Quanto guadagna un copywriter in Italia?

Di Team editoriale di Indeed

Pubblicato in data 24 novembre 2022

La Redazione Indeed, un team eterogeneo e di talento che include scrittori, ricercatori ed esperti del settore, dispone delle analisi e dei dati di Indeed necessari per fornire consigli utili durante il tuo percorso lavorativo.

Se vorresti fare della scrittura il tuo mestiere e stai cercando di saperne di più su quanto guadagna un copywriter in Italia, sei nel posto giusto. In generale, lo stipendio di un copywriter può variare molto in base a diversi fattori. Per esempio, la rilevanza delle tue esperienze lavorative, dove vorresti lavorare e, forse più di tutto, la tua capacità di commercializzare i servizi che offri. Continua a leggere per scoprire quanto può guadagnare un copywriter e quali sono i fattori che influenzano il reddito di questo professionista della parola.

Cos'è il copywriting?

Prima di capire in cosa consiste l'attività del copywriter cerchiamo di definire cosa è esattamente il copywriting.

Il copywriting (che si può liberamente tradurre dall'inglese come "il mestiere di scrivere testi") è il processo di scrittura di materiali promozionali e di marketing altamente persuasivi e in grado di motivare le persone a compiere un'azione. Per esempio:

  • finalizzare un acquisto;

  • fare un clic su un link;

  • fare una donazione a un'organizzazione benefica;

  • lasciare i propri dati per ottenere un servizio.

Questi materiali di marketing possono includere sia dei testi destinati ad essere pubblicati online all'interno di siti web, blog, newsletter o social media; sia su supporti fisici come giornali, cataloghi, brochure, flyer o cartelloni pubblicitari.

Dai payoff dei brand più famosi, ai testi accattivanti che troviamo nelle campagne pubblicitarie e sui packaging dei prodotti, oggi siamo circondati da esempi di copywriting.

Anche gli script che vengono utilizzati per produrre i video e gli spot pubblicitari rientrano sotto il cappello dei copy (i testi) di cui si occupa, per l'appunto, il copywriter.

In cosa consiste il lavoro del copywriter

Il copywriter è uno scrittore che produce ed edita testi di varia natura e che, solitamente, è in possesso di una solida base di marketing pubblicitario, web marketing oppure ha sviluppato una certa esperienza nel campo editoriale.

I testi redatti possono essere molto brevi (come le headlines, ossia i titoli degli articoli e delle pagine web) oppure lunghi (come i blog post, le guide e i documenti tecnici) ma l'obiettivo del copywriter è sempre quello di stimolare un'azione ben precisa: vendere un prodotto, attirare l'attenzione o trasmettere un valore.

Le competenze del copywriter

Come abbiamo visto, il mondo del copywriting è molto diverso da quello della scrittura creativa. Nonostante creatività e passione siano alla base del processo di scrittura, il mestiere del copywriter si fonda sul lavoro di ricerca e sull'applicazione di tecniche di persuasione.

Chi svolge questa professione deve leggere, studiare e informarsi costantemente, nonché essere in grado di rielaborare e sintetizzare una grande quantità di informazioni ogni giorno.

Inoltre, è fondamentale saper ascoltare le esigenze del cliente o del datore di lavoro e comprendere le necessità e i desideri nascosti della target audience di riferimento.

Grazie alla sua profonda conoscenza delle tecniche della scrittura persuasiva, della sintassi e della grammatica, il copywriter seleziona sapientemente le parole per far leva sulle emozioni del lettore e stimolare una risposta.

Non solo. Con l'evolversi della comunicazione digitale, oggi c'è grande richiesta di figure in grado di lavorare online come web copywriter, SEO copywriter e web content writer, in possesso di capacità tecniche specifiche come:

  • la SEO (Search Engine Optimization), ossia le tecniche di scrittura che aiutano a migliorare il posizionamento di un contenuto digitale sui motori di ricerca.

  • L'UX (User Experience), cioè la conoscenza dei fattori che incidono sull'esperienza dell'utente che utilizza un servizio o un prodotto digitale.

  • Il neuromarketing, ossia le tecniche neuroscientifiche applicate al marketing volte a guidare gli utenti verso una determinata azione.

Come si diventa copywriter

Per diventare copywriter non esiste un unico percorso formativo. Puoi lavorare anche senza qualifiche formali, tuttavia molti datori di lavoro favoriscono i candidati in possesso di una laurea nel campo della pubblicità, dei media, della comunicazione o del marketing.

Se desideri lavorare come copywriter professionista tieni presente che serve prima di tutto fare tanta esperienza sul campo. Solo svolgendo del lavoro creativo all'interno di agenzie di marketing, aziende o startup potrai sviluppare un portfolio da mostrare ai potenziali datori di lavoro e ai clienti futuri.

