CV e lettere di presentazione

Come inserire i traguardi professionali e accademici nel Curriculum Vitae

Traguardi raggiunti, risultati ottenuti

La stesura del curriculum è un passaggio fondamentale per avere successo nella ricerca di un lavoro. Il curriculum è in pratica un resoconto di tutte le esperienze che la persona ha maturato negli anni, sia in ambito professionale che accademico e, di conseguenza, di tutte le abilità e conoscenze acquisite fino a quel momento. Per rendere il curriculum convincente è tuttavia opportuno sottolineare anche i traguardi raggiunti; in questo modo, si offrirà al recruiter l'opportunità di capire quanto siamo efficaci e determinati in ciò che facciamo. Aggiungere i risultati ottenuti contribuisce inoltre a rendere il curriculum estremamente unico e personale.

In questo articolo, ti spiegheremo come inserire al meglio nel CV i traguardi che hai raggiunto e di cui sei orgoglioso.

Cosa si intende per traguardi?

Prima di iniziare, è importante spiegare cosa si intende per traguardi. In questo contesto, ci riferiamo a tutti quei risultati che hai raggiunto in ambito personale, accademico e professionale e che sono attinenti alla posizione per cui ti stai candidando o comunque interessanti per un datore di lavoro. Sono dunque degli obiettivi che ti eri prefissato, che hai conseguito con successo e che rilevano tratti importanti della tua personalità, come la determinazione, la serietà, la tenacia e il rispetto degli impegni presi.

Elencare i risultati ottenuti è dunque molto importante, perché permette di offrire una panoramica del proprio percorso e, allo stesso tempo, di valutare l'evoluzione che la persona ha affrontato grazie a determinate sfide e circostanze.

Come inserire i traguardi nel curriculum

È importante essere ordinati nella stesura del proprio curriculum, anche quando si tratta di aggiungere i traguardi raggiunti. Si consiglia di inserire i risultati professionali, accademici e personali ottenuti nelle apposite sezioni e di tenere il proprio curriculum sempre aggiornato, in modo da aumentare le possibilità di essere notati dal recruiter in fase di selezione.

È inoltre preferibile che l'ordine temporale sia inverso e dunque che l'ultimo traguardo raggiunto compaia in alto. Se, per esempio, possiedi sia una laurea che un master dovrai inserirli entrambi, mettendo in cima all'elenco il titolo raggiunto più di recente. Se hai vinto una borsa di studio per merito, inserirla all'interno del curriculum è senz'altro conveniente per sottolineare le tue capacità e dedizione a livello scolastico. Allo stesso modo, se i risultati ottenuti dal punto di vista professionale sono positivi, è di estrema importanza che questi figurino nella sezione apposita.

Qualsiasi risultato o traguardo pertinente che aggiungerai ti aiuterà molto in questa fase.

Traguardi raggiunti e tecnica PAR

La tecnica PAR è una strategia che permette di rendere tangibile l'azione svolta per raggiungere un traguardo e il peso del nostro ruolo, andando a spiegare la situazione in concreto. La sigla PAR sta di fatto per :

  • Problema, descrivi il problema che ti sei ritrovato ad affrontare; per esempio: ʻalto numero di reclami da parte dei clienti (30 al mese) perché il prodotto era difficile da utilizzareʼ.
  • Azione, racconta le azioni che hai messo in atto per affrontare il problema; per esempio: ʻho sviluppato un sistema di assistenza clienti per gestire i reclami e ho collaborato con il reparto di ricerca e sviluppo per semplificare lʼuso del prodottoʼ.
  • Risultato, spiega i risultati ottenuti grazie al tuo contributo e alle strategie implementate; per esempio: ʻi reclami sono scesi a meno di dieci al meseʼ.

È importante richiamare le situazioni che possono essere più rilevanti per la posizione alla quale ti stai candidando, riuscire a citare i numeri che quantifichino i risultati ed evidenziare anche tutte quelle competenze trasversali, o soft skills, che hanno contribuito al raggiungimento del traguardo. Fra le principali soft skills ricordiamo la capacità di lavorare in gruppo, la resistenza allo stress, le abilità comunicative, la precisione e l'attenzione ai dettagli, la pianificazione e l'organizzazione, la fiducia in se stessi e l'autonomia.

Traguardi che si consiglia di omettere
I risultati e i traguardi raggiunti sono fondamentali per arricchire il curriculum e rendere il proprio percorso diverso dagli altri. Tuttavia, occorre ricordare che un curriculum efficace deve essere sintetico; tutte le informazioni dovrebbero essere contenute all'interno di un'unica pagina. È dunque importante selezionare i risultati rilevanti per l'offerta di lavoro a cui ci si sta candidando e inserirli all'interno delle sezioni già esistenti, come per esempio quelle relative alla formazione e alle esperienze professionali. Creare una sezione apposita in un curriculum troppo lungo potrebbe essere controproducente. Per questo motivo, è importante tralasciare le informazioni irrilevanti. Eccone alcune.

  • Informazioni troppo vecchie. Spesso i risultati e traguardi raggiunti a livello educativo necessitano di essere valutati attentamente. In particolare, le informazioni riguardanti il diploma di scuola superiore potrebbero essere ormai obsolete a seconda dell'impiego che stai cercando. Al contrario, se il lavoro in questione richiede competenze specifiche che hai appreso durante le scuole superiori, si consiglia di inserire questo tipo di informazione. Queste valutazioni devono essere fatte considerando ogni caso specifico.

