Come scrivere un curriculum vitae personalizzato

Di Team editoriale di Indeed

Aggiornato in data 21 novembre 2022 | Pubblicato in data 11 novembre 2021

Aggiornato in data 21 novembre 2022

Pubblicato in data 11 novembre 2021

La Redazione Indeed, un team eterogeneo e di talento che include scrittori, ricercatori ed esperti del settore, dispone delle analisi e dei dati di Indeed necessari per fornire consigli utili durante il tuo percorso lavorativo.

Tutti siamo consapevoli dell'importanza di inviare un curriculum vitae ben scritto, ordinato e preciso. Vediamo però come scrivere un curriculum vitae personalizzato perché sicuramente è molto facile prendere un modello di curriculum tra i tanti disponibili, inserire le proprie informazioni e poi inviarlo alle aziende sia come risposta a una offerta di lavoro specifica sia come candidatura spontanea, ma forse questa non è la strategia più adatta.

Curriculum vitae generico e personalizzato: le differenze

In genere, quando si scrive un curriculum si inseriscono tutte le esperienze, iniziando dagli studi fatti fino ad arrivare all'ultima esperienza lavorativa. Questo viene chiamato curriculum generico.
Il curriculum vitae personalizzato, invece, è una versione ridotta e rivisitata del curriculum generico.

Perché scrivere un curriculum vitae personalizzato?

Quando rispondi a un annuncio specifico o vuoi presentare una candidatura spontanea per un certo ruolo, è fondamentale analizzare le tue esperienze e scegliere quelle più rilevanti per la mansione per cui ti candidi.
Le ragioni sono diverse:

  • evidenzierai la tua esperienza in un campo specifico

  • eviterai che le tue esperienze più importanti siano oscurate da altre meno rilevanti

  • il recruiter non sarà distratto da un curriculum lungo ma con tante informazioni poco pertinenti

  • definirai obiettivi e prospettive professionali

  • fornirai una immagine più essenziale, semplificando il lavoro di selezione da parte dell'azienda

Come scrivere un curriculum vitae personalizzato

Quando ti candidi per un lavoro, è fondamentale che tu raccolga tutte le informazioni necessarie sull'azienda e sulla figura scelta; ciò significa che devi avere ben chiare le competenze professionali e le qualità personali ricercate.
Ricorda che non esistono parti del curriculum trascurabili: in un curriculum vitae personalizzato, ogni singola voce e ogni singola parola hanno un peso, quindi devi sceglierle con attenzione.

Leggi anche: Lettera di presentazione per candidatura spontanea

Struttura del curriculum vitae

La struttura del curriculum vitae è in genere la seguente:

  • Profilo personale: nome, cognome, indirizzo, contatti telefonici e di posta elettronica e sito web (se ne hai uno)

  • Esperienze lavorative: qui devi elencare le tue esperienze lavorative, dalla più recente fino alla meno recente

  • Esperienze formative: qui devi indicare i titoli di studio ottenuti con relative votazioni

  • Corsi di formazione e tirocini

  • Attività extracurriculari

  • Hobby

Ogni lavoro ha le sue caratteristiche

L'unica sezione del curriculum che rimane invariata è quella del profilo personale. Per tutte le altre sezioni, come detto prima, è necessario svolgere un'accurata selezione per mettere in evidenza ciò che può interessare il tuo futuro datore di lavoro.

Per esempio, se ti candidi per una posizione di grafico per siti web devi mettere in luce gli anni di esperienza, le competenze acquisite e l'esperienza maturata ed elencare un portfolio dei lavori svolti.

Se invece presenti il tuo curriculum per ricoprire il ruolo di traduttore di videogame, devi aggiungere anche i tuoi interessi e i tuoi hobby (rilevanti nel campo dei videogame).

Se vuoi presentarti come project manager, oltre a evidenziare esperienze e capacità informatiche devi far conoscere anche le attività non strettamente professionali che hai svolto e grazie alle quali hai sviluppato capacità fondamentali per un project manager (per esempio, gestione gruppi di lavoro, rapporti tra clienti e azienda e tra fornitori e azienda), in modo che la tua figura risulti quella più adatta per l'esperienza professionale presso altre aziende e gli interessi personali.

