Trovare lavoro

Come cambiare lavoro

Hai deciso: è arrivato il momento di cambiare lavoro. Probabilmente quello che fai non ti piace più e non trovi più gratificazione nei compiti che ti affidano. Oppure non hai instaurato un buon rapporto con i colleghi e quella con il tuo capo non è una relazione dalla quale pensi di poter trarre giovamento. Ci hai riflettuto, hai preso in considerazione tutti gli elementi necessari per prendere una decisione giusta e ponderata. Hai valutato ogni aspetto, hai tenuto presente ogni circostanza e ora è arrivato il momento di agire. Scopri come fare per cambiare lavoro e trovare il posto giusto per te con la nostra semplice guida.

Cambiare lavoro, ecco come fare

Cambiare lavoro potrebbe rivelarsi un percorso lungo e tortuoso, non possiamo negarlo. Ma non disperare: segui i nostri consigli per raggiungere i tuoi obiettivi e affrontare con successo un cambio di carriera.

Ti darà un po' di conforto sapere che le nuove generazioni hanno una flessibilità maggiore rispetto a quelle precedenti e sono abituate a cambiare occupazione con una frequenza tre volte superiore.

Se hai intenzione di intraprendere strade completamente nuove rispetto al tuo ultimo lavoro, dovrai prepararti a mettere in campo tutte le capacità che possiedi e a usufruire di tutti gli strumenti che potranno esserti utili in questa fase. Ecco quali sono i vari passi da compiere per cambiare lavoro e trovare il posto dei tuoi sogni.

Parola chiave: introspezione

Hai deciso di cambiare lavoro? Il primo passo da fare è guardarti dentro. Se eseguita con metodo e attenzione, questa attività ti permetterà di vedere chiaramente le tue doti come candidato e il tuo potenziale, con tanto di caratteristiche, competenze e peculiarità che possono attirare l'interesse delle aziende.

L'analisi si divide in 4 fasi:

  • Analisi dei motivi. Analizza le ragioni che ti spingono a cambiare lavoro, a cercare un'occupazione diversa.
  • Analisi della tua formazione. Cerca di capire quali possono essere i tuoi punti di forza e quali invece i punti di debolezza su cui devi concentrarti.
  • Analisi del tuo percorso professionale. Evidenzia i tuoi traguardi, gli obiettivi raggiunti e i progetti portati a termine, ma anche gli errori e i fallimenti. Potresti trarne un importante insegnamento.
  • Analisi della tua attuale posizione. Metti in luce, in particolare, quali sono i motivi che ti spingono a cercare un nuovo percorso professionale.

Che cosa vorresti dal tuo nuovo lavoro?

Fai un ultimo sforzo di analisi e cerca di capire che cosa ti aspetti da una nuova occupazione. Questo è necessario per individuare il lavoro dei tuoi sogni. Poniti una serie di domande mirate, come per esempio: sto cercando un lavoro che mi consenta di avere prospettive di carriera importanti? Oppure: vorrei un'occupazione che mi aiuti a conciliare i miei impegni lavorativi con le mie esigenze? O ancora: mi piacerebbe trovare un lavoro che mi permetta di sviluppare nuove capacità e competenze?

Qualunque siano le tue aspettative, devi essere consapevole che ogni tua scelta professionale potrebbe richiedere delle rinunce a livello personale. Chiediti anche se sei disponibile a sacrificare la tua vita privata per fare carriera. Oppure, al contrario, se alcune tue esigenze potrebbero costituire un ostacolo per il tuo nuovo lavoro, per esempio: se sei una persona che non è disposta a spostarsi frequentemente per lavoro, tieni conto che questa richiesta potrebbe precluderti alcune possibilità.

Non esistono, chiaramente, risposte giuste o sbagliate a tutte queste domande, ma solo risposte più o meno in linea con le tue esigenze, i tuoi desideri, le tue necessità. La cosa più importante è che, prima di cambiare ruolo, tu abbia un quadro ben definito di quali sono le tue priorità, così da poter indirizzare la ricerca del nuovo lavoro nella giusta direzione.

Fai un'analisi del mercato del lavoro

Prima di cambiare lavoro, è importante sviluppare una buona conoscenza del proprio mercato di riferimento, individuarne i trend e comprenderne le dinamiche. Fare un'analisi del mercato permette, infatti, di conoscere quali sono le posizioni più richieste, quali sono le caratteristiche ritenute necessarie e quali le competenze fondamentali per avere un vantaggio competitivo rispetto agli altri candidati.

Una volta che avrai ben chiaro il mercato di riferimento all'ambito lavorativo di tuo interesse, potrai giocare d'anticipo e focalizzare la ricerca nella direzione giusta.

Ma, soprattutto, quest'analisi ti permetterà di individuare chiaramente capacità, caratteristiche personali e competenze professionali che ti aiuteranno a calcolare il tuo vero valore aggiunto.

