il desiderio di mettere a frutto le mie capacità presso [nome dell’azienda], rinnovo la mia disponibilità per un colloquio personale in qualsiasi momento Vi sia più congeniale. Potete contattarmi rispondendo direttamente a questa email, o chiamandomi al numero [tuo numero di telefono]”. In ultimo, la classica formula di chiusura “Saluti cordiali” e la tua firma.

Gli ultimi dettagli prima di premere invio

A questo punto, la tua lettera di presentazione è quasi pronta. Prima di premere invio, assicurati di seguire questi ultimi, ma non meno importanti, passi.

Fai un’accurata verifica ortografica

Leggi e rileggi la tua lettera. Fatto questo, leggila ancora una volta! Assicurati di individuare e correggere tutti gli errori grammaticali, di sintassi e di battitura. Correggi il tono se dovesse servire, accorcia le frasi troppo lunghe ed elimina ripetizioni e ridondanze. Aiutati con un buon programma di correzione automatica, e leggila ad alta voce, magari ad amici e colleghi. Per scovare anche gli errori più nascosti, prova questa tecnica: leggi la lettera al contrario una frase alla volta, partendo dall’ultima.

Verifica con che modalità inviare la tua candidatura

Nell’offerta di lavoro dovresti trovare le modalità di invio della candidatura, che potrebbe essere inoltrata attraverso una piattaforma specifica o attraverso un indirizzo email. Dai un’ultima lettura alla tua lettera, fai gli aggiustamenti finali e salvala in un formato di uso comune. Per ultimo, assicurati che tutti i file richiesti siano allegati e premi invio.

Articoli correlati:

Articoli correlati

Visualizza altro 

Come scrivere un curriculum da pasticcere (con esempio)

Per un Curriculum da pasticcere unisci esperienza a volontà, condisci con le tue doti, aggiungi un pizzico di ottimismo e mescola energicamente.

Curriculum vitae per operaio: guida ed esempi

Scrivere un CV curato e dettagliato è importante per proporsi sul mercato del lavoro. Ecco alcuni consigli ed esempi per un curriculum vitae da operaio efficace.