Green jobs: 11 figure professionali "verdi"

Di Team editoriale di Indeed

Pubblicato in data 18 febbraio 2022

La Redazione Indeed, un team eterogeneo e di talento che include scrittori, ricercatori ed esperti del settore, dispone delle analisi e dei dati di Indeed necessari per fornire consigli utili durante il tuo percorso lavorativo.

Oggi entriamo nel mondo dei green jobs e delle figure professionali che possono fare la differenza nel futuro del nostro ecosistema. Sia che ti stia affacciando al mondo del lavoro per la prima volta o prendendo in considerazione una possibile evoluzione della tua carriera, se desideri mettere le tue competenze al servizio dell'ambiente, in questo articolo scoprirai dieci profili “verdi” già molto richiesti in gran parte del mondo e uno meno noto e un po' curioso.

Green jobs: che cosa sono?

Possiamo considerare green jobs tutti quei lavori orientati alla sostenibilità e alla difesa dell'ambiente. Sappiamo che il cambiamento climatico è un tema molto delicato e sentito, che ha forzato tutti noi ad apportare modifiche al nostro stile di vita. Ovviamente ciò vale ancora di più per le aziende. Si sono quindi create nuove tecnologie per abbandonare vecchi processi inquinanti e sistemi antiquati a favore di soluzioni green. Ed ecco quindi nascere anche nuove figure professionali. I settori in cui questi specialisti sono più richiesti sono senza dubbio quello dell'energia, del gas, del riciclaggio e della lotta all'inquinamento atmosferico e idrico, anche se non esclusivamente.

Green jobs: le 10 figure professionali più richieste

Ci sono numerose opportunità per chi, come te, vorrebbe lavorare per difendere il benessere del pianeta. Il nostro elenco include solo alcune professioni, quelle per cui c'è maggior richiesta al momento perché ancora relativamente nuove e con pochi candidati idonei. Noterai che in buona parte sono di tipo scientifico e ingegneristico, ma ciò non significa che se non hai una formazione scientifica non riuscirai mai a trovare lavoro nel settore green. Ci sono moltissime altre carriere percorribili in cui puoi fare la differenza aiutando l'ambiente, con numerose posizioni aperte negli impianti di riciclaggio o nel settore dell'agricoltura e della bioedilizia.

Se questa selezione di lavori green non ti basta o non è adatta a te, potresti valutare dei lavori a contatto con la natura o delle professioni in cui si lavora con gli animali. Intanto concentriamoci sulla selezione di oggi ed esploriamo le dieci figure professionali in ascesa nel settore green:

1. Ingegnere energetico

Gli ingegneri energetici ideano e sviluppano progetti mirati a ridurre i costi e i livelli di sfruttamento delle risorse energetiche e, in generale, a migliorare l'efficienza energetica. Quali mansioni possono svolgere? Dipende molto dal settore in cui lavorano ma alcune delle loro responsabilità possono includere sopralluoghi, ricerca di aree in cui realizzare i progetti energetici, analisi sui consumi, ispezioni dei sistemi energetici per confermarne il corretto funzionamento e, ovviamente, verifica del rispetto dei codici e degli standard energetici attuali nei diversi progetti.

Leggi anche:

  • Ingegneria energetica: sbocchi lavorativi e formazione

  • Quanto guadagna un ingegnere energetico: stipendio e sbocchi lavorativi

  • Come diventare certificatore energetico

2. Consulente ambientale

In qualità di consulente ambientale avrai il compito di assistere le aziende a rispettare le normative legate all'ambiente. Non dovrai solo verificare che le loro attività si svolgano nei limiti di legge, ma anche aiutarle a migliorare i loro processi interni introducendo, ad esempio, nuovi macchinari meno inquinanti o utilizzando risorse più green. Lo scopo sarà duplice: aumentare l'efficienza delle aziende con soluzioni economicamente vantaggiose e salvaguardare l'ambiente.