Leggi anche: Cosa scrivere nel profilo personale del CV (+esempi)

Come personalizzare il tuo curriculum vitae

Il curriculum standard ha una struttura molto rigida e difficilmente può essere personalizzato. Ciò nonostante, non dimenticare che questi modelli sono stati creati per fornire una guida all'inserimento di tutte le informazioni rilevanti per ogni voce. Puoi quindi utilizzarli come punto di partenza, ma poi controlla tutte le voci che hai inserito, elimina quelle non rilevanti per la posizione che hai scelto e aggiungi dettagli importanti per le informazioni che hai conservato. Inserisci poche righe che riassumano chi sei e invoglino il recruiter a leggere i dettagli del tuo curriculum.

Leggi anche: Come creare un CV online: cosa fare e cosa evitare

L'importanza delle parole chiave

Ogni figura professionale ha un profilo diverso: alcuni lavori richiedono la capacità di lavorare in team, altri la capacità di gestire gruppi di lavoro, altri ancora di saper lavorare in autonomia. Per ciascuno è fondamentale identificare delle parole chiave da inserire, in modo tale da richiamare l'attenzione di chi dovrà selezionare il curriculum.

Consideriamo gli esempi precedenti.

Il project manager

Se ti candidi per la posizione di project manager, è giusto evidenziare le esperienze precedenti in cui hai dimostrato di saper gestire gruppi di lavoro, di saperti relazionare sia con clienti che con fornitori, di avere doti di problem-solving e di saper raggiungere gli obiettivi in collaborazione con altre figure aziendali. Inserisci eventuali esperienze di volontariato in cui hai ricoperto un ruolo simile a quello del project manager, vale a dire un ruolo in cui hai gestito il lavoro di altre persone.

Parole chiave: problem-solving, lavoro in team, gestione team, collaborazione.

Il traduttore

Se il tuo lavoro ideale è quello di traduttore di videogame indicherai, oltre all'esperienza maturata, la tua conoscenza nel campo dei videogiochi anche come utente, le capacità di lavorare in autonomia e di organizzare il tuo lavoro per rispettare le scadenze e il numero di parole che puoi tradurre ogni giorno. Anche in questo caso, è necessario capire se l'azienda cerca un traduttore da inserire in un team (possono capitare lavori di dimensioni molto grandi e con scadenze poco flessibili e ravvicinate, per cui si creano team di traduttori ad hoc) o un traduttore per lavori brevi che devi svolgere da solo. Nel primo caso, devi inserire esperienze che dimostrino la tua capacità di collaborare con altri colleghi, nel secondo evidenzierai la tua capacità di gestire il tuo lavoro.

Parole chiave: organizzazione, puntualità, rispetto scadenze, videogame, parole tradotte.

Il grafico

Nel caso in cui la tua candidatura riguardi il lavoro di grafico per siti web, oltre alle conoscenze professionali devi indicare le esperienze che evidenziano la tua creatività, la capacità di relazionarti con le altre figure che lavorano alla creazione di un sito web, ma anche la capacità di lavorare in autonomia per garantire il rispetto delle scadenze ed evitare, per esempio, di rallentare il lavoro degli altri; allo stesso modo, menzionerai anche la tua flessibilità quando bisogna rivedere un'idea per andare incontro alle esigenze delle altre persone coinvolte per facilitare il buon esito del progetto. Facciamo un esempio: il content manager ha pensato a una determinata suddivisione della home page, ma la tua idea grafica deve essere rivista e riadattata per venire incontro alle sue esigenze. In che modo reagisci?

Parole chiave: flessibilità, puntualità, creatività, web, team.

Come abbiamo detto, è necessario capire il profilo aziendale, conoscere le parole che caratterizzano i valori dell'azienda, vale a dire quelle più usate quando vengono descritte le diverse figure che operano nel team, e riproporle nella stesura del curriculum. In questo modo dimostrerai che la tua figura professionale condivide la stessa visione e che il tuo inserimento nell'azienda avverrà senza problemi.

Sincerità? Sempre

Tante persone cercano di migliorare il proprio profilo inserendo nel curriculum informazioni inesatte. Cercare di migliorare alcuni aspetti non è una cosa grave, ma in un curriculum personalizzato questa strategia potrebbe ritorcersi contro di te. Ricorda che la presentazione del curriculum vitae personalizzato è solo il primo passo per ottenere il lavoro che cerchi. Un buon curriculum, infatti, ha come scopo quello di farti ottenere un colloquio e durante il colloquio eventuali esagerazioni possono essere scoperte.