Diventa blogger pubblicando ciò che ti appassiona su un blog, crea un sito web o un progetto editoriale da condividere sui social per mostrare agli altri quello che sai fare.

Potresti anche ampliare le tue competenze digitali frequentando un corso specialistico di SEO copywriting, digital marketing, scrittura per i social media o web content marketing.

Leggi anche: Come diventare copywriter

Quanto guadagna un copywriter in Italia?

Lo stipendio medio di un copywriter in Italia ammonta a 1100 € al mese.

Anche se questa cifra può non apparire particolarmente alta, considera che (essendo una figura professionale relativamente nuova) il salario di un copywriter può variare moltissimo da un professionista all'altro in base a diversi fattori.

  • Esperienza: un copywriter senior con un portfolio ricco di progetti di successo e risultati misurabili può guadagnare anche più del doppio di una figura junior.

  • Luogo di lavoro: chi lavora nei grandi centri urbani e nei capoluoghi mediamente guadagna di più di chi è impiegato nelle piccole città di provincia.

  • Livello di specializzazione: un copywriter esperto di SEO oppure in grado di scrivere in più lingue di solito riceve un compenso maggiore.

  • Nicchia di mercato: chi scrive testi per una nicchia particolarmente tecnica o scientifica può percepire uno stipendio più alto.

Come in tutti i lavori, quindi, più accrescerai le tue competenze, il tuo livello di formazione e la tua esperienza lavorativa, più potrai farti pagare.

Un altro fattore fondamentale che determina lo stipendio mensile di un copywriter è la differenza tra lavorare da libero professionista o da dipendente.

Copywriter dipendente

La capacità di scrivere e comunicare efficacemente è considerata una delle principali high income skills, ossia una delle capacità particolarmente richieste e meglio retribuite dai datori di lavoro. Non stupisce infatti che, sempre più spesso, aziende e agenzie di comunicazione e marketing decidano di assumere un copywriter in-house.

Quanto guadagna un copywriter dipendente

Un copywriter a inizio carriera di solito viene assunto con un contratto di stage e una retribuzione di alcune centinaia di euro al mese, in base alla legislazione sulle retribuzione degli stagisti, alla regione in cui si trova e agli accordi presi con l'azienda.

A mano a mano che la posizione si stabilizza e si acquista esperienza, un copywriter junior può negoziare uno stipendio sempre più alto fino ad arrivare a un guadagno di tutto rispetto, una volta che si ricopre un ruolo senior.

Uno dei maggiori vantaggi del lavorare in-house è che ferie, malattie, tredicesima e, a volte, quattordicesima, sono tutte pagate dalla società.

Copywriter freelance

Un copywriter freelance, a differenza di un dipendente, non ha entrate fisse e il suo guadagno può oscillare moltissimo da un mese all'altro.

La vita da freelance esercita comunque un grande fascino. Se decidi di lavorare da libero professionista avrai la libertà di scegliere i tuoi orari e clienti e potrai prediligere i progetti più stimolanti e remunerativi.

Leggi anche: Come diventare un freelance di successo in 10 passi

Quanto guadagna un copywriter freelance

Per sostenere la propria attività, un copywriter libero professionista dovrebbe puntare a guadagnare ogni mese una cifra che sia almeno il doppio di quella che guadagnerebbe lavorando come dipendente. Questo perché bisogna tenere conto che tutte le imposte e i versamenti INPS che incidono sul netto percepito, che sono a proprio carico.

Esistono anche casi di professionisti che riescono a farsi pagare cifre molto più alte. Tutto dipende dal proprio livello di know-how e dalla capacità di contrattare il prezzo giusto per la creazione di un singolo contenuto o di un intero progetto.

Puoi decidere di farti pagare per il numero delle parole che scrivi, oppure di fissare una tariffa oraria. La cosa fondamentale da tenere a mente prima di mettersi in proprio è che, per avviare un'attività remunerativa, dovrai lavorare molto su quelle soft skills che ti permetteranno di negoziare con successo il prezzo dei tuoi servizi e realizzare dei preventivi in grado di soddisfare sia te, sia il tuo cliente.

Ti piace l'idea di iniziare a guadagnare come copywriter freelance o farti assumere all'interno di un'azienda? Dai un'occhiata alle ultime offerte di lavoro per i copywriter in Italia.

Le retribuzioni indicate riflettono i dati riportati su Indeed Stipendi nel momento in cui questo articolo è stato redatto. Le cifre possono variare in base all'azienda, alla zona, all'esperienza e alla formazione dei candidati.

Articoli correlati:

  • Come diventare editor

  • Come diventare content creator: guida pratica

  • Content Manager: cosa fa, chi è, quanto guadagna

  • Lavori creativi: più richiesti dalle aziende

  • Le professioni digitali più richieste dal mercato


Articoli correlati

Come diventare scrittore in 7 passi

Esplora altri articoli