CV e lettere di presentazione

Il titolo nel curriculum vitae: a cosa serve e perché è importante

Un curriculum vitae efficace deve presentarsi in maniera molto ordinata e altamente leggibile. Per questo motivo, prima di iniziare a scrivere, ti consigliamo di cominciare selezionando le informazioni più rilevanti e successivamente elaborando una struttura che renda il tuo CV chiaro e ben organizzato.

Il ruolo del titolo all'interno del CV

Il titolo all'interno del CV è la prima cosa che risalta all'occhio del recruiter, nonostante siano tante le informazioni che andrà poi a leggere; tra queste rientrano il tuo percorso accademico e professionale, accompagnati dalla descrizione delle tue competenze. Più esperienze avrai accumulato, maggiori saranno le informazioni che il datore di lavoro dovrà leggere e analizzare. Per questo motivo, in molti casi è appropriato inserire all'inizio del proprio CV un titolo che spieghi in maniera efficace e molto sintetica il tuo profilo professionale.

Inserire un titolo con una lunghezza di circa una riga è una strategia che potrai utilizzare per attirare l'attenzione del datore di lavoro. Essendo la prima cosa che leggerà, dovrai assicurarti che sia un titolo in linea con le richieste lavorative e soprattutto che corrisponda in maniera molto sincera al tuo profilo professionale. Inserire un titolo troppo di effetto ed esagerato per carpire l'attenzione del datore di lavoro, potrebbe non dare i risultati sperati.

L'aggiunta di un titolo all'interno del proprio curriculum vitae può essere un'azione molto importante e decisiva dal momento che un datore di lavoro potrebbe doverne valutare moltissimi. L'utilizzo del titolo ti permetterà dunque di essere sintetico ed efficace, dandoti così spazio per inserire informazioni più importanti.

Quando e perché utilizzare un titolo nel tuo CV

Il titolo del CV può essere utilizzato in diversi ambiti lavorativi e a seconda dei vari gradi di esperienza. In linea di massima, può essere utilizzato sia per posizioni manageriali che per candidati a inizio carriera. In tutti i casi, il ruolo più importante del titolo all'inizio del CV è quello di valorizzare al meglio il tuo profilo professionale. Di seguito, alcuni esempi di come progettare il titolo in base alla tua posizione lavorativa:

  • Ambito accademico: utilizzare un titolo in ambito accademico potrebbe essere molto utile per sottolineare le tue competenze. In questo modo, potrai evidenziare le aree di ricerca specifiche nelle quali sei specializzato. Il selezionatore avrà ben chiaro dal primo momento la tua posizione e la tua specializzazione e gli sarà più facile individuare il tuo profilo e le aree tematiche di tua competenza.
    Esempio: “Ricercatore universitario in biotecnologie con 3 anni di esperienza in laboratorio”
  • Posizioni manageriali: se hai esperienza in ruoli manageriali, potrai impostare un titolo che riassuma le tue competenze e che, allo stesso tempo, metta in evidenza gli incarichi lavorativi importanti che hai ricoperto. In questo modo, ti sarà possibile concentrare alcune delle caratteristiche salienti della tua carriera in una singola frase, motivando così l'esaminatore a continuare la lettura del tuo CV.
    Esempio: “Manager con abilità di leadership e 5 anni di esperienza in diversi settori”
  • Esperienza media: se hai accumulato un certo numero di esperienze nel tuo settore, potrai scrivere un titolo che vada a sottolineare il ruolo che hai ricoperto e le competenze che ti caratterizzano maggiormente a livello professionale. In questo modo, comunicherai in maniera diretta al datore di lavoro alcuni dati utili per attirare la sua attenzione.
    Esempio: “Growth hacker con 5 anni di esperienza nel campo degli e-commerce”
  • Inizio Carriera: se hai alle spalle un'esperienza scarsa all'interno del settore nel quale vorresti inserirti, ti consigliamo di focalizzare il titolo del tuo CV sulle tue caratteristiche personali che ti rendono un ottimo candidato.
    Esempio: “ Neolaureato proattivo appassionato di tecnologia e comunicazione”

Come scrivere il titolo del tuo CV

Come abbiamo anticipato, inserire un titolo all'interno del tuo CV ti servirà per personalizzarlo, aumentando così la possibilità di farti notare dal datore di lavoro. Per questo motivo, il titolo deve racchiudere in maniera sintetica ed efficace le tue competenze principali in relazione all'offerta di lavoro.

Ecco alcune regole da tenere in considerazione per la scrittura del titolo del curriculum vitae:

