Qual è lo stipendio medio in Canton Ticino ("Svizzera italiana")?

Di Team editoriale di Indeed

9 maggio 2022

Se stai pensando di cercare lavoro all'estero, potresti prendere in considerazione l'idea di lavorare nella Svizzera italiana. In questo articolo vediamo a quanto ammonta lo stipendio medio in Ticino, quali sono le opportunità di lavoro e cosa devi sapere prima di trasferirti.

Perché lavorare in Svizzera? Dal fattore linguistico allo stipendio medio in Ticino

La Svizzera è uno dei Paesi più interessanti dove cercare lavoro: la vicinanza all'Italia, la qualità della vita, il sistema di previdenza sociale e gli stipendi più alti rispetto a quelli italiani... tutte queste caratteristiche la rendono una meta estremamente ambita. Nella Svizzera italiana, inoltre, si possono sostenere i colloqui di lavoro in italiano e ciò potrebbe rappresentare un grande vantaggio nella ricerca. Molti abitanti del Bel paese sono attratti anche da un altro fattore: gli stipendi nel Canton Ticino possono essere più bassi rispetto alla media del resto della Svizzera, ma risultano più alti rispetto alle retribuzioni italiane. I dati confermano inoltre la preferenza per questa zona: secondo l'Ufficio di statistica svizzero, la maggior parte degli italiani che lavorano in Svizzera (70.000 su 80.000 persone) ha scelto il Canton Ticino per svolgere la propria professione.

Vediamo dunque quali sono le procedure da seguire, le tipologie di lavoro più richieste e gli stipendi medi in Ticino.

Leggi anche: Come trovare lavoro in Svizzera dall’Italia

Stipendi, figure professionali e documenti necessari

Sebbene la Svizzera non disponga di una normativa nazionale che stabilisca uno stipendio minimo garantito, alcuni cantoni hanno introdotto questa disposizione. Il Canton Ticino è uno di questi: il salario minimo garantito è pari al 55% della mediana salariale nazionale e varia a seconda del settore economico a cui appartiene l'azienda.

Il Decreto esecutivo concernente il salario minimo orario per settore economico, in vigore dal 1° gennaio 2021, stabilisce con esattezza il compenso orario minimo per alcuni settori lavorativi. L'introduzione di questa normativa è abbastanza recente e si sviluppa su tre fasi:

  • La prima fase ha avuto inizio il 31 dicembre 2021 e prevede che i salari minimi siano compresi tra i 19 e i 19,50 franchi lordi all'ora.

  • La seconda fase verrà messa in atto entro il 31 dicembre 2023: la soglia inferiore dell'intervallo sarà di 19,50 franchi lordi all'ora, mentre quella superiore sarà di 20 franchi lordi all'ora.

  • La terza fase chiuderà il periodo di transizione: entro il 31 dicembre 2024 il salario minimo garantito in Ticino dovrà essere compreso in un intervallo tra i 19,75 e i 20,25 franchi lordi l'ora.

Nel caso in cui il 55% della mediana salariale nazionale fosse inferiore a queste cifre, dovrebbe comunque essere garantito il compenso minimo previsto dalla normativa. Ci sono però delle eccezioni: per alcune categorie di dipendenti, lo stipendio minimo è garantito da un contratto collettivo del lavoro (CCL). Nel Canton Ticino i CCL riguardano i seguenti settori:

  • Giardinieri

  • Gessatori, stuccatori, montatori a secco, plafonatori e intonacatori

  • Ramo della posa di pavimenti in moquette, linoleum, materie plastiche, parchetto e pavimenti tecnici rialzati

  • Ramo della posa piastrelle e mosaici

  • Ingegneri, architetti e professioni affini

  • Dipendenti delle imprese forestali

  • Commercio al dettaglio

  • Personale delle autorimesse

  • Personale delle imprese di pulizie e facility services

  • Ramo delle vetrerie.

A titolo esemplificativo, vediamo qual è lo stipendio medio in Ticino per alcune di queste professioni.

Stipendio medio in Ticino per giardinieri

Il CCL Giardinieri stabilisce ben otto scaglioni salariali. Si parte dall’aiuto temporaneo, con un salario minimo lordo di 18,82 franchi l'ora, che è leggermente inferiore rispetto a quello previsto dal Decreto esecutivo. Il compenso dell'aiuto giardiniere sale a 3.560 franchi lordi al mese se si tratta di una persona senza esperienza, e a 3.815 franchi lordi al mese se invece ha già lavorato nel settore. Se si possiedono delle qualifiche o si sta svolgendo un tirocinio riconosciuto in Svizzera, lo stipendio medio varia dai 2.000 franchi lordi al mese fino ai 4.059, a seconda dell’anno di apprendistato. Terminato l’apprendistato, la retribuzione minima è di 4.273 franchi lordi al mese. Lo stipendio di un capo giardiniere qualificato, in possesso di uno o più attestati federali superiori, varia tra i 4.651 e i 5.150 franchi lordi al mese.