È il caso di un candidato che cerca di fare colpo su una azienda di cui magari non condivide gli obiettivi e le dinamiche interne: ci si può sforzare di apparire in perfetta sintonia, ma in fase di colloquio queste discrepanze emergeranno e, anche in caso di fortuna, non si potrà andare lontano all'interno dell'azienda.

Consideriamo un'azienda con molte sedi all'estero, che crede nella mobilità tra i diversi paesi prima di assegnare al candidato la sede di lavoro definitiva nel proprio paese di origine. In questo caso, mentire sulle tue conoscenze linguistiche potrebbe rivelarsi controproducente perché non riusciresti a tenere fede a quanto dichiarato nel curriculum. Se hai dichiarato di essere disponibile a viaggi frequenti e che trovi interessante l'opportunità di lavorare all'estero ma al momento dell'assegnazione della tua prima destinazione chiedi di essere esonerato, l'azienda non avrà molto piacere a tenerti con sé, anche se in altri ruoli.

Capire e comunicare i tuoi obiettivi attraverso il curriculum vitae

Il curriculum vitae personalizzato è un'occasione per capire la strada professionale che vuoi intraprendere, quali sono i sacrifici che sei disposto a fare, ma anche quali sono le tue condizioni ideali per lavorare. Ci sono tante aziende che possono rivelarsi adatte ai tuoi desideri e tante altre che possono invece stimolarti a intraprendere strade che non avevi considerato fino a quel momento.

Mentire o esagerare alcune competenze non ti aiuterà a ottenere quel lavoro e magari ti precluderà altre strade all'interno dell'azienda. Se il tuo profilo è adatto al ruolo a cui sei interessato, l'azienda potrebbe anche proporti un percorso di formazione iniziale per colmare eventuali lacune.

Quindi tieni a mente quanto segue:

  • Informati sull'azienda e sul profilo professionale ricercato.

  • Analizza le tue esperienze lavorative, extra-curriculari e i tuoi hobby e scegli quelli più rilevanti.

  • Sii sincero.

Esempio di curriculum vitae personalizzato (traduttore)

TRADUTTORE TECNICO DE/EN>IT
Nome e Cognome
Indirizzo
Telefono
E-mail
Sito web
P. IVA

Esperienza lavorativa

Dal 2011 al 2015
Agenzia di Traduzione Wavewood - Città
Project manager e traduttore DE>IT/EN>IT
Mansioni:

  • traduzione e revisione di testi tecnici

  • elaborazione preventivi

  • selezione traduttori e revisori

  • monitoraggio qualità

Dal 2005 al 2014
Scuola di Lingue Wavewood 2 - Città
Traduttore e insegnante di tedesco
Mansioni:

  • insegnamento della lingua tedesca a gruppi di studenti adulti

  • traduzione testi tecnici (DE>IT)

2011
Scuola di traduzione Wavewood 3 - Città
Docenza per il corso di Traduzione tecnica dal tedesco all'italiano

dal 2003 a oggi
Libero professionista
Traduttore tecnico dal tedesco all'italiano
Traduzione di testi tecnici: manuali, libretti istruzioni, documentazione tecnica

Istruzione e formazione

2001 Master in traduzione tecnica presso l'Università di XXXX - Germania
1999 Laurea in Lingue e Letterature straniere - Tesi sulla poesia politica in Germania - Votazione 110/110

1995 Corso di tedesco presso Wavewood 3 - Colonia (Germania)
1993 Corso di tedesco presso Wavewood 4 - Berlino (Germania)

Competenze linguistiche

Tedesco:
Ottima comprensione della lingua scritta e parlata
Ottime capacità di espressione orale

Inglese:
Ottima comprensione della lingua scritta e parlata
Ottime capacità di espressione orale

Francese
Capacità scolastica di comprensione della lingua scritta e parlata
Capacità scolastica di espressione orale

Il modello è riportato solo a scopo illustrativo. Potrebbero essere necessarie ulteriori formattazioni per soddisfare gli standard.


Ora che sai come scrivere un curriculum vitae personalizzato, dai un'occhiata al tuo e adattalo al ruolo che stai cercando.

Articoli correlati:

  • Come inserire le proprie esperienze lavorative nel CV

  • Come inserire le competenze linguistiche nel CV

  • Obiettivi professionali: esempi e consigli

  • CV per key account manager: consigli ed esempio

  • Il titolo nel curriculum vitae: a cosa serve e perché è importante



Articoli correlati

Formato CV: quale modello di Curriculum usare?

Esplora altri articoli