Come diventare carrozziere

Di Team editoriale di Indeed

Aggiornato in data 16 gennaio 2023

Pubblicato in data 14 settembre 2021

La Redazione Indeed, un team eterogeneo e di talento che include scrittori, ricercatori ed esperti del settore, dispone delle analisi e dei dati di Indeed necessari per fornire consigli utili durante il tuo percorso lavorativo.

La figura del carrozziere ricopre un ruolo fondamentale per l'estetica e la sicurezza dei nostri veicoli. Che si tratti di lievi graffi o ammaccature o di danni più consistenti, il compito del carrozziere è quello di restituire al cliente il mezzo come nuovo. Continua a leggere e scopri come diventare carrozziere.

Chi è il carrozziere

Il carrozziere riporta la carrozzeria dell'automobile o altro mezzo di trasporto al suo aspetto originale dopo che si è reso necessario un intervento di riparazione. Il termine deriva dalla parola carrozza, poiché i carrozzieri erano coloro che riparavano le carrozze danneggiate prima che esistessero le automobili.

Il lavoro del carrozziere è poco esposto ai momenti di crisi. Infatti, è logico che ogni cliente tenterà, finché possibile, di fare riparare il proprio mezzo incidentato, prima di prendere in considerazione l'idea di acquistarne uno nuovo.

Il lavoro del carrozziere

Il lavoro del carrozziere addetto alla riparazione si svolge in diverse fasi. Non sempre il danno più visibile corrisponde al solo danno da riparare. Sotto la parte esterna della carrozzeria ci sono una serie di parti del veicolo, nascoste alla vista, che possono subire danni dovuti a urti. Lo stesso vale anche per il motore, il quale, essendo posto nella parte anteriore del veicolo, può essere danneggiato in caso di urto frontale. Il lavoro del carrozziere, pertanto, non si limita solo all'involucro esterno della macchina, e si divide nelle seguenti fasi:

  • prima analisi visiva del danno

  • smontaggio dei pezzi danneggiati

  • riparazione o sostituzione dei pezzi danneggiati

  • raddrizzatura della scocca

  • stuccatura

  • carteggiatura

  • verniciatura ed essiccazione

  • lucidatura

  • rimontaggio e finitura

Attrezzature specifiche

All'interno di una carrozzeria si trovano apparecchiature specifiche per lo svolgimento del lavoro. Tra le attrezzature principali ricordiamo:

  • Banco dime o banco di riscontro: strumento utilizzato per la raddrizzatura di scocche di veicoli quando sono deformate a causa di urti.

  • Cabina forno o cabina di verniciatura: ambiente chiuso, a pressione controllata, con uno o più ingressi. Viene utilizzata per l'applicazione di vernice alla carrozzeria. È dotata di gruppi di ventilazione per garantire le condizioni ideali di temperatura, portata d'aria, umidità e altri parametri.

  • Tasso: strumento utilizzato come incudine durante la battitura delle lamiere, con un supporto di acciaio pieno.

  • Sollevatori: permettono di sollevare il veicolo.

  • Touch: strumento di misurazione elettronica per la diagnosi dettagliata del veicolo incidentato.

Competenze del carrozziere

Il lavoro del carrozziere è un lavoro di precisione. Una macchina incidentata, dopo la riparazione, deve avere lo stesso aspetto di una macchina nuova. Quali sono, quindi, le competenze del carrozziere?

  • Manualità: il lavoro del carrozziere è un lavoro manuale; anche laddove si utilizzano strumenti per il proprio lavoro, è necessario applicare le proprie conoscenze e la propria forza fisica.

  • Attenzione e precisione: un veicolo si compone di un involucro esterno, la carrozzeria, ma anche di una serie di componenti e parti nascoste sotto di essa, che rientrano comunque nell'ambito di lavoro del carrozziere.

  • Capacità di risoluzione dei problemi: i veicoli che arrivano in officina hanno necessità di interventi. Un carrozziere deve sapere identificare il danno e prevedere i controlli da fare in base al danno esterno. Per risolvere il problema, deve sapere identificare la procedura più economica e rapida (riparazione o sostituzione).

  • Conoscenza di materiali e vernici: una carrozzeria danneggiata può presentare danni cosmetici o strutturali. Ogni danno richiede quindi un lavoro differente, ma in ogni caso è richiesta la conoscenza delle vernici da utilizzare. I materiali con i quali il carrozziere lavora sono diversi: acciaio tradizionale, acciaio ad alta resistenza, leghe di alluminio e materiali compositi.

  • Gestione dei clienti: il carrozziere lavora sulla carrozzeria, ma per capire meglio quali sono i danni che si può aspettare di trovare, deve ascoltare il cliente e capire le dinamiche che hanno portato al danno. Allo stesso tempo, ogni cliente ha determinate esigenze riguardo l'uso del proprio veicolo, e alcuni potrebbero avere richieste particolari, come la riconsegna del veicolo con una certa urgenza.

  • Capacità di lavoro in team: la carrozzeria è un luogo in cui ognuno svolge il suo compito e in cui l'attività di ogni persona deve coordinarsi con quella dei colleghi, ognuno con la propria specializzazione e il proprio compito. La collaborazione è fondamentale per poter chiudere un lavoro in tempi brevi per la soddisfazione del cliente e l'ottimizzazione dei costi.

