Qual è lo stipendio di un agronomo?

Di Team editoriale di Indeed

24 giugno 2022

Se hai appena conseguito una Laurea che ti permette di lavorare come agronomo e hai cominciato a guardare le offerte di lavoro alle quali candidarti, probabilmente ti starai chiedendo quale sia lo stipendio di un agronomo. In questo articolo, ti forniremo tutti i dettagli per farti un'idea di quanto guadagnerai come agronomo e in quali contesti potrai lavorare.

Lo stipendio dell'agronomo

Puoi scegliere di svolgere la professione di agronomo come dipendente o come libero professionista. In quest'ultimo caso, l'iscrizione all'Albo degli Agronomi e Forestali è obbligatoria. Il compenso economico che potrai ricevere varia a seconda dell'esperienza, dell'azienda in cui andrai a lavorare, della città e delle responsabilità che ti verranno date. Come libero professionista, le cifre possono variare anche in base alla quantità di clienti che riesci a gestire e alle attività che svolgerai per loro. Lo stipendio base medio annuale in Italia per un agronomo è pari a circa 44.173 euro (12 mensilità). La retribuzione oscilla tra 28.982 euro annui e 57.910 euro annui. Il compenso economico può anche essere basato sul conteggio orario. Ad esempio, la paga per un'ora di lavoro oscilla tra 20 e 30 euro. Questa tipologia di trattamento economico è più indicata nel caso di attività da libero professionista. La retribuzione di un agronomo può essere definita anche in base al Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro (CCNL), che regola il rapporto di lavoro. È un contratto stipulato tra le organizzazioni dei datori di lavoro e i rappresentanti dei lavoratori, ossia i sindacati di categoria. Il CCNL dei consorzi agrari (operai e impiegati) stabilisce la seguente retribuzione minima a seconda del livello di inquadramento:

  • Livello 1: 1.875,65 euro mensili

  • Livello 2: 1.697,65 euro mensili

  • Livello 3S: 1.449,97 euro mensili

  • Livello 3: 1.334,42 euro mensili

  • Livello 4S: 1.244,92 euro mensili

  • Livello 4: 1.165,98 euro mensili

  • Livello 5: 1.045,08 euro mensili

  • Livello 6: 907,65 euro mensili

A queste cifre si aggiungono poi altri elementi che fanno alzare l'importo in busta paga. Ad esempio, se presti servizio presso la stessa azienda o gruppo aziendale, hai diritto a maturare 5 aumenti biennali. Hai diritto anche a ricevere la tredicesima e quattordicesima mensilità. Il lavoro straordinario diurno o notturno viene retribuito rispettivamente con il 25% e il 50% in più. Questa tabella di riferimento è in vigore dal 1° novembre 2019. Considerando le diverse mansioni dell'agronomo, possono essere presi in considerazione CCNL differenti.

Ad esempio, il CCNL per Zootecnia (operai e impiegati) in vigore dal 1° ottobre 2021 ha retribuzioni minime che variano da 2.128,63 euro mensili a 1.220,62 euro mensili (superiori rispetto a quello dei consorzi agrari). Nei prossimi anni, inoltre, la figura dell'agronomo sarà sempre più richiesta grazie allo sviluppo di un'economia più green attenta all'impatto ambientale. Le aziende, infatti, stanno già cominciando ad adattarsi al nuovo paradigma di sviluppo sostenibile e a intraprendere il processo di transizione sostenibile. Per questo, hanno bisogno di un professionista che abbia le giuste competenze e conoscenze affinché la transizione avvenga in maniera corretta, sia dal punto di vista ambientale che economico.

Dove lavora un agronomo?

L'agronomo è un profondo conoscitore della terra, intesa come il suolo su cui vengono coltivati i cibi che arrivano poi sulle nostre tavole. Questa conoscenza viene messa a disposizione di tutta la produzione agricola. La figura dell'agronomo è multidisciplinare: si occupa anche degli aspetti economici, burocratici e progettuali delle aziende per cui lavora. Per questo, è una figura presente in diversi contesti lavorativi. Di seguito, una lista delle tipologie di aziende in cui un agronomo può lavorare.

Aziende agricole

Come agronomo, puoi lavorare in aziende agricole (come dipendente o consulente esterno) per migliorare il processo di produzione, per indicare i trattamenti migliori per la prevenzione e la cura delle malattie o per fornire indicazioni sui concimi da utilizzare. Puoi essere responsabile anche della redazione di rapporti e di espletamento delle pratiche burocratiche, oltre che del controllo della qualità dei prodotti.

