Iniziare un nuovo lavoro

Come vestirsi sul lavoro: abbigliamento business casual

Scegliere l'abbigliamento più idoneo al luogo di lavoro può richiedere diverso tempo ed essere complicato, soprattutto se sei all'inizio del tuo percorso lavorativo o se devi partecipare a un'occasione particolare, come un meeting aziendale.

Molte aziende e società prediligono per i propri dipendenti un tipo di abbigliamento chiamato business casual, che si adatta sia agli uomini che alle donne.

In questo articolo, ti spiegheremo nel dettaglio il business casual dress code, così, grazie anche a degli esempi specifici, saprai sempre che tipo di abbigliamento utilizzare sul posto di lavoro e quale genere di vestiti scegliere per sentirti a tuo agio e stare comodo, restando allo stesso tempo professionale.

Cos'è l'abbigliamento business casual?

Il business casual è un tipo di abbigliamento che si è diffuso nei contesti di lavoro ed è oggi comune in varie aziende e compagnie.

Questo dress code si distingue da un modo di vestire più classico, apportando alcune modifiche a quello che di solito sarebbe l'abbigliamento tradizionale da ufficio. Al classico completo formato da giacca e cravatta, il business casual sostituisce un abbigliamento meno impegnativo, ad esempio dei pantaloni eleganti e una camicia, in modo da mantenere un alto livello di professionalità senza rinunciare al proprio comfort. Questo modo di vestire è particolarmente indicato anche per i colloqui di lavoro e gli incontri con il personale di altre aziende o con i propri clienti.

È importante sottolineare che questo tipo di abbigliamento può variare a seconda delle imprese e dei diversi contesti lavorativi; per questo motivo, è sempre consigliabile verificare il dress code adottato dalla singola realtà professionale.

Candidati facilmente con il tuo CV Indeed

Punti di forza dell'abbigliamento business casual

Il motivo principale della diffusione del business casual dress code risiede nella sua versatilità. Rispetto ai vestiti più tradizionali e formali, questo tipo di abbigliamento casual permette ai dipendenti di conciliare la professionalità con la propria comodità personale. Grazie a questa combinazione, come abbiamo detto, il business casual è un abbigliamento che si adatta a diverse situazioni, quali colloqui di lavoro, normale routine professionale presso il proprio ufficio, visite ad aziende partner o clienti, e qualsiasi incarico dove si è a stretto contatto con il pubblico.

A seguire, proponiamo alcuni esempi di abbigliamento business casual da uomo, da donna e unisex.

Business casual donna

Come abbiamo anticipato, le regole dell'abbigliamento business casual possono variare a seconda della situazione e in base all'azienda per la quale si lavora. In generale, però, un abbigliamento business casual da donna prevede una longuette oppure dei pantaloni eleganti per la parte inferiore e una camicia, un maglione oppure una polo per la parte superiore. In caso si scelga la gonna durante il periodo più freddo dell'anno, è possibile indossare delle calze o dei collant.

Come variante di questi completi, possiamo optare anche per un abito di media lunghezza da ufficio, ad esempio un tubino. Alle magliette e alle camicie a manica corta, si consiglia di abbinare un articolo per coprire le spalle, come un cardigan, una giacca o un maglioncino.

Fra le scarpe troviamo sia quelle con il tacco, medio o basso, sia quelle basse. Si consiglia di evitare scarpe aperte, tacchi eccessivi e scarpe da ginnastica, e di informarsi anche in questo caso sulla policy aziendale. È possibile completare l'outfit con qualche accessorio non troppo vistoso, come una cintura o dei gioielli.

Business casual uomo

Anche nel caso dell'uomo, l'abbigliamento business casual non ha delle regole ferree; salvo l'esclusione dei jeans e del tradizionale abito elegante. Generalmente prevede l'utilizzo di pantaloni eleganti e affusolati per la parte inferiore, da abbinare a una camicia a maniche lunghe o a una polo per la parte superiore. A seconda della stagione, è possibile indossare anche un cardigan o un pullover.

Si può inoltre decidere di abbinare a questo abbigliamento informale una cravatta o una cintura, possibilmente in cuoio e di colore scuro. Le scarpe devono essere eleganti; si consiglia una scarpa bassa, allacciata, o un mocassino.

Abbigliamento business casual sia da uomo che da donna

Alcuni dei capi di abbigliamento business casual menzionati sopra possono essere utilizzati da entrambi i sessi. Tra questi vi sono i pantaloni eleganti di tessuto, che è possibile abbinare a una camicia o a una polo e, a seconda della stagione, a un maglione o a un pullover. Per quanto riguarda le calzature, si possono indossare mocassini, stivaletti o scarpe basse, allacciate e di colore scuro.

