Quanto guadagna un ginecologo

Di Team editoriale di Indeed

24 giugno 2022

La ginecologia è il ramo della medicina che studia la fisiologia e la patologia degli apparati riproduttore e urogenitale femminili. Se nutri un interesse per le professioni medico-sanitarie e stai considerando di intraprendere la carriera di ginecologo o ginecologa, ti interesserà sapere quanto guadagna un ginecologo e scoprire che si tratta di una professione potenzialmente redditizia. In questo articolo ti forniremo una panoramica su questa professione: presenteremo la figura del ginecologo, spiegheremo in cosa consiste il suo lavoro e il percorso per esercitare questa professione, metteremo in luce il suo stipendio medio e chiariremo la differenza tra ginecologi e ostetrici. Infine, parleremo dell'ambiente di lavoro e degli sbocchi professionali attualmente offerti.

La figura del ginecologo: chi è e di cosa si occupa

Un ginecologo è un medico che, dopo la laurea in Medicina, ha conseguito una specializzazione in Ginecologia. Questa figura sanitaria si occupa della salute dell'apparato riproduttore e di quello urogenitale femminili, diagnosticandone e trattandone i disturbi. Altro suo importante compito è quello di seguire la donna durante il periodo della gravidanza, sia che si tratti di una gravidanza fisiologica sia in caso di complicazioni, come quando si tratta di una gravidanza a rischio o di una gravidanza patologica. A differenza di altri specialisti, da cui normalmente ci si reca solo quando emergono problematiche specifiche, è prassi recarsi periodicamente da questo specialista per effettuare visite ginecologiche di controllo, che costituiscono uno strumento fondamentale per il mantenimento della salute riproduttiva della donna. Grazie ai controlli è infatti possibile individuare in modo tempestivo la presenza di alterazioni, disturbi o malattie che, talvolta, potrebbero essere del tutto asintomatici.

Il lavoro del ginecologo

Il medico specializzato in Ginecologia e Ostetricia assiste la donna in tutte le fasce d'età, dalla pubertà al periodo che segue la menopausa, ed è la figura di riferimento per:

  • Valutare la salute dell'apparato genitale femminile

  • Diagnosticare disturbi, patologie e alterazioni dell'apparato riproduttivo prescrivendo trattamenti che, a seconda della natura del disturbo o della patologia, possono essere di tipo medico o farmacologico, di tipo chirurgico, o una combinazione di questi

  • Prescrivere i metodi di contraccezione più adatti alla paziente

  • Seguire la salute riproduttiva delle donne, aiutando coloro che incontrano difficoltà nel concepimento e nei casi di sospetta infertilità, anche tramite le tecniche di fecondazione assistita

  • Seguire le donne durante il periodo della gravidanza, effettuando e prescrivendo esami e controlli, durante il travaglio, il parto e nel periodo post-gravidanza

  • Seguire la donna durante la menopausa e nel periodo post-menopausa

  • Svolgere un'attività educativa, fornendo informazioni relative all'educazione sessuale e consigli su come evitare i comportamenti a rischio

Quanto guadagna un ginecologo

Secondo i dati di Indeed, lo stipendio annuale medio di un ginecologo o di una ginecologa è di 34.216 €. Questa cifra varia sensibilmente a seconda del datore di lavoro. Intercorrono profonde differenze remunerative se si lavora presso ospedali, consultori o strutture pubbliche, o se invece si esercita la professione in uno studio privato, da soli o insieme ad altri professionisti, parallelamente al lavoro in ospedale o in maniera esclusiva. Come per tutti i liberi professionisti, in questo caso il reddito dipenderà dalle capacità professionali, dall'attrezzatura su cui il ginecologo o la ginecologa ha investito (si pensi ad esempio all'ecografo) e sulle sue capacità di attrarre clienti.

Ambiente di lavoro dei ginecologi

I ginecologi possono lavorare presso strutture pubbliche o private, come il pronto soccorso ostetrico e ginecologico, gli ambulatori o gli studi privati, i consultori o i reparti di ginecologia e ostetricia degli ospedali. Per quanto riguarda invece le prospettive occupazionali di questa professione, è interessante leggere l'ultimo report di ANAAO, aggiornato nel 2020, che ha pubblicato uno studio sulle risorse professionali del SSN, da cui emerge che entro il 2023 mancheranno almeno 10.000 medici specialisti, tra cui anche medici ginecologi. Si tratta senza dubbio di una professione richiesta.