  • Puntualità: i tempi di riparazione rientrano tra le preoccupazioni più grandi del cliente. Riuscire a riconsegnare il mezzo rispettando le previsioni è garanzia di un ottimo servizio.

  • Aggiornamento professionale: i materiali su cui si deve operare sono diversi, così come sono diversi i componenti che devono essere riparati. Le stesse vernici sono di diverso tipo e possono cambiare da una casa automobilistica all'altra. Nel caso delle vernici, in particolare, ci sono normative ben precise che prevedono l'uso di un determinato tipo e il divieto di utilizzo di altre.

Formazione del carrozziere

Come capita per altre professioni in ambito automobilistico, non sono richiesti titoli di studio specifici, ma è necessaria la pratica presso un'officina dove imparare il mestiere.

Dopo la scuola dell'obbligo si possono frequentare dei corsi di formazione professionale mirati, che prevedono anche lo svolgimento di stage.

Il consiglio è comunque quello di terminare un ciclo di studi di scuola superiore per ottenere un diploma presso un istituto tecnico o professionale che possa fornire delle conoscenze di base, utili in considerazione dell'evoluzione della professione stessa.

Nonostante la pratica e la manualità nel mestiere rappresentino ancora la strada per accedere a questo lavoro, un titolo di studio mirato può fornire conoscenze che favoriranno l'evoluzione del proprio lavoro e strumenti per poter offrire servizi specializzati.

Leggi anche: Come scegliere il corso di formazione più adatto a te

Specializzazione

I lavori sulla carrozzeria si svolgono per fasi che comprendono la diagnostica, l'individuazione delle parti del telaio danneggiate, la valutazione dell'entità, la riparazione e/o sostituzione e infine la riverniciatura. Nonostante all'interno di un'officina tutti sappiano svolgere le mansioni necessarie alla riparazione dell'auto, avere componenti del team specializzati in una delle fasi è un valore aggiunto per l'officina.

Lavoro in proprio

Per poter aprire una propria attività è necessario fare pratica presso un'officina e acquisire una conoscenza approfondita di ogni fase, per poter lavorare autonomamente. Gestire una propria officina prevede un'abilitazione e presuppone anche adempimenti burocratici e fiscali. L'iter per avviare un'attività comporta:

  • Apertura della partita Iva

  • Iscrizione al registro delle imprese della Camera di Commercio

  • Invio al Comune della segnalazione di inizio attività (SCIA)

  • Richiesta dell'autorizzazione per l'esposizione dell'insegna

  • Valutazioni dell'impatto acustico e delle emissioni nell'atmosfera

  • Rilascio delle certificazioni relative alle norme sulle sicurezza e l'agibilità

  • Nomina del responsabile tecnico dell'officina.

Sarà compito della Camera di Commercio verificare il rispetto dei requisiti morali, personali e professionali.

Per quanto riguarda gli adempimenti per l'apertura della propria officina, si consiglia di rivolgersi a un commercialista.

Requisiti personali

Il titolare della carrozzeria è responsabile del proprio lavoro e di quello dei suoi collaboratori, che guida e supervisiona in ogni passaggio nel rispetto dei preventivi e degli standard di qualità. Sarà sua cura anche essere sempre aggiornato e al passo con i tempi e puntare all'ampliamento della clientela, per esempio stringendo convenzioni con le assicurazioni e collaborazioni con officine meccaniche.

Diversi tipi di carrozziere

In passato, quando la produzione automobilistica era semi-artigianale, i carrozzieri si occupavano sia della creazione che della riparazione di automobili. Le procedure all'interno delle case automobilistiche sono cambiate, e nel tempo il lavoro del carrozziere ha seguito due strade ben distinte:

  • Creatore di carrozzerie: si tratta di aziende molto piccole che lavorano in modo ancora artigianale. Producono veicoli in serie limitata o elaborano veicoli già esistenti. Alcune carrozzerie, tra cui possiamo ricordare Pininfarina, si occupano della progettazione, ma anche della produzione di modelli, spesso anche su commissione di case automobilistiche.

  • Riparatori di veicoli: sicuramente più conosciute nel quotidiano sono le carrozzerie dove vengono riparati i veicoli incidentati. Alcune di queste officine possono essere autorizzate alla riparazione di veicoli da una o più case automobilistiche e alla fornitura di ricambi originali.

Tuning

Il tuning è la modifica dei veicoli rispetto ai modelli standard prodotti per soddisfare dei gusti estetici o esigenze specifiche. Il tuning è nato negli Stati Uniti negli anni sessanta con le hot rod, i T-bucket e i chopper. Con il tuning si apportano modifiche di vario tipo:

  • modifiche estetiche alla carrozzeria

  • modifiche meccaniche al motore e all'assetto di guida

  • modifiche all'impianto di illuminazione

  • modifiche agli interni In Italia è difficile ottenere l'autorizzazione a modificare il proprio mezzo discostandosi dal progetto originale, poiché gli adempimenti burocratici sono numerosi e complessi. Tuttavia, se ti interessa questo mondo, anche in Italia esistono alcune autocarrozzerie specializzate nel tuning e nelle modifiche estetiche.

Consulta le offerte di lavoro per carrozzieri su Indeed.

Articoli correlati

Cosa fa il montatore meccanico (addetto al montaggio meccanico) e come diventarlo

Esplora altri articoli