Se stai lavorando da diversi anni nello stesso settore, inserire il diploma superiore potrebbe risultare superfluo. Al contrario, se sei alla ricerca di un primo lavoro dopo aver conseguito il diploma superiore sarà molto utile specificare il percorso formativo svolto.

  • Informazioni troppo personali. Oltre alle informazioni che potrebbero risultare troppo vecchie, dovrai cercare di valutare attentamente altri tipi di traguardi raggiunti. Di norma si consiglia di privilegiare le informazioni relative all'ambito formativo e professionale e di evitare quelle eccessivamente personali, per esempio politiche o religiose. È possibile aggiungere informazioni riguardanti hobby e volontariato, ma solo se connesse al lavoro che stai cercando e comunque sempre in seconda linea rispetto ai due ambiti principali.
  • Informazioni sensibili. Quando inserisci i dati riguardo esperienze professionali precedenti, presta sempre estrema attenzione al rispetto della privacy dell'azienda in questione. Per evitare di inserire informazioni sensibili, si consiglia di non parlare degli impieghi precedenti in maniera eccessivamente specifica e, in caso di dubbi, di contattare l'azienda per chiedere un chiarimento a riguardo.

Esempio di traguardi all'interno del curriculum

Come anticipato, si consiglia di inserire i propri traguardi all'interno delle sezioni esistenti, invece di crearne una apposita. Per esempio, se un risultato che hai ottenuto è rilevante per il lavoro che stai cercando ed è legato a un impiego precedente, lo potrai inserire direttamente nella sezione della carriera professionale. Allo stesso modo, i traguardi scolastici rilevanti potranno rientrare nella sezione della formazione accademica.

Di seguito, riportiamo un esempio da cui prendere spunto per inserire correttamente i propri traguardi all'interno della descrizione lavorativa:

Informazioni personali

Giorgia Chiari
Milano, Italia 34567876
g.chi@email.com

Sommario
Responsabile editoriale da 15 anni, con comprovata esperienza nello sviluppo e nella realizzazione di contributi editoriali periodici e occasionali.

Esperienze lavorative
Direttore e responsabile editoriale, XXX edizioni, Milano
Gennaio 2005 – presente

- pubblicazione e curatela editoriale di oltre 500 volumi di tipo accademico e divulgativo
- creatore e curatore della collana editoriale Y con all'attivo 50 volumi pubblicati
- premio editor emergente 2010 come miglior direttore editoriale emergente nel settore narrativa
- come direttore editoriale incremento vendite al dettaglio del 12% negli ultimi 5 anni

A questo punto, è possibile inserire qualche frase sul traguardo raggiunto, applicando anche la tecnica PAR come abbiamo spiegato sopra. In questo caso potrebbe essere come segue:

-Problema: vendite al dettaglio stabili da dieci anni.

-Azione: ho stabilito tecniche di marketing specifiche, usando i canali social e frequentando fiere di settore.

-Risultato: le vendite sono aumentate del 12% negli ultimi 5 anni.

Di norma i traguardi lavorativi si inseriscono non per ogni ruolo professionale ma solo per l'ultimo lavoro svolto. In questo modo, sottolineerai i risultati e i traguardi specifici in maniera chiara e diretta, evitando di rendere il curriculum troppo lungo e articolato.

Creare un'apposita sezione traguardi nel curriculum
Se il curriculum non è eccessivamente lungo e ritieni di dover inserire ulteriori traguardi significativi per il tipo di lavoro che stai cercando, allora potrai inserire un'apposita sezione alla fine del curriculum. Ecco un esempio:

Traguardi raggiunti

  • Organizzazione di ‘LibriXtutti', festival culturale di letteratura internazionale attivo da 7 anni
  • Socio fondatore della società ‘volontari-in-città', che si occupa di emarginazione sociale e cure mediche
  • Responsabile campagna di beneficenza ‘XXXEdizioni' in favore degli ospedali italiani

Se, come in questo caso, decidi di creare una sezione apposita sui tuoi traguardi, ricordati di elencare solo quelli più rilevanti e coerenti con il resto del tuo curriculum. Evita le ripetizioni e cerca di essere il più sintetico possibile.

Inserire una sezione specifica dove scrivere i risultati ottenuti, al di là di quelli strettamente lavorativi e formativi, può offrire informazioni aggiuntive al datore di lavoro, che potrebbero essere utili in fase di selezione. Per questo motivo è molto importante valutare e scegliere i traguardi raggiunti, in relazione al tipo di impiego che si sta cercando.

Articoli correlati:

Articoli correlati

Visualizza altro 

Come scrivere un curriculum da pasticcere (con esempio)

Per un Curriculum da pasticcere unisci esperienza a volontà, condisci con le tue doti, aggiungi un pizzico di ottimismo e mescola energicamente.

Curriculum vitae per operaio: guida ed esempi

Scrivere un CV curato e dettagliato è importante per proporsi sul mercato del lavoro. Ecco alcuni consigli ed esempi per un curriculum vitae da operaio efficace.