Offerta speciale 

Inizia subito il recruiting con un credito di 100 € per sponsorizzare il tuo primo annuncio.*

Gli Annunci Sponsorizzati ottengono, in media, il 60% in più di candidati rispetto agli annunci di lavoro non sponsorizzati.**
  • Attrai i candidati che stai cercando
  • Aumenta la visibilità dei tuoi annunci nei risultati di ricerca
  • Mostra i tuoi annunci a più candidati e più a lungo

Scheda di valutazione del personale: esempio

Le valutazioni del personale sono fondamentali per avere un quadro a cadenza regolare del rendimento e del livello di motivazione dei dipendenti, in modo da incentivarne la crescita e fornire l’occasione di discutere eventuali problematiche. Per rendere questa valutazione il più possibile uniforme e oggettiva, il consiglio è quello di elaborare una scheda di valutazione del personale, dove annotare i tuoi giudizi con un punteggio o in forma discorsiva.

In questo articolo vedremo cos’è una scheda valutativa del dipendente, perché è importante per la crescita dell’azienda e del suo staff, e un esempio per capire come strutturarla e compilarla in modo corretto ed efficace.

Pubblica un'offerta

Cos’è una scheda di valutazione del personale

Le schede di valutazione del personale sono documenti in cui elencare i criteri basilari per capire se il comportamento dei tuoi dipendenti corrisponda agli obiettivi aziendali, sia sul piano prestazionale e relazionale sia dal punto di vista delle motivazioni sul lavoro.

Una volta assegnati i giudizi corrispondenti a ogni criterio, avrai a disposizione una panoramica piuttosto completa di quelle che sono state le performance di ogni singolo membro dell’organico, in un determinato periodo, e le relative opportunità di crescita, individuali e collettive.

A livello pratico, la scheda valutativa può essere compilata dai responsabili delle Risorse Umane, così come dai team leader dei singoli reparti, i quali lavorano a più stretto contatto con il collaboratore. In linea di principio, il soggetto più indicato per redigere questo documento è colui che informerà il dipendente in merito ai suoi risultati e discuterà con lui gli eventuali margini di miglioramento. In alcune realtà la scheda di valutazione viene consegnata e fatta compilare al personale stesso, prendendo il nome di “autovalutazione del personale“.

Nel caso ti stia chiedendo se sia o meno opportuno condividere il modulo con i diretti interessati, la risposta è che non esiste una regola universale per tutte le aziende. È nella facoltà di ogni datore decidere se inviare la scheda di valutazione del personale ai propri dipendenti, mostrare solo alcuni passaggi del documento, oppure discutere i singoli giudizi solamente a voce, per evitare il rischio di diffondere informazioni sensibili ad altri componenti dello staff. A prescindere dalla tua scelta, assicurati di essere sempre coerente, usando lo stesso criterio di condivisione con tutto il tuo personale.

Perché effettuare valutazioni del personale

La scheda valutativa del dipendente è uno strumento utile e funzionale per l’azienda.

Vediamo in sintesi perché è importante effettuare valutazioni del personale e quali sono i principali vantaggi:

  • monitorare i risultati raggiunti dal dipendente a intervalli regolari, ad esempio ogni sei mesi o una volta all’anno, e verificare se la sua attitudine si confermi in linea con gli obiettivi di sviluppo aziendali, in termini di competenze, motivazione e relazioni interpersonali;
  • valutare un neoassunto a distanza di qualche mese dal suo inserimento, per controllare l’efficacia della sua integrazione nel team di lavoro e se sussista la necessità di fornirgli una formazione aggiuntiva;
  • avere uno strumento chiaro e ordinato su cui impostare gli incontri periodici col personale, in un’ottica di employer branding, durante i quali fornire un feedback delle performance e discutere eventuali problematiche che possano frenare la crescita;
  • individuare quali collaboratori siano meritevoli di ricevere una promozione o dei benefit, grazie ai traguardi raggiunti, e quali invece abbiano mostrato difficoltà tali da necessitare un incoraggiamento;
  • disporre di un documento esaustivo a supporto di ipotetiche azioni disciplinari, o altre decisioni complicate, come il licenziamento;
  • offrire al dipendente un preciso percorso da intraprendere per migliorare secondo il piano di sviluppo e le aspettative aziendali, indicando obiettivi specifici a breve e medio termine, e sottolineando i punti di forza sui quali continuare a puntare;
  • trasmettere ai lavoratori la cura dell’azienda nel far crescere le proprie risorse, comunicando al contempo l’attenzione verso l’impegno e la dedizione dei singoli collaboratori;
  • dotarsi di uno strumento utile anche in fase di selezione del candidato, per avere chiari i criteri su cui basare la scelta del profilo idoneo a ricoprire una posizione vacante.

Come compilare una scheda valutativa del dipendente

Cosa scrivere in una scheda di valutazione del personale? Il primo passo è selezionare i parametri fondamentali per dare un giudizio a ogni dipendente. Puoi variare questi criteri in base all’inquadramento del lavoratore, valutando i ruoli più operativi sulle competenze, la produttività e la capacità di collaborare, e i profili manageriali sull’abilità di esprimere leadership e motivare i propri sottoposti.