3. Ingegnere ambientale

Gli ingegneri ambientali sfruttano le loro competenze per proteggere l'ambiente dall'inquinamento e, in generale, da una cattiva gestione della natura e delle sue risorse. In quanto ingegnere ambientale potresti, ad esempio, trovare nuovi modi per riciclare i rifiuti o trasformarli in materiale utile, predisporre piani di bonifica ambientale oppure potresti condurre ispezioni nelle aziende per verificare il livello di emissioni o di inquinamento prodotto. Un lavoro davvero interessante da svolgere sia come dipendente che come libero professionista in qualità di consulente esterno.

4. Geoscienziato

Il geoscienziato si occupa di studiare la Terra e i processi che hanno portato alla formazione della sua superficie e delle risorse naturali. Rientrano in questa categoria professionisti come geologi, paleontologi, sismologi, meteorologi, vulcanologi, idrologi, oceanografi e altri. In base alla loro specializzazione, possono lavorare in ambienti diversi, ma quasi sempre all'aperto, per fare rilevamenti e studiare la materia oggetto del loro interesse. In genere, lavorano in team di ricerca con altri scienziati, professori e ingegneri. Molti sono anche ricercatori e lavorano presso università ed enti governativi.

5. Tecnico del riciclaggio degli scarti tessili

Il tecnico del riciclaggio degli scarti tessili lavora nelle aziende che producono abiti o altri prodotti che fanno uso di tessuti. Il suo compito è essenziale: invece di smaltire i tessuti inutilizzati, come avanzi di scampoli o merce difettosa, si occupa di riciclarli per ottenere materiale nuovamente utilizzabile. In che modo? Il loro impiego è ampio. Possono essere usati per produrre imbottiture, scarpe e accessori, nuovi tessuti ma anche reimpiegati nell'edilizia per creare pannelli fonoassorbenti e isolanti. In Italia e nel mondo stanno nascendo impianti specializzati in questo senso e pertanto i tecnici addetti al riciclaggio di scarti tessili saranno figure molto richieste.

6. Energy manager

Il nome suggerisce già la sua mansione: l'energy manager si occupa di gestire l'energia, perché sia utilizzata in modo razionale, responsabile, efficiente e ottimizzato. Inizia da un energy audit di un'area e poi definisce il reale fabbisogno energetico rielaborando il modo in cui l'energia viene fornita o erogata, per abbattere sia gli sprechi che i costi. In alcuni casi, può prescrivere l'ammodernamento degli impianti con la sostituzione dei vecchi macchinari con altri a basso consumo; in altri, potrà suggerire di coibentare la struttura affinché disperda meno calore o proporre l'utilizzo di impianti fotovoltaici o eolici per produrre energia pulita.

7. Installatore di pannelli fotovoltaici

Se allo studio preferisci il lavoro manuale, la carriera dell'installatore di pannelli fotovoltaici potrebbe essere adatta a te. Questi professionisti sono esperti nel loro campo e contribuiscono concretamente alla produzione di energia pulita. Il loro compito consiste principalmente nell'installazione dei pannelli e di tutte le meccaniche ad essi collegati, ma si occupano anche della manutenzione e del collaudo degli stessi. Potrai lavorare per aziende pubbliche e private che si occupano di energia o di fotovoltaico, e per svolgere questa professione dovrai solamente seguire un corso specializzato.

8. Tecnico di impianti eolici

Simile al lavoro precedente, anche il tecnico di impianti eolici è una figura professionale indispensabile per la produzione di energia pulita, ma qui un requisito fondamentale è non soffrire di vertigini dato che per montare gli impianti dovrai salire in cima alla turbina, a circa 30 metri da terra. Il tuo compito sarà montare tutti gli impianti e svolgere la manutenzione e il collaudo. C'è possibilità di specializzarsi anche in uno dei due mestieri dato che c'è richiesta sia di soli manutentori che di montatori. Per poter diventare tecnico di impianti eolici dovrai avere un diploma professionale e fare un corso di specializzazione che talvolta è fornito direttamente dall'azienda eolica che ti assumerà.