Scopri il tuo valore aggiunto

Per differenziarti dagli altri, devi scoprire il tuo valore aggiunto. Se, per esempio, sei abile nel relazionarti con le persone, potresti pensare di dare una svolta alla tua carriera e di dedicarti al settore del customer care. Oppure, se possiedi spiccate capacità con i programmi di grafica, potresti pensare di aggiungere questa competenza al tuo curriculum.

Potresti anche renderti conto di avere delle lacune nella tua formazione e approfittare di questo momento per colmarle, dedicandoti a corsi, letture o approfondimenti. Se hai esperienza nella scrittura di testi, per esempio, potresti decidere di approfondire le competenze che servono per scrivere un buon articolo da pubblicare online, oppure quelle necessarie a creare contenuti creativi accattivanti, da sfruttare in campo pubblicitario. Oppure, se lavori nel campo amministrativo, potresti approfondire lo studio dei software gestionali più usati dalle aziende del settore.

Crea e mantieni la tua rete di contatti

Le relazioni sociali possono essere un importante aiuto per cambiare lavoro. Un consiglio sempre utile, quindi, è quello di coltivare la tua rete di rapporti personali, le tue conoscenze e la tua cerchia di contatti. Cerca di non trascurare l'aspetto relazionale e sociale, fai networking.

Non si tratta di cercare raccomandazioni, ma di mantenere viva la tua vita sociale perché, come spesso capita, da cosa nasce cosa. Un tuo amico potrebbe essere a conoscenza di un'azienda che ha una posizione perfetta per le tue competenze o un tuo ex collega potrebbe riportarti un'offerta per la quale saresti il candidato ideale.

Scrivi il curriculum perfetto

Fra gli strumenti più utili al momento di cambiare lavoro c'è senz'altro il curriculum. Aggiornalo inserendo la tua ultima esperienza lavorativa, sottolinea i traguardi che hai superato e gli obiettivi che hai raggiunto, dando valore alle competenze che ti sono state d'aiuto.

Dai spazio alla formazione, mettendo in evidenza i corsi di aggiornamento che hai frequentato per affinare le tue competenze. Eventualmente, snellisci la parte relativa alle tue vecchie esperienze lavorative, in modo da mettere in risalto quello che ti interessa veramente.

Cerca offerte di lavoro mirate

È ora arrivato il momento di iniziare con la ricerca vera e propria, che oggi come oggi può essere fatta online tramite i portali di lavoro, i siti internet delle aziende che ti interessano (nella sezione “Lavora con noi”) o i comuni motori di ricerca. I portali per la ricerca di lavoro sono particolarmente utili e facili da usare: la loro funzione è raccogliere e pubblicare offerte. Per trovare quelle che fanno al caso tuo, basta inserire la giusta parola chiave.

Dopo aver chiarito quali sono i ruoli disponibili e le offerte adatte al tuo profilo, puoi restringere la ricerca selezionando solo le proposte che corrispondono a determinati ruoli o mansioni. Puoi inoltre filtrare i risultati per tipo di lavoro (a tempo pieno o part-time, a chiamata e così via), stipendio, azienda, sede. Un ultimo consiglio: crea dei job alert, in questo modo riceverai aggiornamenti via e-mail sulle nuove offerte di lavoro che corrispondono ai tuoi criteri.

Trova offerte di lavoro su Indeed

Preparati bene al colloquio di lavoro

Inizia a prepararti per il colloquio prima che arrivi la telefonata che tanto attendi. Ricorda che ci sono delle domande generali alle quali devi saper rispondere in ogni occasione. Ad esempio, i recruiter chiedono spesso ai candidati di parlare di sé o di descrivere i propri punti deboli.

Altri due punti fondamentali per la tua preparazione sono: capire come dare valore al tuo percorso professionale in relazione a quella specifica posizione e come poter contribuire, con le tue caratteristiche e competenze, al successo di quella determinata azienda. In ogni caso, puoi stilare una lista immaginaria delle domande che ti aspetti da un recruiter e delle relative risposte per non farti cogliere di sorpresa.

Mettiti all'opera

Abbiamo visto quali sono i segnali che devi saper cogliere quando vuoi cambiare lavoro, quali gli elementi da prendere in considerazione per affrontare nel modo migliore questo passaggio, quali le strategie da mettere in atto per prepararti al cambiamento. Infine, abbiamo analizzato gli strumenti che ti servono per ottenere il ruolo che meriti. Non ti manca nulla, ora devi solo metterti al lavoro!

Leggi anche:

Articoli correlati

Visualizza altro 

Studente lavoratore: vantaggi, remunerazione e lavori consigliati

Quali sono i principali vantaggi e svantaggi di essere uno studente lavoratore? Ecco alcuni consigli su come lavorare e guadagnare durante gli studi.

Come scegliere il lavoro giusto per te

Come scegliere il lavoro giusto? Ecco i nostri consigli per scegliere la carriera più adatta a te: asseconda le tue aspirazioni e studia il mercato del lavoro.