Aziende di allevamento animale

Se preferisci gli animali alle piante e alle colture, puoi lavorare in aziende che si occupano di allevamento animale assicurando che vengano adottate tecniche rispettose della flora e della fauna. Puoi anche affiancare gli allevatori nella scelta dei mangimi e integratori alimentari che rientrino in un regime alimentare corretto per gli animali allevati.

Laboratori di analisi

Una alternativa alle aziende di produzione agricola e allevamento è il laboratorio di analisi. Potresti preferirlo se ti senti più a tuo agio a lavorare senza avere un contatto diretto e continuo con il pubblico. Nel laboratorio, puoi eseguire analisi agro-alimentari o portare avanti progetti di ricerca genetica per aumentare la produttività senza conseguenze sull'ambiente.

Aziende di produzione di mangimi

L'agronomo è una figura importante anche all'interno delle aziende private che si occupano della produzione dei mangimi utilizzati nelle diete animali. Un ruolo simile puoi assumerlo anche in aziende di produzione di mezzi tecnici per le produzioni vegetali, quindi in aziende che producono fertilizzanti, fitoregolatori, fitofarmaci.

Enti di certificazione

Hai mai sentito parlare di certificazione HACCP come garanzia della salubrità degli alimenti? Ecco, la certificazione viene data da un agronomo che controlla che i processi aziendali siano conformi con i requisiti richiesti dalle varie certificazioni. In questo contesto, puoi anche elaborare un piano di controllo igienico-sanitario da rispettare, ordinare degli interventi correttivi alle aziende non pienamente conformi ai requisiti e suggerire interventi per migliorare il processo.

Associazioni di rappresentanza

Puoi svolgere la professione di agronomo anche nelle associazioni di rappresentanza di categoria. A seconda del ruolo specifico che ti viene assegnato, svolgerai mansioni diverse. Potrai avere un contatto diretto con gli agricoltori, potrai andare con loro nei campi per fornire consulenza, potrai assisterli nel disbrigo di pratiche amministrative catastali. In altre parole, assieme ai tuoi colleghi, sarai accanto agli agricoltori soci per rispondere ai loro bisogni e alle loro necessità.

Pubblica Amministrazione

La figura dell'agronomo è richiesta anche dalle aziende pubbliche. Come dipendente pubblico, sarai responsabile degli spazi verdi (parchi e giardini) curandone la realizzazione e assicurandoti che vengano rispettate le caratteristiche ambientali per la valorizzazione delle aree rurali. Realizzerai piani di recupero per le aree degradate, piani di irrigazione e bonifica, piani di tutela ambientale e tutte quelle attività che riguardano l'ambiente rurale.

Tutte le attività che abbiamo elencato possono essere svolte come libero professionista e non solo come dipendente. Questi, infatti, sono solo alcuni dei contesti in cui è richiesta la figura dell'agronomo. Le aziende a cui potrai rivolgerti sono davvero tante. Te ne renderai subito conto guardando le offerte di lavoro per agronomi pubblicate su Indeed. Ci sono aziende del settore biogas, laboratori di analisi chimiche e microbiologiche, aziende del settore molitorio e società di infrastrutture energetiche.

La multidisciplinarità dell'agronomo

Le attività di un agronomo non si limitano a quelle che abbiamo elencato. Questo perché la figura dell'agronomo è multidisciplinare e richiede diverse competenze: tecniche, scientifiche e amministrative. L'agronomo deve possedere anche competenze trasversali, come le soft skills. Proprio per la natura multidisciplinare della professione, gli sbocchi professionali sono tanti e continuano ad ampliarsi grazie allo sviluppo dell'agricoltura 4.0. Potresti, ad esempio, specializzarti nell'efficientamento energetico delle realtà agricole oppure nelle tecnologie applicate a impianti, macchine e attrezzature delle aziende agroalimentari. Il percorso di formazione per diventare agronomo non è complesso. Basta seguire uno dei corsi di Laurea che ti permettono di iscriverti all'Albo dei Dottori Agronomi e Forestali e decidere in quale ambito specializzarti, facendo esperienza o seguendo dei corsi di specializzazione.

Le retribuzioni indicate riflettono i dati riportati su Indeed Stipendi nel momento in cui questo articolo è stato redatto. Le cifre possono variare in base all'azienda, alla zona, all'esperienza e alla formazione dei candidati.

Articoli correlati:

  • Cosa fa un agronomo?

  • Come diventare agronomo


Articoli correlati

Da RAL a retribuzione netta: come calcolare lo stipendio