Come diventare medico di base

Di Team editoriale di Indeed

24 giugno 2022

Se hai la propensione ad aiutare gli altri e hai sempre sognato di curare le persone diventando il primo punto di riferimento per i pazienti, forse la carriera di medico di base è quella che fa per te. In questo articolo vedremo di cosa si occupa il medico generico e quali sono gli step necessari per poter svolgere questa professione.

Il medico di base

Quando si pensa a questa figura professionale, viene in mente il classico medico di famiglia che si prende cura di noi e dei nostri cari da anni, con il quale abbiamo instaurato un rapporto di fiducia. È un punto di riferimento, il professionista a cui ci rivolgiamo per ogni dubbio, problema fisico o mentale, dolore o malattia.

Cosa fa un medico di base?

Il Medico di medicina generale (MMG) si occupa di visitare i pazienti effettuando una prima valutazione dello stato di salute e procedendo con:

  • La prescrizione di trattamenti o farmaci.

  • L'emissione di certificati di malattia, nel caso in cui si stabilisca che i pazienti debbano assentarsi dal lavoro per ragioni di salute.

  • La valutazione dello stato di buona salute e il rilascio del relativo certificato per lo svolgimento di attività fisica.

  • Il reindirizzamento a un medico specialista, attraverso la prescrizione della relativa visita, nel caso in cui il disturbo richieda conoscenze specifiche e non rientri tra le malattie più comuni di sua competenza.

Pro e contro del mestiere

Se stai valutando di intraprendere questa carriera, ti sarà utile analizzare i pro e i contro del mestiere. Ecco una possibile lista di quelli principali.

Pro

  • Si tratta di un lavoro di grande valore. Curare le persone ed essere il loro primo punto di riferimento in caso di malattia può essere molto gratificante da un punto di vista umano.

  • Quello del medico è, potenzialmente, uno dei mestieri meglio retribuiti. Anche questo è un aspetto da valutare.

Contro

  • Il percorso formativo è molto lungo. Devi partire con la consapevolezza che ci vorranno dai 6 ai 9 anni di studio e pratica prima di poter esercitare la professione.

  • Avrai a che fare con malattie di ogni genere e a volte vivrai da vicino la sofferenza dei pazienti, cosa che non sarà sempre facile. Tienilo in considerazione.

Leggi anche: Qual è la differenza tra medico e dottore?

Le competenze del medico di base

Visti pro e contro della professione, il passo successivo è quindi capire quali sono le competenze necessarie da avere o acquisire per lavorare come medico di famiglia. Vediamo di seguito quelle principali.

  • Abilità tecniche. Tra queste includiamo tutte quelle competenze che si acquisiscono durante il percorso di studi.

  • Sicurezza. Bisogna essere sicuri di sé e delle proprie conoscenze per effettuare una diagnosi affidabile dei pazienti, prescrivere loro le giuste terapie e saper andare oltre le problematiche apparenti, individuando eventuali cause nascoste dei disturbi.

  • Empatia. In ogni mestiere a contatto con il pubblico bisogna sapersi immedesimare nelle altre persone e creare un clima disteso. Questo aspetto è ancora più importante nel caso del medico di base. Per far sentire a proprio agio i pazienti bisogna usare il giusto approccio a tematiche personali, a volte delicate.

  • Forza emotiva. Allo stesso tempo, non ci si può far coinvolgere eccessivamente a livello emotivo. Come abbiamo visto prima, tra i possibili lati negativi di questo mestiere c'è quello di trovarsi costantemente a contatto con la sofferenza. Dovresti quindi essere in grado di fissare dei limiti alle tue capacità empatiche.

Come si diventa medici di base

Abbiamo visto quali sono le mansioni principali del medico generico, una panoramica dei possibili pro e contro della professione e le competenze necessarie a svolgerla.

Accennavamo che il percorso formativo è lungo. Vediamo allora cosa bisogna studiare per diventare medici di base.

La laurea in medicina e chirurgia

Il primo step fondamentale per esercitare questa professione è ottenere una laurea in medicina e chirurgia.

