Quanto guadagna un infermiere in Italia e all'estero

Di Team editoriale di Indeed

Aggiornato in data 23 novembre 2022

Pubblicato in data 11 giugno 2021

La Redazione Indeed, un team eterogeneo e di talento che include scrittori, ricercatori ed esperti del settore, dispone delle analisi e dei dati di Indeed necessari per fornire consigli utili durante il tuo percorso lavorativo.

La figura professionale dell'infermiere è indubbiamente molto richiesta al giorno d'oggi. Se stai per intraprendere una carriera come infermiere, hai ottime probabilità di trovare lavoro in tempi brevi, sia nel settore pubblico sia in quello privato. Ti starai probabilmente chiedendo quanto guadagna un infermiere: in questa guida trovi tutte le informazioni sullo stipendio degli infermieri in Italia e all'estero.

Leggi anche: Come diventare infermiere: lavoro e vocazione

Quanto guadagna un infermiere in Italia e all'estero

Nell'era del welfare e della sanità pubblica e privata, gli infermieri hanno di fronte una lunga e interessante carriera professionale. È giusto quindi chiedersi se a questa grande richiesta di infermieri corrisponda anche una retribuzione adeguata. In questo articolo vedremo come variano gli stipendi degli infermieri a seconda del Paese e della struttura in cui si lavora.

Quanto guadagna un infermiere in Italia

Sebbene lo stipendio in Italia sia leggermente inferiore rispetto a molti altri Paesi europei, gli infermieri in Italia hanno comunque buste paga di tutto rispetto, coerenti con l'indispensabile lavoro che svolgono.

Come accade per molte altre figure professionali, in Italia lo stipendio medio di un infermiere è regolamentato dal Contratto Nazionale del Lavoro, o CCNL, attualmente vigente. Nel biennio 2016-2018 il CCNL è stato modificato per includere un aumento di stipendio per gli infermieri, sebbene in molti continuino a ritenere tale aumento insufficiente.

Stipendio degli infermieri impiegati in strutture pubbliche

Dopo l'adeguamento del contratto avvenuto nel 2018, la retribuzione degli infermieri è salita a 1.900 € lordi al mese, con un aumento dello stipendio che si attesta intorno ai 90 € lordi mensili. Per capire meglio come leggere la busta paga e individuare il netto in busta, eventuali bonus e detrazioni, puoi consultare questo articolo: Da RAL a retribuzione netta: come calcolare lo stipendio.

Nella seguente tabella trovi i dati relativi agli stipendi pre e post adeguamento relativi alle differenti categorie retributive:

Categoria: D

Stipendio precedente: 22.093,88 €

Nuovo stipendio: 23.074,40 €

Incremento annuale: 980,52 €

Categoria: D1

Stipendio precedente: 22.903,07 €

Nuovo stipendio: 23.929,59 €

Incremento annuale: 1.016,52 €

Categoria: D2

Stipendio precedente: 23.640,76 €

Nuovo stipendio: 24.689,32 €

Incremento annuale: 1.048,56 €

Categoria: D3

Stipendio precedente: 24.372,79 €

Nuovo stipendio: 25.454,35 €

Incremento annuale: 1.081,56 €

Categoria: D4

Stipendio precedente: 25.110,72 €

Nuovo stipendio: 26.225,40 €

Incremento annuale: 1.114,68 €

Categoria: D5

Stipendio precedente: 25.865,43 €

Nuovo stipendio: 27.013,47 €

Incremento annuale: 1.148,04 €

Categoria: D6

Stipendio precedente: 26.800,30 €

Nuovo stipendio: 27.990,10 €

Incremento annuale: 1.189,80 €

Pagamento degli arretrati

Grazie a questa modifica contrattuale, gli infermieri hanno diritto a percepire anche il pagamento degli arretrati corrispondenti all'anno 2016, all'anno 2017 e ai primi mesi del 2018. Nella tabella sottostante troverai i dati relativi agli arretrati in base alla categoria di appartenenza:

Arretrato Categoria D: 486,70 €

Arretrato Categoria D1: 505,00 €

Arretrato Categoria D2: 521,70 €

Arretrato Categoria D3: 537,10 €

Arretrato Categoria D4: 553,80 €

Arretrato Categoria D5: 570,50 €

Arretrato Categoria D6: 590,40 €

Stipendi degli infermieri impiegati in strutture private

Gli stipendi degli infermieri impiegati in strutture private sono più o meno in linea con quelli del settore pubblico. La differenza principale si riscontra nel fatto che a inizio carriera un infermiere privato guadagna leggermente meno rispetto a un operatore pubblico, ma ha più possibilità di guadagnare di più dopo aver maturato una certa anzianità di servizio.