Nonostante possibili differenze tra reparti o livelli contrattuali, di seguito trovi alcuni elementi che non dovrebbero mancare in qualunque scheda valutativa del dipendente:

  • informazioni preliminari, come il nome del dipendente, il ruolo, la data di compilazione della scheda di valutazione, il nome del responsabile incaricato di effettuare la valutazione e il periodo a cui la scheda fa riferimento nei suoi giudizi, così da avere uno storico dei progressi del lavoratore;
  • una metrica di valutazione semplice e lineare, che sia un punteggio da 1 a 5, una percentuale, o un giudizio da “insoddisfacente” a “eccellente”;
  • degli obiettivi definiti e comprensibili, per indirizzare in modo intuitivo il dipendente nel raggiungimento dei singoli traguardi e per rendere chiari i tempi entro quali raggiungerli
  • spazio per note aggiuntive, nelle quali appuntare determinati avvenimenti o circostanze che possono aver influito sulle performance, risultati particolarmente significativi, o specifici argomenti che si desidera approfondire di persona con il lavoratore;
  • oggettività e positività. Evita opinioni che possano essere influenzate da un tuo giudizio personale e ricorda di non includere nella scheda valutativa solo commenti critici, ma di bilanciare i feedback positivi con quelli costruttivi e orientati a migliorare i punti di debolezza;
  • riferimenti a valutazioni passate, per avere chiaro il percorso di crescita o eventuali cali nel rendimento del collaboratore e mostragli i suoi progressi in modo trasparente.

Modello di scheda di valutazione del personale

Tenendo in considerazione quanto appreso finora, puoi finalmente impostare la tua scheda di valutazione del personale. Per facilitarti ulteriormente il lavoro, utilizza il template sottostante e prendi spunto dal successivo esempio di scheda compilata.

Nome del dipendente:

Ruolo:

Reparto:

Nome del valutatore:

Periodo di riferimento:

Data della valutazione:

Metrica di valutazione: [inserire una legenda]

[Criterio n.1]: [punteggio]

[Commento]

[Criterio n.2]: [punteggio]

[Commento]

[Criterio n.3]: [punteggio]

[Commento]

[Criterio n.4]: [punteggio]

[Commento]

[Criterio n.5]: [punteggio]

[Commento]

[Criterio n.6]: [punteggio]

[Commento]

Punteggio complessivo:

Risultati raggiunti:

Opportunità di miglioramento:

Obiettivi futuri:

Eventuali note:

Scheda di valutazione del personale, esempio

Nome del dipendente: Mario Rossi

Ruolo: Web Marketing Specialist

Reparto: Marketing

Nome del valutatore: Giovanni Bianchi

Periodo di riferimento: 1° gennaio – 30 giugno 2022

Data della valutazione: 11 luglio 2022

Metrica di valutazione:

1 = Insoddisfacente
2 = Migliorabile
3 = In linea con le aspettative
4 = Oltre le aspettative
5 = Eccellente

Orientamento al risultato: 5

Mario mostra una spiccata capacità di concentrare i propri sforzi nel raggiungimento dell’obiettivo prefissato, per incontrare le aspettative del cliente nel rispetto degli standard richiesti dall’azienda.

Qualità del lavoro: 4

Nello svolgimento dei compiti a lui assegnati, Mario esprime un buon livello di conoscenze tecniche e applicative, che si concretizzano in lavori puntuali e privi di errori.

Rispetto delle procedure: 4

Mario dimostra di conoscere le procedure interne e le rispetta in maniera rigorosa, mostrandosi propenso a risolvere in autonomia potenziali problematiche e a non causare ritardi o difficoltà nell’operatività del team di lavoro.

Lavoro di squadra: 3

Durante il semestre precedente, Mario aveva ottenuto un punteggio di 2 relativamente alla capacità di lavorare in squadra, frutto della sua difficoltà nel richiedere l’apporto dei colleghi per raggiungere un obiettivo comune. In questo semestre la valutazione è stata incrementata di 1 punto per sottolineare lo sforzo del dipendente nel cercare la collaborazione degli altri membri del team e offrire la sua collaborazione.

Spirito di iniziativa: 4

Mario si conferma un’ottima risorsa nel proporre nuove idee e soluzioni innovative volte a semplificare il lavoro e a mantenere l’azienda al passo con le ultime novità nel campo del web marketing.

Flessibilità: 4

Mario ha affrontato la recente riorganizzazione del reparto senza accusare eccessivamente i cambiamenti in termini di rendimento, rendendosi disponibile a collaborare per ripristinare prontamente la piena operatività del team.

Punteggio complessivo: 24/30

Risultati raggiunti:

  • Aumento della Customer Lifetime Value rispetto al semestre precedente
  • Incremento delle recensioni prodotto positive.

Opportunità di miglioramento: constatata la sua propensione a lavorare in autonomia, Mario dovrebbe proseguire la strada intrapresa sotto l’aspetto della collaborazione e del lavoro di squadra, confrontandosi maggiormente con il resto del team, per condividere proposte e soluzioni.

Obiettivi futuri:

  • Continuare a migliorare i risultati ottenuti, implementando la strategia di marketing digitale nel nuovo semestre
  • Elaborare una strategia mirata all’aumento del ROI e al taglio delle spese non necessarie.

Note: si consiglia la partecipazione al workshop sul teamwork programmato in settembre.

 

Sapere come impostare e compilare una scheda di valutazione del personale in modo corretto e obiettivo ti consente di ottenere una prospettiva accurata del rendimento dei tuoi dipendenti, in modo da stimolarli a correggere possibili lacune, così da favorire la crescita complessiva dell’azienda. Grazie ai consigli, al template e all’esempio di scheda valutativa contenuti in questo articolo, puoi trasformare le valutazioni dei dipendenti in occasioni costruttive di confronto e trasmettere ai tuoi collaboratori il valore che l’impresa dà al loro impegno.

 

Pubblica un'offerta

Pronto per iniziare?

Pubblica un'offerta

*Indeed fornisce queste informazioni agli utenti del sito a titolo di cortesia. Non abbiamo il ruolo di consulenti legali o per la selezione del personale, non siamo responsabili per il contenuto delle descrizioni delle offerte e nessuna delle informazioni qui fornite è garanzia di prestazioni.