Non è indispensabile aver frequentato una specifica scuola superiore prima di iscriversi all'università, ma è sicuramente consigliato sceglierne una che approfondisca le materie più affini alla Facoltà di Medicina e Chirurgia, come matematica, fisica, biologia. Se hai già le idee chiare, quindi, potresti frequentare il liceo scientifico.

Il corso di laurea magistrale a ciclo unico in medicina e chirurgia ha una durata di 6 anni, di cui l'ultimo è costituito quasi completamente da un tirocinio formativo in sede. Ma andiamo per gradi.

1. Test d'ammissione

Per accedere a questo corso bisogna superare un test d'ingresso, in quanto la facoltà è a numero chiuso. Le domande coprono diversi ambiti di studio, come matematica, fisica, biologia, logica, chimica e cultura generale. È importante prepararsi ad affrontare l'esame studiando sugli appositi testi o frequentando corsi preparatori.

2. Corso di laurea

Una volta superato il test, inizierai il tuo percorso di formazione universitario, in un ambiente competitivo e stimolante. Il ciclo di studi ha una durata di 5 anni, più uno costituito prettamente da un tirocinio sul campo. Cosa si studia? Il programma è piuttosto eterogeneo e ti consentirà di imparare tutte le nozioni di base per poter lavorare come medico e scegliere una successiva specializzazione. Parliamo di materie come biologia, chimica molecolare, anatomia umana e patologica, clinica generale e medico-chirurgica, psichiatria e psicologia clinica. Oltre a essere uno step fondamentale per lavorare come medico di base, la laurea in medicina è una tra le lauree più richieste nel mondo del lavoro.

3. Valutazione di idoneità

Una volta conseguita la laurea e portato a termine il periodo di tirocinio, l'aspirante medico aveva davanti a sè un'ultima sfida: l'Esame di Stato abilitante alla professione. Usiamo il tempo passato, "aveva", perché oggi non è più necessario. Il Decreto Legge 18/2020 ha cambiato le sorti dei tanti studenti di medicina pronti a superare quest'ultimo ostacolo. Con l'emergenza sanitaria dovuta alla pandemia da Covid-19, si è stabilito che la stessa laurea magistrale e un tirocinio con valutazione finale di idoneità avessero valore abilitante. Tale misura legislativa ha aperto la strada all'abolizione ufficiale dell'Esame di Stato anche per altre professioni.

La specializzazione in medicina generale

Ora che il tuo nome è registrato all'albo dell'Ordine dei Medici (FNOMCeO - Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri), potrai ufficialmente esercitare la professione di medico.

Ma per diventare nello specifico medico di base, dovrai frequentare un corso di formazione triennale per Medici di medicina generale (MMG), a cui si accede tramite concorso regionale.

Durante la frequenza di tale corso, potrai comunque iniziare a esercitare la professione, compatibilmente con la tua disponibilità oraria.

La graduatoria regionale

Infine, una volta ottenuta la specializzazione in medicina generale, dovrai fare domanda di iscrizione alla graduatoria regionale dell'ATS di riferimento.

Con i tanti turni in guardia medica e le sostituzioni dei medici di base acquisirai l'esperienza necessaria per salire di graduatoria e poter finalmente ottenere una convenzione.

Una volta ottenuto il cosiddetto "posto fisso", considera che potresti guadagnare una media di 2732 € al mese. In conclusione, abbiamo visto che la strada per diventare medico di base è molto lunga e richiede anni di studio e sacrificio, ma è anche molto gratificante. Se ne valga la pena o meno a livello economico, è una considerazione molto personale.

Ora che hai tutte le informazioni necessarie, se credi che questa sia la tua strada non ti resta che iniziare il percorso formativo per diventare medico di base.

Le retribuzioni indicate riflettono i dati riportati su Indeed Stipendi nel momento in cui questo articolo è stato redatto.

Consulta le offerte di lavoro per medico di base su Indeed.

Articoli correlati:

  • Come diventare pediatra

  • Come diventare nutrizionista

  • Come diventare veterinario

  • Come diventare farmacista

  • Come diventare anestesista

  • Medico internista: cosa fa e come diventarlo

  • Cosa fa un endocrinologo?


Articoli correlati

Come diventare medico estetico