Chi è e che cosa fa un chinesiologo

Di Team editoriale di Indeed

Aggiornato in data 24 novembre 2022 | Pubblicato in data 26 novembre 2021

Aggiornato in data 24 novembre 2022

Pubblicato in data 26 novembre 2021

La Redazione Indeed, un team eterogeneo e di talento che include scrittori, ricercatori ed esperti del settore, dispone delle analisi e dei dati di Indeed necessari per fornire consigli utili durante il tuo percorso lavorativo.

La salute è uno stato dinamico di completo benessere fisico, mentale, sociale e spirituale, non mera assenza di malattia.

Con questa definizione, l'Organizzazione Mondiale della Sanità ci fa riflettere sul complesso intreccio di fattori che riguardano la nostra salute. Per coltivare il nostro benessere psicofisico, ci affidiamo a professionisti come i chinesiologi. Ma che cosa fa il chinesiologo?
Anche se il termine suona poco familiare, facciamo ricorso a questi esperti in molte occasioni del quotidiano: quando ci iscriviamo in palestra, assistiamo a un torneo di tennis, o seguiamo un percorso di ginnastica posturale, per esempio.
Per scoprire in che cosa è esperto un chinesiologo, continua a leggere. Vedremo gli ambiti lavorativi, il percorso formativo e gli sbocchi professionali di questa figura.

Che cosa fa il chinesiologo?

Partiamo dalla risposta breve: il chinesiologo è un esperto del movimento, e si occupa di diversi aspetti nel suo campo di competenza, la chinesiologia.
Dal greco kinesis, movimento, e logos, studio, questa scienza si occupa del movimento del corpo umano in tutte le sue forme e accezioni. Il chinesiologo studia e applica i principi di diverse branche del sapere, come:

  • fisiologia

  • anatomia

  • biomeccanica

  • psicologia

Prima di entrare nel dettaglio e occuparci degli ambiti, della formazione e degli sbocchi professionali, possiamo affermare che, in sintesi, il chinesiologo elabora e conduce programmi di attività fisica e sportiva.

Gli ambiti di lavoro del chinesiologo

Per capire qualcosa di più di questa professione, vediamo innanzitutto quali sono i principali contesti in cui si svolge l'attività lavorativa e di ricerca del chinesiologo.

  1. L'ambito dello sport. Conoscere i principi del movimento dà modo di incidere sulla performance degli atleti, migliorare la resistenza, la forza, il coordinamento e la velocità. Il chinesiologo può seguire gli sportivi nella preparazione delle gare effettuando valutazioni e formulando schemi di allenamento.

  2. L'ambito della formazione. Poiché la crescita dell'essere umano riguarda sia la mente che il corpo, aumentare la consapevolezza corporea e migliorare le abilità motorie influisce positivamente sullo sviluppo psichico della persona. Il chinesiologo propone attività ludiche e pre-sportive per l'età evolutiva (bambini e adolescenti).

  3. L'ambito della prevenzione. Il movimento aiuta a restare in salute grazie al mantenimento della muscolatura e agli effetti positivi sul sistema cardiocircolatorio. Per prevenire gli infortuni e le patologie, il chinesiologo è in grado di fornire indicazioni e stilare programmi di attività motoria.

  4. L'ambito rieducativo e correttivo. Il chinesiologo conosce e sa applicare i metodi di riabilitazione post-infortunio e post-intervento chirurgico; è in grado di intervenire su di problematiche posturali proponendo percorsi di ginnastica posturale e medica.

Come si diventa chinesiologo

Questa figura professionale è stata di recente ridefinita dal punto di vista normativo. Quindi, per descrivere il profilo del chinesiologo è necessario evocare la recente Riforma dello sport. Infatti, con il Decreto Legislativo n. 36 del 2021, lo Stato ha riconosciuto la qualifica di chinesiologo o chinesiologa a tutti coloro che conseguono il diploma di laurea in Scienze motorie.

Ma andiamo con ordine. Il corso di laurea in Scienze motorie esiste già da alcuni anni; prima della riforma, tuttavia, chi completava il ciclo di studi era definito “laureato in Scienze motorie", senza che questo titolo desse una particolare caratterizzazione professionale né l'abilitazione esclusiva a svolgere determinate attività.
Con la riforma, si è avviato un percorso di progressiva definizione della categoria dei lavoratori sportivi. Questo dovrebbe portare a vantaggi contrattuali, a un miglior riconoscimento sociale del ruolo, e a nuove tutele previdenziali.
Possiamo dunque affermare che per diventare chinesiologo occorre laurearsi in Scienze motorie, e che chi si laurea in Scienze motorie diventa a tutti gli effetti chinesiologo.
Nel prossimo paragrafo vediamo altre disposizioni stabilite dalla riforma.

Diploma di laurea e titolo di chinesiologo

Premesso che il titolo di chinesiologo è rilasciato a tutti coloro che svolgono il percorso di studi triennale, l'articolo 41 del citato Decreto Legislativo n.36 del 2021 specifica l'accesso ai vari livelli della professione.

1. Chinesiologo di base

Per accedere a questo titolo è necessaria, appunto, la laurea triennale in Scienze motorie (classe di laurea L-22).
Con questo diploma, come chinesiologo potrai condurre, gestire e valutare le attività motorie individuali e di gruppo. Può trattarsi di:

  • attività di tipo compensativo, educativo, ludico, ricreativo e sportivo

  • attività per il miglioramento della qualità della vita mediante l'esercizio fisico

  • personal training e preparazione atletica non agonistica.