Differenze tra ginecologo e ostetrico

Spesso si tende a confondere queste due figure che, pur occupandosi dello stesso campo della medicina, hanno competenze, ambiti di intervento e background accademici diversi. Vediamo quindi i principali punti di differenza:

  • Ambito professionale. Una prima importante differenza risiede proprio nel loro lavoro: gli ostetrici si occupano principalmente delle donne incinte, mentre i ginecologi si occupano della salute riproduttiva di una donna in senso lato, anche nel periodo della gravidanza.

  • Formazione. I ginecologi sono medici che hanno frequentato un corso di laurea in Medicina per poi specializzarsi in Ginecologia e Ostetricia, un percorso di studio che nel complesso dura ben 11 anni. Gli ostetrici hanno invece conseguito la laurea triennale in Ostetricia (classe L/SNT1), proseguendo facoltativamente con il corso di laurea magistrale in Scienze infermieristiche e ostetriche, con master di I e II livello.

  • Ambito di intervento. L'ostetrica assiste e consiglia le pazienti durante la gravidanza, il parto e il puerperio, aiutandole nel portare a termine parti fisiologici. Inoltre, presta assistenza al neonato e in ginecologia. Poiché i ginecologi sono invece in grado di effettuare interventi chirurgici (per esempio il taglio cesareo), possono intervenire in caso di complicazioni.

  • Approccio. La ginecologa avrà un approccio medico e può prescrivere farmaci e trattamenti. Al contrario, l'ostetrica non può prescrivere farmaci né intervenire chirurgicamente.

  • Salario. Secondo i dati raccolti da Indeed, lo stipendio medio di un ostetrico o di un'ostetrica è leggermente inferiore a quello di un ginecologo, attestandosi sui 31.473 € annui.

Come si diventa ginecologi

Per diventare ginecologi esiste un percorso di formazione specifico. Vediamolo insieme:

  1. Ammissione al corso di laurea in Medicina e Chirurgia. Essendo un corso di laurea a numero chiuso, è previsto un test d'ingresso. Ogni anno il MIUR definisce il numero di posti disponibili: nell'anno accademico 2021-2022 sono stati messi a disposizione 14.332 posti su tutto il territorio nazionale.

  2. Laurea in Medicina e Chirurgia. Si passa poi a frequentare il corso di laurea (appartenente alla classe di Laurea LM-41), che ha una durata di 6 anni. Da notare che è stato recentemente abolito l'Esame di Stato per l'abilitazione alla professione medica, pertanto la laurea in Medicina è direttamente abilitante.

  3. Scuola di specializzazione. Dopo il conseguimento della laurea in Medicina, si passa alla Scuola di specializzazione in ginecologia ed ostetricia (classe del corso: classe delle Chirurgie generali e specialistiche), che ha una durata di 5 anni. Anche in questo caso è il MIUR a pubblicare il bando e a definire le modalità per la domanda di ammissione e di immatricolazione.

  4. Tirocinio. Sia durante la laurea in Medicina sia durante la specializzazione, è previsto un periodo di tirocinio pratico. Infine, al termine della scuola di specializzazione lo studente aspirante ginecologo deve superare un esame finale che consiste nella discussione della tesi di specializzazione elaborata sotto la guida di un relatore.

Infine, se vuoi approfondire la tematica della ginecologia in vista di un possibile percorso formativo, ti consigliamo di consultare il sito web dell'Associazione degli Ostetrici e Ginecologi Ospedalieri Italiani (AOGOI), dove sono disponibili notizie, eventi, iniziative di formazione, pubblicazioni e numerosi altri contenuti che ti aiuteranno a farti un'idea più precisa su questo settore lavorativo. Se invece hai già conseguito la specializzazione in Ginecologia e Ostetricia e sei alla ricerca di un lavoro in questo settore, ti consigliamo di dare uno sguardo agli annunci di lavoro per ginecologi pubblicati su Indeed.

Le retribuzioni indicate riflettono i dati riportati su Indeed Stipendi nel momento in cui questo articolo è stato redatto. Le cifre possono variare in base all'azienda, alla zona, all'esperienza e alla formazione dei candidati.

Articoli correlati

Quanto guadagna un chirurgo in Italia?