  • Utilizzare delle parole chiave: lo scopo del titolo del CV è catturare l'attenzione del recruiter in maniera immediata rispetto agli altri candidati. Per raggiungere questo risultato, cerca di utilizzare delle parole chiave che riprendano le competenze richieste dal datore di lavoro. In questo modo, il tuo profilo professionale attirerà sin da subito l'attenzione dell'esaminatore. Ricorda che il titolo deve essere di senso compiuto, dunque articola una frase ben fatta che non si limiti a riportare unicamente le parole chiave.
  • Usare un titolo breve e diretto all'inizio del tuo CV: come fosse un titolo di una rivista, dovrai cercare di scrivere una frase sintetica ma comprensibile. Evita quindi di scrivere un titolo eccessivamente lungo o troppo articolato. Lo scopo del titolo non è spiegare le tue competenze ma catturare l'attenzione di chi legge il tuo CV. Una volta deciso il titolo, ricordati di inserirlo all'inizio del curriculum vitae.
  • Personalizzare il titolo: il titolo del tuo CV deve essere adattato a ogni candidatura. Allo stesso modo in cui le informazioni elencate (le tue esperienze professionali, formative e le tue competenze) saranno modificate in base al lavoro che stai cercando, impegnati a fare lo stesso con il titolo del tuo CV. Per creare un titolo inerente e coerente al lavoro che stai cercando, può essere molto utile leggere attentamente l'offerta lavorativa. Seleziona alcune delle parole chiave all'interno dell'offerta e, se saranno in linea con alcune tue competenze, inseriscile nel titolo.
  • Utilizzare dei termini specifici: il titolo dovrà indicare le tue competenze principali in modo specifico. Più sarai in grado di inserire qualità e conoscenze uniche, più ti distinguerai dal resto dei candidati. Cerca quindi di evitare termini e competenze generiche all'interno del titolo.
  • Corrispondenza tra titolo e CV: come nei titoli di un giornale, verifica in maniera attenta che ci sia un'effettiva corrispondenza tra il titolo e le informazioni contenute nel curriculum vitae. Scrivere un titolo molto efficace e in linea con le richieste del datore di lavoro che però non corrisponde alle tue reali competenze e conoscenze risulterebbe controproducente. Per questo motivo, ti consigliamo di scrivere il titolo al termine della stesura del curriculum, selezionando direttamente le parole chiave più importanti che ricorrono nel testo.
  • Chiedere un parere: come per il resto del CV, è molto importante avvalersi di un consiglio esterno. Purtroppo, gli errori di distrazione sono sempre dietro l'angolo. È dunque fondamentale che, una volta inserito il titolo, tu lo faccia leggere a qualcuno per verificare che sia impeccabile.

Caratteristiche del titolo del CV

Sintetico, efficace, specifico e veritiero; sono queste le caratteristiche che il titolo del tuo curriculum vitae dovrà avere. Descrivere il tuo profilo in maniera dettagliata non è il suo compito. Il titolo serve piuttosto a racchiudere in un'unica frase le tue competenze, che saranno ulteriormente descritte all'interno del CV.

È importante ricordare che inserire un titolo all'interno del tuo curriculum vitae non è obbligatorio. Per questo motivo, se valuti che non sia necessario, puoi dedicarti direttamente alla scrittura del curriculum vero e proprio. Piuttosto che scrivere un titolo generico o esagerato, è meglio non scriverlo affatto.

Esempi di titolo del CV

All'interno del titolo deve essere inserito, se possibile, il periodo di tempo in cui hai lavorato nel settore relativo alla tua candidatura. Offrire in maniera immediata il periodo temporale può essere molto importante, perché permette di concretizzare visivamente il resto delle informazioni. Se sei a inizio carriera e ritieni che la durata della tua esperienza non sia sufficientemente estesa, puoi concentrarti sulle tue competenze personali e sulle tue conoscenze specifiche.

  • Direttore editoriale con 15 anni di esperienza nel settore narrativa per ragazzi con 155 volumi pubblicati
  • Direttore commerciale con 20 anni di esperienza nel settore edile e costruzioni industriali
  • Addetto stampa specializzato in notizie sportive con 5 anni di esperienza nel settore calcistico
  • Segretaria amministrativa con 7 anni di esperienza nel settore immobiliare
  • Responsabile commerciale con 12 anni di esperienza in Italia settentrionale nel settore agricolo e vendita prodotti da allevamento
  • Ingegnere biomedico specializzato in protesi artificiali con 4 anni di esperienza nel settore farmaceutico
  • Architetto specializzato in ristrutturazioni di edifici storici e sotto tutela con 5 anni di esperienza e 23 progetti compiuti
  • Avvocato penalista con 25 anni di esperienza e il 75% di cause vinte, specializzato in diritto tributario e reati fiscali
  • Assistente di ricerca in ambito medico con specializzazione in neuroscienze e biologia molecolare
  • Vice-responsabile commerciale con esperienza nella vendita di prodotti agricoli e da allevamento
  • Assicuratore specializzato nelle polizze di compagnie private in ambito sanitario

Nonostante il titolo del curriculum vitae sia un elemento che viene spesso sottovalutato e che non è necessario per la stesura di un CV, ci teniamo a sottolineare nuovamente il suo enorme potenziale nel catturare l'attenzione dell'esaminatore e nel farti risaltare rispetto agli altri candidati. Non farti quindi vincere dalla pigrizia e, una volta terminata la stesura del CV, prenditi il tempo necessario per scrivere un titolo ben fatto. I tuoi sforzi verranno ripagati!

Articoli correlati:

Articoli correlati

Visualizza altro 

Come scrivere un curriculum da pasticcere (con esempio)

Per un Curriculum da pasticcere unisci esperienza a volontà, condisci con le tue doti, aggiungi un pizzico di ottimismo e mescola energicamente.

Curriculum vitae per operaio: guida ed esempi

Scrivere un CV curato e dettagliato è importante per proporsi sul mercato del lavoro. Ecco alcuni consigli ed esempi per un curriculum vitae da operaio efficace.