Per esempio, lo stipendio di un infermiere neoassunto impiegato in day hospital si attesta attorno ai 1.000 € netti al mese. Un infermiere che lavora in pronto soccorso o in sala operatoria, quindi con maggiori responsabilità rispetto al day hospital, può invece arrivare a guadagnare anche 2.000 € netti mensili. Non sono rari i casi in cui infermieri con anni di esperienza impiegati in ruoli organizzativi raggiungono 2.500 € netti al mese.

Sappi che puoi svolgere il mestiere di infermiere anche come libero professionista: dovrai aprire una partita IVA ed iscriverti all'ENPAPI (Ente Nazionale di Previdenza e Assistenza della Professione Infermieristica). Il compenso degli infermieri liberi professionisti è calcolato in base alla mansione svolta.

Stipendi degli infermieri negli altri Paesi dell'Unione Europea

Nonostante gli adeguamenti contrattuali e l'aumento della retribuzione, al giorno d'oggi gli infermieri italiani guadagnano meno rispetto ai loro colleghi europei. Anzi, secondo i recenti sondaggi OCSE, gli stipendi italiani sono ben al di sotto degli standard di altri Paesi europei.

In Italia, un infermiere professionista può auspicare a un guadagno di circa 28.000 € annui, che può raggiungere i 30.000 € calcolando bonus e altre indennità. La situazione è ben diversa in Francia, dove il guadagno di un infermiere può arrivare a circa i 34.000 € annui; in Spagna gli infermieri guadagnano ancora di più: fino a 35.400 € annui; la Germania premia i suoi infermieri con 41.000 € annui; in Belgio e in Irlanda il guadagno di un infermiere supera i 50.000 € annui; il Paese europeo con gli stipendi più alti per gli infermieri è il Lussemburgo, dove gli operatori sanitari percepiscono fino a 83.000 € lordi annui. Di seguito ti illustriamo dettagliatamente gli stipendi degli infermieri nei principali Paesi europei.

Germania

Un infermiere neolaureato in Germania può guadagnare fino a circa 1.400 € al mese, lavorando 28 ore settimanali. Una volta superati gli esami di lingua e ottenuto il certificato di laurea, lo stipendio raggiunge i 1.900 € mensili. Inoltre, gli infermieri in Germania possono usufruire di alloggi a prezzi convenzionati (spese incluse) forniti dalle stesse strutture ospedaliere.

Leggi anche:

  • Come lavorare in Germania: requisiti e figure professionali più ricercate

  • I 5 lavori più pagati in Germania

Francia

Lo stipendio di un infermiere neoassunto in Francia è di circa 1.600 € netti al mese. Calcolando i vari straordinari può arrivare a 1.800 € netti mensili, stipendio considerato comunque troppo basso e che è causa di proteste pubbliche in Francia.

Svezia

In Svezia lo stipendio di un infermiere neoassunto si attesta sui 2.100 €, che possono arrivare a 2.500 € netti al mese calcolando gli straordinari e le ore svolte di notte e durante i festivi. Nonostante il costo della vita sia molto più elevato in Svezia rispetto a quello in altri Stati europei, lo stipendio è comunque molto allettante.

Stipendi degli infermieri nei Paesi extra europei

Qual è invece lo stipendio degli infermieri che lavorano fuori dall'Unione Europea? Prendiamo come esempio quattro Paesi anglosassoni famosi per le elevate retribuzioni degli operatori sanitari: il Regno Unito (che ha recentemente abbandonato l'Unione Europea), gli Stati Uniti, l'Australia e la Nuova Zelanda.