Stipendio medio in Ticino per gessatori, stuccatori, montatori a secco, plafonatori e intonacatori

Per queste categorie di lavoratori, il CCL prevede un salario minimo garantito di 4.296 franchi lordi al mese o di 24,60 franchi lordi all'ora per i manovali senza qualifica e senza esperienza professionale. Per gli intonacatori o plafonatori senza qualifica, il salario minimo garantito è di 4.779 franchi lordi al mese o di 27,10 franchi lordi l'ora. I gessatori senza qualifica sono ancora più richiesti: lo stipendio minimo garantito è di 5.166 franchi lordi al mese o di 29,60 franchi lordi l'ora.

Chi ha ottenuto un Certificato di Formazione Pratica (CFP) dimostrando di aver lavorato almeno 36 mesi nella stessa mansione, oppure un Attestato Federale di Capacità (AFC) o un altro attestato estero riconosciuto, può ambire a uno stipendio minimo che varia tra i 4.420 e i 5.166 franchi lordi al mese, a seconda della propria specializzazione. Chi consegue la maestria federale può ottenere la qualifica di Capo e guadagnare un minimo di 5.843 franchi lordi al mese o 31,10 franchi lordi l'ora.

Stipendio medio in Ticino nel commercio al dettaglio

Un venditore o una venditrice senza qualifiche in Ticino percepisce un salario minimo di 19 franchi lordi l'ora, un po' al di sotto dello standard previsto dal Decreto prima menzionato. Se calcolato su base annua con la tredicesima, lo stipendio annuo lordo è di 41.600 franchi (3.200 franchi lordi al mese). Gli assistenti alla vendita guadagnano un minimo di 44.200 franchi lordi l'anno, mentre lo stipendio degli impiegati del commercio al dettaglio parte dai 46.800 franchi lordi l'anno.

Stipendio medio in Ticino per ingegneri, architetti e professioni affini

La convenzione salariale per il CCL ingegneri, architetti e professioni affini prevede un salario minimo annuo, comprensivo della tredicesima, che varia a seconda della qualifica, degli studi compiuti e dell'anzianità.

Ad esempio, un apprendista che svolge formazione in azienda avrà uno stipendio minimo garantito compreso tra 6.400 (se al primo anno di apprendistato) e 17.510 franchi lordi annui (al quarto anno di apprendistato). Uno stagista in formazione guadagna un minimo di 21.012 franchi lordi l'anno. Il salario di disegnatori e pianificatori su base annua, considerando 40 ore di lavoro settimanali, è compreso tra 46.853 e 64.968 franchi lordi annui a seconda dell'esperienza. In generale, architetti e ingegneri con una Laurea triennale o magistrale riconosciuta in Svizzera, possono ambire a guadagnare uno stipendio annuo compreso tra 60.000 e 68.000 franchi lordi.

I documenti per entrare e lavorare in Ticino

Come puoi vedere dagli esempi che ti abbiamo fornito, gli stipendi medi in Ticino sono notevolmente più alti rispetto a quelli italiani, a prescindere dalla posizione lavorativa ricoperta. Non dimenticare, però, che anche il costo della vita è più elevato. Se hai deciso di cercare lavoro in Ticino ti indichiamo i documenti necessari per poter svolgere la tua professione in questa zona.

L'ingresso ai cittadini italiani che vogliono cercare lavoro in Svizzera è consentito per un periodo di sei mesi. Per i primi tre mesi non avrai bisogno di richiedere un permesso di soggiorno, mentre per i successivi tre dovrai ottenere un'autorizzazione di breve durata rilasciata da una delle Autorità cantonali della migrazione e preposte al mercato del lavoro. Per il Canton Ticino, puoi rivolgerti alla Sezione della popolazione - Ufficio della migrazione. Ecco alcune tipologie di permessi per lavorare in Ticino:

  • Se rimarrai in Ticino per un periodo superiore ai tre mesi, ma inferiore a un anno, dovrai richiedere il permesso L, il permesso di dimora temporanea.

  • Se hai dimora abituale vicino al confine, potresti valutare la richiesta di un permesso G, il permesso per i frontalieri, che ti consente di lavorare in Ticino senza trasferire la residenza.

  • Se invece vuoi stabilirti in Ticino, dovrai richiedere il permesso B, ovvero un permesso di dimora. In caso di lavoro dipendente, sarà compito del datore di lavoro richiedere il permesso B, che ti consentirà di accedere e trasferirti in modo stabile in Ticino.

L'elenco riportato in questo articolo include solo alcuni dei salari minimi in Ticino, che abbiamo indicato a titolo esemplificativo con riferimento ai contratti collettivi esistenti. Tra gli ambiti in cui è possibile trovare lavoro in Ticino, segnaliamo anche il settore informatico, l'industria farmaceutica, il turismo e la ristorazione.

Se vuoi avere un'idea degli stipendi medi in Ticino, ti consigliamo di consultare gli annunci di lavoro disponibili su Indeed Svizzera, specificando la località desiderata nel campo Dove. Segui i nostri suggerimenti su come scrivere un CV efficace per poi caricare il tuo CV su Indeed Svizzera e inviare la tua candidatura.

Articoli correlati:

  • Come trovare lavoro all'estero, ecco i nostri consigli

  • Come lavorare nel Liechtenstein


Articoli correlati

Come lavorare all’estero per aziende italiane