9. Specialista della sostenibilità

Lo specialista della sostenibilità, o “Sustainability manager”, deve aiutare un'azienda ad assicurarsi che tutti i suoi processi siano svolti al massimo della sostenibilità. La sua è una funzione soprattutto strategica. Esamina tutto ciò che riguarda l'azienda ed elabora politiche e piani operativi per ridurre l'impatto ambientale dell'azienda e sensibilizzare i reparti al tema della sostenibilità. Si occupa soprattutto degli aspetti legali di consumi, emissioni e rifiuti in riferimento al D.Lgs. 30 dicembre 2016, n. 254. Si tratta di un lavoro impegnativo e di responsabilità, ma è anche una delle figure più ricercate e meglio retribuite in questo momento. Per svolgere questa professione dovrai avere conseguito un diploma di laurea e completato un Master specialistico. Indispensabile è anche l'ottima padronanza della lingua inglese.

10. Architetto di bioedilizia

Anche i creativi possono aiutare l'ambiente con il loro mestiere, lo dimostra l'architetto di bioedilizia. Si occupa di progettare case ed edifici “green”, costruiti con legno, calcestruzzo, paglia, lana naturale e altri materiali ecocompatibili e a impatto zero o impatto ridotto. Queste costruzioni non sono solo altamente efficienti dal profilo energetico ma sono anche più sane rispetto alle costruzioni tradizionali. Esteticamente, dall'esterno una costruzione in bioedilizia e una tradizionale potrebbero differire poco, ma il loro impatto sul pianeta è molto diverso. Se l'architettura ti affascina, specializzarti in bioedilizia ti permetterà di entrare in un mercato d'avanguardia in forte espansione. Potrai sviluppare la tua carriera e salvaguardare la Terra con progetti architettonici belli ed ecologici.

Leggi anche: Come diventare architetto

Come anticipato, per concludere la nostra carrellata di impieghi green, prendiamo ora in considerazione anche un mestiere meno noto ma altrettanto importante:

11. Lombricoltore

Come si evince dal nome, il lombricoltore alleva lombrichi. È una figura imprenditoriale che può fare davvero la differenza nell'ambiente perché i lombrichi smaltiscono i rifiuti organici e li trasformano in humus (o “vermicompost”). Il lombricoltore può proporre questo materiale alle aziende agricole come nutrimento per orti e giardini o rivendere gli stessi lombrichi ad altri lombricoltori (e aspiranti tali) o a imprenditori agricoli interessati a fertilizzare il terreno in modo naturale. Per iniziare basta una formazione mirata e, ovviamente, un ampio spazio esterno da convertire per la lombricoltura.

Ora che hai esaminato le diverse figure professionali che ti abbiamo proposto, ne hai trovata qualcuna che ha risvegliato il tuo interesse? Indipendentemente dalla tua età, puoi decidere di prenderti cura dell'ambiente in modo attivo, scegliendo una delle carriere che ti abbiamo prospettato. In alternativa, potresti anche avviare un agriturismo, una fattoria didattica o dedicarti all'agricoltura biologica. Qualunque percorso tu scelga, un lavoro green sarà sia remunerativo che gratificante, ma soprattutto farà bene al nostro pianeta.

Articoli correlati:

  • Lavori all'aperto: 14 professioni per lavorare all'aria aperta

  • Lavori a contatto con la natura: i profili più ricercati dai datori di lavoro

  • 10 sbocchi lavorativi per laureati in Scienze ambientali

  • Come diventare termotecnico

  • Cosa fa un ingegnere edile

  • Come diventare architetto paesaggista

  • Come lavorare sulle piattaforme petrolifere




Articoli correlati

Biotecnologie: sbocchi lavorativi, profili professionali e prospettive di guadagno

Esplora altri articoli