Questo percorso di formazione è di per sé professionalizzante. Se però intendi trovare un'ulteriore caratterizzazione professionale nel campo della chinesiologia, puoi iniziare con la triennale in Scienze motorie, per poi proseguire con una delle specializzazioni che ci accingiamo a descrivere.

2. Chinesiologo delle attività motorie preventive ed adattate

La laurea magistrale in Scienze e tecniche delle attività motorie preventive e adattate (classe LM-67) fornisce competenze in merito alla prevenzione o al miglioramento di condizioni patologiche, come:

  • la pianificazione di attività e di stili di vita finalizzati alla prevenzione delle malattie e al miglioramento della qualità della vita mediante l'esercizio fisico adattato alle varie fasce d'età

  • la prevenzione dei vizi posturali e il recupero funzionale post-infortunio finalizzato all'ottimizzazione dell'efficienza fisica

  • la programmazione, il coordinamento e la valutazione di attività motorie adatte a persone con disabilità o in individui in condizioni di salute clinicamente controllate e stabilizzate.

3. Chinesiologo sportivo

Per la specializzazione di chinesiologo sportivo è necessaria la laurea magistrale in Scienze e tecniche dello sport (classe LM-68). Le prerogative di questa figura professionale riguardano principalmente il settore dello sport agonistico, per esempio:

  • la progettazione, il coordinamento e la direzione tecnica delle attività di preparazione atletica in ambito agonistico fino ai livelli di massima competizione per associazioni e società sportive, enti di promozione sportiva, istituzioni e centri specializzati

  • la preparazione fisica e tecnica personalizzata finalizzata all'agonismo individuale e di squadra.

4. Manager dello sport

Per diventare manager dello sport occorre seguire il corso di laurea magistrale in Organizzazione e gestione dei servizi per lo sport e le attività motorie (classe di laurea LM-47).
Il percorso lavorativo è improntato ad attività di questo tipo:

  • gestione di strutture e impianti sportivi

  • conduzione e gestione di strutture, sia pubbliche che private, dove si svolgono attività motorie anche ludico-ricreative

  • organizzazione di eventi e manifestazioni sportive, sia agonistiche che ludico-ricreative

Chinesiologia: gli sbocchi lavorativi

Abbiamo citato le 4 specializzazioni professionali contemplate dalla legge. Non è possibile stilare una lista esaustiva, ma a titolo di esempio sarà utile indicare alcuni sbocchi lavorativi legati alla qualifica di chinesiologo:

  • Istruttori di discipline sportive non agonistiche

  • Insegnanti di educazione motoria e di educazione fisica

  • Allenatori e tecnici di discipline sportive agonistiche

  • Specialisti nell'educazione e nella formazione di persone con disabilità

  • Guide e accompagnatori naturalistici e sportivi

  • Osservatori sportivi

  • Arbitri e giudici di gara

  • Organizzatori di manifestazioni sportive

  • Dirigenti di squadre sportive

Leggi anche: Come lavorare nel mondo dello sport: 9 professioni

Chinesiologo e fisioterapista: quali sono le differenze

La chinesiologia e la fisioterapia sono entrambe discipline focalizzate sulla sfera della corporeità e del benessere psicofisico, per questo vengono talvolta confuse. Tuttavia, esse sono radicalmente diverse.
Come abbiamo detto finora, infatti, il chinesiologo è un laureato in scienze motorie. Opera attraverso la scienza del movimento, proponendo e guidando attività finalizzate a migliorare resistenza, tono muscolare, forza e tecnica.
Il fisioterapista è un professionista sanitario, laureato in fisioterapia e iscritto all'albo professionale. Grazie a competenze specifiche, è in grado di prendere in carico problemi di salute dei pazienti attraverso interventi terapeutici. Servendosi di tecniche manuali (tramite massaggi e manipolazioni) e strumentali (con macchinari medico-sanitari), allevia le sintomatologie del paziente ripristinando mobilità, equilibrio e forza nelle aree del corpo trattate.
C'è da dire che tra le due specializzazioni ci sono aree di intervento comuni, e per molti versi le due figure professionali possono lavorare in maniera complementare: il chinesiologo sull'asse dell'educazione, il fisioterapista su quello della riabilitazione.

Leggi anche: Quanto guadagna un chinesiologo

Articoli correlati:

  • Che cosa fa il terapista occupazionale?

  • Chi è e che cosa fa il reumatologo e come diventarlo

  • Massoterapista: cosa fa e come diventarlo

  • 16 lavori per aiutare le persone

  • Come diventare personal trainer: guida pratica

  • Ortopedico: cosa fa e come diventarlo

  • Qual è la differenza tra osteopata e chiropratico?

  • Come diventare posturologo: requisiti, formazione, sbocchi

  • Cosa fa il chiropratico e cosa cura

  • Come redigere un CV da fisioterapista: guida ed esempio


Articoli correlati

Come diventare psicomotricista

Esplora altri articoli

  • Back office commerciale: cosa fa
  • Come diventare giurista di impresa
  • Cosa fa un responsabile della logistica
  • Come diventare reporter: competenze e requisiti
  • Come diventare professore di educazione fisica
  • Come lavorare in Brasile: guida per Italiani
  • Come trovare lavoro in banca
  • Come diventare ceramista
  • Come diventare montatore cinematografico
  • Come diventare insegnante di religione
  • Laurea in ingegneria matematica: sbocchi lavorativi principali
  • Come diventare personal trainer: guida pratica