Il business casual dress code non è solo per ambienti informali

Nonostante il business casual sia un modo di vestire più informale rispetto al classico abbigliamento da ufficio, si è diffuso molto anche negli ambienti formali, come la finanza, la tecnologia, il settore delle banche, fra gli altri. Questo è avvenuto sia perché i cosiddetti millenials sono ormai parte fondante del mercato del lavoro, che si è modernizzato talvolta seguendo i loro usi e costumi, ma anche per creare un ambiente amichevole e favorire il benessere dei lavoratori.

Promuovere un'atmosfera informale con un dress code flessibile accomuna dunque diverse realtà professionali, ma sono ovviamente necessari degli accorgimenti per evitare di presentarsi con un abbigliamento inappropriato e poco professionale sul proprio luogo di lavoro. È sempre consigliabile usare il buonsenso e fare una distinzione fra cosa può essere adeguato e cosa no all'ufficio. In generale, è meglio evitare indumenti troppo appariscenti o con contrasti eccessivamente marcati, per favorire uno stile sobrio e dai colori abbastanza neutri, che si combinino fra loro in maniera piacevole.

A seguire ti proponiamo una lista di articoli che è senz'altro meglio evitare, anche se l'azienda per la quale lavori consente un abbigliamento business casual.

Articoli da evitare

  • Scarpe da ginnastica e infradito
  • Indumenti macchiati, stropicciati o bucati, come i jeans tagliati
  • Tessuti sintetici
  • Vestiti troppo attillati o troppo corti
  • Vestiti troppo grandi o troppo larghi
  • Vestiti dai colori appariscenti e contrastanti
  • Pantaloncini corti o minigonne
  • Canottiere o camicie senza spalline o che lasciano la pancia scoperta
  • Vestiti con loghi eccessivamente visibili e grandi

Le regole per un business casual perfetto

In aggiunta a quanto detto finora, vogliamo consigliarti alcune regole per un abbigliamento business casual perfetto. Di seguito, ti proponiamo un elenco contenente degli accorgimenti e degli aspetti che ti invitiamo a tenere in considerazione per essere sempre vestito in modo coerente e appropriato con il tuo luogo di lavoro.

Sii sempre in ordine, pulito e presentabile

La policy di alcune aziende prevede per gli uomini di radersi il viso, evitando sia barba che baffi, mentre per le donne di truccarsi in modo sobrio e non troppo vistoso. Oltre a questo è consigliabile curare anche i capelli e presentarsi con vestiti puliti, stirati e in ordine.

Sii il più possibile coerente con lo stile della tua azienda

Presta attenzione alla cultura aziendale e agisci di conseguenza. Ogni impresa ha abitudini specifiche in materia di abbigliamento ed è importante adattarsi a queste il più possibile, per essere in sintonia con gli altri colleghi e con i costumi del posto di lavoro. Allo stesso modo, bisogna ricordarsi che la policy aziendale può variare a seconda dei contesti. L'impresa potrebbe ad esempio richiedere un dress code più formale per le conferenze e le visite ai clienti e concedere un abbigliamento casual per il normale lavoro in ufficio.

Vestiti elegante per il colloquio

In occasione del colloquio, ricorda di prestare particolare attenzione al tuo abbigliamento. In questo caso è preferibile un dress code elegante, anche con un vestito completo, in modo da dare un'impressione positiva al datore di lavoro. Al colloquio potrai valutare il tipo di abbigliamento degli altri dipendenti e regolarti di conseguenza per essere in linea con le richieste dell'azienda.

Pensa al cliente

In ogni lavoro, la cosa fondamentale è accontentare il cliente e metterlo a suo agio. Per questo motivo, anche in questo caso si consiglia di riflettere sul tipo di lavoro che si svolge e sui tipi di clienti con cui ci si interfaccia. Abbiamo detto che il business casual si è diffuso un po' in tutti i settori, ma è sempre consigliabile valutare la singola situazione. Se per esempio hai a che fare spesso con degli avvocati, può darsi che questi si sentano più a loro agio con un abbigliamento formale.

Accorgimenti medici o religiosi

Se per motivi religiosi o di salute hai delle difficoltà a rispettare la policy aziendale sull'abbigliamento, ti consigliamo di comunicarlo all'ufficio competente dell'impresa prima del colloquio o del primo giorno di lavoro. Per esempio, se devi indossare calzature mediche o se la tua religione prevede degli indumenti specifici, comunica le tue esigenze all'ufficio delle risorse umane per metterli al corrente della situazione.

Passiamo tanto tempo sul posto di lavoro ed è importante mantenere un'immagine sempre professionale e ordinata; queste indicazioni ti aiuteranno senz'altro a scegliere un abbigliamento in linea con le richieste della tua azienda, in base anche alle diverse situazioni lavorative.