Regno Unito

Gli infermieri che operano nel Regno Unito percepiscono uno stipendio pari a 2.000 sterline nette al mese. A tale importo si aggiungono bonus e straordinari, non presenti in busta paga e calcolati in base a un sistema diverso da quello italiano. La settimana lavorativa è di 37,5 ore, straordinari esclusi.

Leggi anche:

  • Trasferirsi a lavorare in Inghilterra dopo Brexit: cosa c'è da sapere

  • Come lavorare a Glasgow dopo la Brexit

Stati Uniti

Negli Stati Uniti lo stipendio medio degli infermieri si aggira attorno ai 77.500 $ annui, per una tariffa oraria media di circa 37 $: uno stipendio di tutto rispetto, sebbene gli infermieri lavorino circa 200 ore lavorative al mese.

Le statistiche circa gli stipendi degli infermieri negli USA, pubblicati nel 2020 dal Bureau of Labor Statistic, confermano i dati delle dichiarazioni dei redditi del 2019. Secondo questi dati, raccolti su un campione di quasi tre milioni di infermieri professionisti, la differenza tra gli stipendi minimi e quelli massimi è ragguardevole: da poco più di 52.000 $ annui fino a oltre 110.000 $.

Per diventare infermieri negli USA è necessario, oltre alla laurea, superare con successo il NCLEX-RN, (National Council Licensing Examination – Registered Nurse), che equivale all'Esame di Stato italiano e attesta il livello di competenze necessario per svolgere le mansioni infermieristiche in maniera sicura ed efficace.

Leggi anche: Come lavorare negli Stati Uniti: visti e procedure

Australia

Diventare infermieri in Australia non è affatto semplice: il percorso è lungo e costoso, e richiede un'ottima padronanza della lingua inglese. Superati questi ostacoli, l'Australia diventa uno dei migliori Paesi al mondo dove lavorare come infermiere. I professionisti del settore medico sono molto richiesti, dal momento che l'Australia non possiede ancora un numero di infermieri sufficiente a soddisfare la crescente domanda interna. Se hai le competenze giuste, e ti piacerebbe trasferirti in Australia, avrai ottime possibilità di carriera.

Il livello minimo di inglese per poter lavorare come infermiere professionale in Australia corrisponde al 7 Academic dell'esame IELTS. Ciò significa che se parti da un livello di inglese scolastico dovrai dedicare almeno un anno allo studio della lingua, possibilmente visitando Paesi anglosassoni, in modo da affinare l'orecchio per comprendere diversi accenti.

Inoltre, dovrai far riconoscere la tua laurea e frequentare un breve corso universitario integrativo della durata di tre mesi, al costo di 12.000 $ australiani. Successivamente, dovrai iscriverti all'ordine professionale degli infermieri in Australia, l'AHPRA; a questo punto potrai finalmente lavorare come infermiere. Gli stipendi degli infermieri in Australia sono molto alti: in media si parla di circa 80.000 $ annui, che corrispondono a oltre 50.000 €.

Leggi anche: Come lavorare in Australia

Nuova Zelanda

Anche la Nuova Zelanda è una meta molto ambita dai lavoratori del settore medico. Gli stipendi degli infermieri professionisti sono elevati e non mancano bonus e indennizzi. La lingua ufficiale in Nuova Zelanda è l'inglese, perciò a livello linguistico valgono gli stessi consigli fatti per USA e Australia.

Come infermiere neofita in Nuova Zelanda potrai guadagnare l'equivalente di circa 2.200 € al mese, mentre dopo qualche anno di esperienza portai auspicare a guadagni per oltre 3.500 € al mese.

Consulta le offerte di lavoro per infermiere su Indeed.

Articoli correlati:

  • Come diventare operatore socio-sanitario

  • Competenze dell'operatore socio sanitario (OSS): requisiti e attitudini personali

  • Sono infermiera e voglio cambiare lavoro: quali sono le opzioni?

  • Come scrivere un curriculum vitae da infermiere (con esempio)

  • Quanto guadagna un'ostetrica


Articoli correlati

Come scrivere una lettera di presentazione per infermiere: consigli ed esempio

Esplora altri articoli